Le Cronache Lucane

“LE GIORNATE DEL PAESAGGIO”: SETARO E CAPUANO FANNO IL PUNTO SUL PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE

Gli incontri si concluderanno con la premiazione dei vincitori del concorso foto e video. Oltre 250 i lavori inviati


Prosegue la tre giorni di evento delle “Giornate del Paesaggio” a Muro Lucano, organizzate dalla Direzione Ambiente della Regione Basilicata. Diversi gli eventi previsti. Nella prima delle tre giornate riflettori puntati sul Piano paesaggistico in fase di costruzione in un convegno ad hoc presso il Museo Archeologico Nazionale.

A conclusione della prima giornata abbiamo fatto il punto con il Sindaco di Muro Lucano, Giovanni Setaro che spiega: «È una occasione importante, sono grato a chi ha individuato in Muro la sede dei tre giorni di evento. Oltre alla straordinaria bellezza e alla sua storia, rappresenta in Basilicata la città che ha avviato la lotta per la tutela del paesaggio, per tutelare il patrimonio e l’eredità lasciataci dai avi.

Oggi penso innanzitutto alla battaglia contro l’eolico selvaggio, ed iniziare un percorso concreto per quanto riguarda il Piano paesaggistico regionale, è motivo di orgoglio e di vanto per Muro Lucano e per tutta l’area Nord Occidentale della Basilicata. Personalità di alto spessore rendono preziosi gli incontri ed avvieremo una discussione seria e concreta su quelle che sono le opportunità che metterà a disposizione questo strumento che sarà finalmente metodo di tutela e di garanzia per le comunità che vorranno programmare il futuro dei territori».

Al termine dei lavori e dopo i tre giorni di convegno, le premiazioni del Contest, “PaesaggiAmo, Dialoghi con la Basilicata”, sulle quali Setaro entra nel dettaglio: «Sono arrivati circa 250 prodotti tra video e foto, un ottimo strumento per promuovere il territorio, in quanto questi video gireranno per la rete e faranno promozione.

Sono video di grande qualità, selezionati e valutati da una giuria importantissima e di altissimo livello, ed anche questo contribuirà a quello che sarà il percorso che vuole fare Muro Lucano verso l’ambiente e verso il turismo».Infine, lo spettacolo di luci e proiezioni sull’acropoli murese, con Video Mapping: «Uno spettacolo innovativo, uno spettacolo realizzato con un particolare proiettore che darà lustro ed accenderà letteralmente le luci sul nostro paese, dando modo di vedere, anche con occhi nuovi, il paesaggio storico di Muro Lucano».

Anche il Presidente di Fondazione Ambiente e Ricerca di Basilicata, Antonio Capuano, a latere dell’incontro commenta: «Farbas è un ente nato nel 2014 con lo scopo di studio e di ricerca. In questo caso ci affianchiamo all’assessorato, e quindi al Dipartimento Ambiente con un ruolo di supporto e di organizzazione. Insieme alla regione approfondiamo dunque tutti quei temi che riguardano l’ambiente e la sanità.

Oggi il tema principale è quello dell’ambiente attraverso la sponsorizzazione e la programmazione sull’ambiente. Siamo quindi a Muro Lucano in supporto del Dipartimento Ambiente.

L’importanza del territorio è nevralgica, abbiamo inteso, e questo lo voglio ribadire anche con Gianni Rosa, di vedere l’ambiente non solo dal punto di vista della protezione del territorio, ma anche e soprattutto della sua promozione. Le tre giornate qui a Muro Lucano vanno esattamente in questa direzione. Protezione, prevenzione e valorizzazione ».

Il Piano Paesaggistico regionale è dunque punto cardine del lavoro messo in campo e Capuano incalza: «Il Piano paesaggistico va esattamente in questa direzione, ovvero la valorizzazione dei luoghi e del territorio. Venendo a Muro Lucano abbiamo avuto la possibilità di vederne la bellezza, dai paesaggi collinari alle montagne, sino alle cittadine che sono davvero incantevoli e suggestive. Questo è un inizio, ma credo che si vada


Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti