Le Cronache Lucane

SANITÀ, «TANTE POSITIVITÀ TRA GLI OPERATORI DEL SAN CARLO»

La denuncia della Uil Fpl: «Richiediamo l’intervento della Direzione Strategica al fine di tutelare i diritti dei lavoratori»


«La presenza di molti positivi in tutti i presidi ospedalieri dell’Aor San Carlo rischia di far collassare l’intero sistema. Occorre agire in fretta».

È così che la Uil Fpl denuncia il persistere di una grave situazione di criticità all’ospedale di Potenza. «La carenza di personale sanitario e di supporto Oss rischia di compromettere i normali livelli di assistenza. – afferma il sindacato – Le esigue assunzioni di personale infermieristico effettuate si sono dimostrate insufficienti e la carenza ancora a oggi non è stata colmata. La mancanza di personale Oss ha generato e continua inesorabilmente a procurare una condizione lavorativa inaccettabile.

Questa situazione danneggia non solo i lavoratori ma anche i pazienti perché incide negativamente sulla qualità delle prestazioni rese. Soprattutto con il Covid Il personale è costretto a subire turni massacranti soprattutto nei reparti di Medicina Generale, Geriatria, Cardiologia Medica e nonostante gli sforzi che la Direzione Sanitaria mette in campo quotidianamente per tamponare la situazione ma non potrà mai riuscirci, se non si assume personale in fretta».

«Non vengono così rispettate le norme sull’organizzazione dell’orario e sui riposi lavorativi. – continua la Uil Fpl – Tutto quanto su esposto sta causando un lento ma inesorabile decadimento della qualità dei servizi erogati.

Ad assicurarli, infatti, ancora oggi è solo lo spirito di sacrificio dei pochi lavoratori rimasti in servizio, che quotidianamente si impegnano nonostante le discutibili scelte di riorganizzazione aziendale e regionale.

Queste gravi criticità sì ripercuotono negativamente nel contesto lavorativo: gli operatori sanitari sono oramai allo stremo per “responsabilità” e le inefficienze del sistema». La Uil Fpl evidenzia «da anni la cronica carenza di personale Oss, con tutti i disagi conseguenti, dall’aumento dei carichi di lavoro fino al diritto negato alle ferie.

A tal proposito è stato evidenziato alla Direzione Strategica con una nota inviata i giorni scorsi ma anche nel corso dell’ultima riunione della RSU della carenza di personale OSS ma ad oggi l’Azienda non ha dato alcuna risposta. Avevamo chiesto a tal proposito di procedere all’assunzione di personale utilizzando la graduatoria esistente a tempo determinato ma ad oggi senza alcun riscontro positivo».

«Per tutte queste ragioni richiediamo – conclude la Uil Fpl – l’intervento della Direzione Strategica a verificare quanto descritto a tutela dei diritti dei lavoratori oramai esausti».


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti