Le Cronache Lucane

LUCANI UMILIATI RINUNCIANO

ASM, a pochi giorni dalla scadenza per entrare nell’albo dei legali, le domande arrivano quasi tutte da Roma o dalla Campania


Mancano soltanto pochi giorni alla scadenza, precisamente il 18, della finestra temporale utile alla platea di interessati per presentare la domanda per l’inserimento nell’elenco degli Avvocati dell’Azienda sanitaria di Matera (Asm) che possono essere incaricati del patrocinio dell’Ente in alcuni casi specifici.

Agli interessati ad ottenere incarichi legali da parte dell’Asm secondo un criterio di rotazione e previa valutazione delle specifiche competenze nonché previa comparazione di almeno tre preventivi sul compenso richiesto, basterà inoltrare la relativa domanda utilizzando gli appositi moduli che la stessa Azienda sanitaria ha messo a disposizione direttamente sul proprio sito.

Sebbene l’Asm di Matera sia già dotata al proprio interno di un Ufficio legale con uno specifico avvocato dedicato e che assiste l’amministrazione in tutte le controversie, gli avvocati presenti nell’elenco che verrà predisposto dall’Azienda in ordine rigorosamente alfabetico potranno essere incaricati del patrocinio qualora il legale interno all’Asm, per una qualsiasi motivazione, quale quella dell’eccessivo carico di lavoro da lui evidenziato, o, per esempio, quella connessa a particolari questioni legate a conflitti di interesse, riterrà, motivando, di non poter assumere la difesa dell’Azienda sanitaria. In tali situazioni l’Asm ricorrerà al conferimento dell’incarico in favore di un avvocato esterno che sarà attinto proprio dall’elenco aggiornato.

Questo è il criterio che tutte le amministrazioni che hanno al proprio interno l’avvocatura sono tenute a rispettare senza correre il rischio di vedersi citate davanti alla Corte dei Conti per danno erariale qualora pur in presenza dell’avvocatura interna e senza alcuna motivazione conferiscono incarichi all’esterno.

Molto attesa la conclusione dell’iter procedurale perché a giochi chiusi sarà possibile riscontrare varie voci che si rincorrono con insistenza crescente in questi ultimi giorni.

Pare, riportano i rumors, che il numero degli avvocati della provincia di Matera e della Basilicata che stanno presentando domanda di inserimento nell’Albo dell’Asm siano in numero nettamente inferiore agli avvocati del foro di Roma che in massa starebbero partecipando al suddetto Avviso.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti