Le Cronache Lucane

CALVELLO, 300 LIBRI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE

Tempone: «acquistati con la quota Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali assegnati su istanza del Comune»

Si incrementa nel Comune di Calvello la dotazione di libri presso la Biblioteca Comunale G. Gioscia. Ad annunciare la novità, il Consigliere Roberto Tempone: «I testi acquistati con la quota del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali assegnati su istanza del Comune di Calvello dal Ministero della Cultura sono arrivati a destinazione.

Si tratta di circa 300 volumi di saggistica, narrativa e classici greci e latini che impreziosiscono la dotazione attuale della nostra Biblioteca. Anticipando gli interventi di ammodernamento previsti, sono state acquistate altre vetrine per ospitare i nuovi volumi.

Un ringraziamento particolare -conclude Tempone- alla Dott.ssa Maria Galgano per il supporto sempre garantito».

La Direzione generale Musei ha difatti informato tempo addietro che con decreti del 6 novembre 2020, il Responsabile unico del procedimento ha approvato gli esiti dell’istruttoria relativa alle domande di contributo avente a oggetto “avviso pubblico per il riparto di quota parte del fondo emergenze imprese e istituzioni culturali di cui all’art. 183, comma 2, del decreto-legge n. 34 del 2020, destinata al sostegno dei musei e dei luoghi della cultura non statali (decreto del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo del 26 giugno 2020, n. 297).

Le risorse, pari a 50 milioni di euro per l’anno 2021, sono destinate ai musei civici, ai musei diocesani e agli altri musei e luoghi della cultura non statali con personalità giuridica o, se di appartenenza pubblica, comunque dotati di autonomia organizzativa, contabile e di bilancio”.

L’iniziativa è stata apprezzata dai cittadini di Calvello, che oltre al plauso hanno anche chiesto all’Amministrazione se fosse possibile donare volumi privatamente, dai cittadini alla Biblioteca. Non si è fatta mancare la risposta puntuale di Tempone, che ha asserito in merito: «al momento non abbiamo un regolamento ma ciò non preclude di poter fare una donazione con una comunicazione formale della quale l’Amministrazione prenderà atto». La strada della cultura a Calvello, si fa sempre più larga.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti