Le Cronache Lucane

ESPERTO NELLO STAFF DELLA PULVIRENTI BANDO “SARTORIALE”: MORELLI IN POLE

ASM il dg ce l’ha in casa: l’ha assunto l’anno scorso


Scavando tra gli archivi dell’Azienda sanitaria locale di Matera (Asm), ritrovato il “reperto” chiave che potrebbe meglio spiegare la vicenda della prossima assunzione di un esperto nello staff del Direttore Generale Sabrina Pulvirenti. La procedura, come Cronache Lucane ha già approfondito, formalmente presenta delle falle normative tali che l’atto del Dg si presenta, allo stato attuale delle cose, come annullabile a tal punto che per sanare le anomalie non sembra esserci altra alternativa all’azione di nullità.

Non che la forzatura del Dg sia stata fatta apposta per la già presidente del Consiglio direttivo dell’associazione italiana per l’Integrità della Salute e del Sistema Sanitario e Sociale (Aiis), Agnese Morelli, ma, la Morelli stessa, a bocce ferme, sembra proprio la predestinata per l’assunzione in questione.

Pulvirenti, che cerca un Dirigente “Internal auditor e due diligence”, per scegliere il “fortunato”, data la mansione inerente a funzioni di particolare rilevanza e di interesse strategico, potrà procedere bypassando il concorso.

Di conseguenza, valutato il possesso dei requisiti di una eventuale rosa di partecipanti all’Avviso, ampia discrezione da parte della Pulvirenti nella scelta. Il Dg, il cui incarico tra le altre cose, sulla carta, avrebbe durata inferiore a quella dell’esperto da assumere, potrebbe non avere la necessità di “pescare” il Dirigente da angoli remoti dell’Italia, poichè già lo ha in Asm. Si tratta, per l’appunto, di Morelli.

Il profilo professionale ricercato è quello di un laureato in Economia e Commercio che, iscritto nel registro dei revisori legali presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, abbia un’anzianità di 5 anni di servizio effettivo, in analoghe mansioni, prestato in Enti del Sistema sanitario nazionale. Morelli, nata a Matera ma per anni, dal 2005, in servizio al Nord, Trento e dintorni, corrisponde perfettamente al profilo appena descritto.

Dal Nord, Morelli si ritrova al Sud, a Matera, essendo tra i vincitori, l’anno scorso, dell’Avviso Asm relativo alla “Mobilità regionale ed interregionale, compartimentale ed intercompartimentale, per la copertura a tempo indeterminato di 6 posti di collaboratore amministrativo professionale». Benchè l’Avviso di Mobilità indetto nel 2020, lo stesso fu esperito in toto soltanto nel 2021 e fu proprio la Pulvirenti, nella circostanza da Commissario dell’Asm, a validare, nell’aprile dell’anno scorso, i verbali e le graduatorie fornite dalla Commissione esaminatrice.

Per una serie di valutazioni, a poter scommettere un centesimo sul “vincitore” dell’Avviso Asm per il conferimento di un incarico di Dirigente “Internal auditor” in Staff alla Direzione Generale, lo si farebbe puntando su Agnese Morelli.

I piani del Dg, tuttavia, navigano ancora sulla rotta dell’iceberg normativo in grado di far affondare l’imbarcazione. Premesso che per la tipologia di incarico in questione, l’Asm ha «l’obbligo di rendere contestualmente indisponibili posti di organico della dirigenza per i corrispondenti oneri finanziari», nel caso di specie mancano primariamente le «direttive regionali », Pulvirenti non sembra aver acquisito il preventivo “nulla osta” regionale, e, in secondo luogo, manca anche il completamento della razionalizzazione del settore sanitario.

In base al Decreto legge sulle “Disposizioni urgenti per l’equilibrio del settore sanitario”, prevista, in estrema sintesi, sulla base e nel rispetto degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, una riorganizzazione dei servizi distrettuali e delle cure primarie finalizzate all’assistenza 24 ore su 24, con adeguamento agli standard europei e tramite anche provvedimenti di riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati ed effettivamente a carico del servizio sanitario regionale.

Non a caso, neanche 2 anni fa, la Giunta regionale del Piemonte ha stabilito il divieto di conferimento di qualsiasi tipologia di incarico come quello che vorrebbe fare Pulvirenti, quindi per funzioni di particolare rilevanza e di interesse strategico, «fino ad avvenuta completa realizzazione nella Regione del processo di razionalizzazione e riduzione dei posti letto e delle corrispondenti strutture complesse ».

Razionalizzazione che anche in Basilicata, non risulta completamente realizzata.


 

Ferdinando Moliterni

3807454583

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti