Le Cronache Lucane

BARDI SULLE ORME DEL L’EX DE LUCA

In questo caos generale il presidente potrebbe essere interessato a chiamare singolarmente i consiglieri per verificare le disponibilità


DI MASSIMO DELLAPENNA

La percezione di queste ore è che tutti siano consapevoli che l’esperienza del Governo Bardi sia conclusa e che il Consiglio Regionale può solo decidere di sopravvivere senza agire al solo fine di guadagnare tempo.

La percezione è che i partiti del centrodestra non hanno la certezza che una parte dei propri consiglieri non preferisca il vivacchiare al vivere. La percezione è che molti siano pronti a scommettere sulle esigenze di sopravvivenza dei consiglieri e sul possibile soccorso rosso del Centrosinistra e dei Cinque Stelle. La percezione è che Bardi potrebbe seguire le orme di De Luca, il sindaco di Potenza che governò con una maggioranza diversa da quella con cui era stato eletto.

La percezione è che molti ritengano che il candidato Presidente fosse sbagliato. In questo immenso ed infinito gioco dell’oca molte cose appaiono strane ma soprattutto il silenzio delle opposizioni che, invece, avrebbero tutto l’interesse ad attaccare la paralisi del centrodestra e che si potrebbe giustificare solo alla luce di un interesse ad un ingresso in maggioranza.

Le aperture di Pittella ad un Governo di Scopo e la dichiarazione dei cinque stelle che invitavano il Presidente a presentare in aula un proprio Governo sembrano andare in questa direzione. In questo caos il generale sembra a suo agio e potrebbe essere interessato a chiamare singolarmente i Consiglieri Regionali per verificare la sussistenza di una qualsiasi maggioranza

. Intanto il tempo passa, l’insoddisfazione collettiva cresce e uno scatto di dignità forse sarebbe necessario da parte del centrodestra o da parte di Bardi.

La distanza tra le parti appare incolmabile e in nessuno dei casi sembra sanabile. Forse prenderne atto sarebbe la soluzione migliore. Meglio scegliere in tempo che arrivarci per contrarietà


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti