Le Cronache Lucane

CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI

Inclusione e formazione a Venosa

Inclusione, formazione e spirito di comunità: sono questi i principi che animano la nuova iniziativa promossa dal Comune di Venosa in collaborazione con l’Istituzione Scolastica Statale Autonoma denominata Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (C.P.I.A.) della Provincia di Potenza, presente con una sede associata a Rionero in Vulture, e con l’I.I.S.S. “Ernesto Battaglini” di Venosa (deliberazione di G.C. n.29 del 02/03/2022).
Si tratta della attivazione, nel Comune di Venosa, di un Punto di Erogazione della Sede Associata del C.P.I.A. di Rionero in Vulture per la realizzazione, già a partire dal corrente mese di marzo, di un corso gratuito di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana, rivolto ad adulti e giovani adulti, stranieri e straniere, con possibilità per i partecipanti, a seguito di scrutinio, di essere ammessi ai percorsi superiori.
Non un semplice corso di apprendimento della lingua italiana, dunque, ma una misura di sostegno al conseguimento, da parte della popolazione straniera adulta immigrata presente a Venosa, di un più elevato livello di istruzione che dia accesso a titoli di studio spendibili sull’intero territorio nazionale.
L’accordo di Rete è stato sottoscritto in data 08/03/2022 dalla Sindaca del Comune di Venosa, dott.ssa Marianna Iovanni, dalla Dirigente del C.P.I.A. della Provincia di Potenza, dott.ssa Giovanna Sardone e dalla Dirigente del l’I.I.S.S. “Ernesto Battaglini” di Venosa, dott.ssa Gabriella Ricci. Sono in corso le iscrizioni al cura delC.P.I.A..

La conoscenza della lingua italiana, anche in un contesto che valorizzi la pluralità linguistica, rappresenta un requisito essenziale per la conduzione di una vita, sociale e civile, piena e attiva, dei cittadini stranieri in Italia.
L’Amministrazione comunale lo ha affermato chiaramente già in sede di approvazione delle proprie linee strategiche,dove i processi d’integrazione sociale e culturale dei cittadini immigrati e delle loro famiglie sono individuati come prioritari.
Nutrire l’inclusione è la ricetta più efficace per far crescere la comunità.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti