Le Cronache Lucane

VIZZIELLO ALLA FINE SCIOGLIE LA RISERVA E PASSA ALLA LEGA

L’ex capogruppo di FdI chiude definitivamente con i meloniani: «Convinto che la strada giusta non è quella degli slogan ma quella d ell’integrità»


POTENZA. Dopo presunti annunci, rumors e porte sbattute, arriva l’ufficialità: l’ex capogruppo di Fratelli d’Italia Vizziello aderisce alla Lega. Più che un passaggio un ritorno a casa si potrebbe definire, considerato che Vizziello è già stato militante del Carroccio. In questi giorni si erano susseguite insistentemente le voci di un suo avvicinamento alla Lega dopo aver rotto, in modo definitivo, con Fratelli d’Italia.

A dare però l’annuncio è stato il commissario regionale della Lega Marti: «È di questa mattina l’adesione del Consigliere regionale Gianmichele Vizziello alla Lega Basilicata per Salvini Premier, che, pertanto, entrerà a far parte del Gruppo consiliare in Regione». Una notizia accolta con soddisfazione da Marti visto i recenti abbandoni nel gruppo consiliare (su tutti il capogruppo Coviello passato manco a farlo a posta a FdI). «La Lega lucana cresce sul territorio e nelle Istituzioni -sottolinea Marti- un’ottima notizia, soprattutto in un momento delicato e importante quale è quello attuale, in cui il governo regionale è chiamato a segnare un chiaro cambio di passo nella sua azione. Con l’adesione di Vizziello e la ricostituzione del gruppo consiliare ai numeri d’inizio legislatura, la Lega darà ancora più convintamente il suo supporto perché ci sia un nuovo protagonismo della maggioranza che ha vinto le elezioni regionali del 2019, e lo farà con le sue idee e con un elevato senso di responsabilità ».

A dare il benvenuto a Vizziello anche il Vice coordinatore della Lega Massimo Zullino: «La politica deve convintamente re-impadronirsi del suo vero ruolo di unità, di guida, di indirizzo e divisione; concetti questi dal valore inestimabile, sui quali c’è poco da sorridere, specie se si è inteso affidare il futuro di questa Regione a funzionari e burocrati anziché condividere linee strategiche di sviluppo con chi è stato convintamente eletto dai cittadini; i partiti politici ed il Consiglio tutto devono tornare al loro ruolo più nobile e legittimo, un ruolo che la c.d. “pieni poteri” sta irrimediabilmente minando”, altro che capricci e tatticismi-,per la Lega di Matteo Salvini la Politica è formazione, serietà e buona amministrazione».

Zullino non ha fatto mancare un passaggio sul percorso politico intensi di Vizziello in tutti questi anni: «È il momento delle scelte quelle coraggiose e sane, come quelle di un eccellente professionista, uomo politico di garbo e levatura riconosciute, la cui esperienza politica ha visto le origini autentiche nel fronte più sano del Movimento Sociale Italiano; nel 2017 già ricopriva il ruolo di coordinatore della Città dei Sassi, con eccezionale equilibrio e moderazione, nella Lega di Matteo Salvini, già Noi con Salvini.

Poiché è questa l’esperienza che oggi intende continuare, nel solco di una politica fatta di sacrificio, serietà, obiettivi di lungo termine; quella politica a cui ogni cittadino, lavoratore, impresa, ogni rappresentanza sociale e di categoria deve guardare con rispetto, ascolto e fiducia, senza infingimenti, tatticismi o sterili compromessi; quella politica che vede al centro i cittadini, il territorio, lo sviluppo socio-economico e dove la sola priorità sia la costruzione di una nuova classe dirigente, tanto politica quanto amministrativa, che abbia come unico faro il bene comune ». Infine, la parola al protagonista della giornata che sembra essere soddisfatto della scelta effettuata.

Vizziello fa presente che «La conferenza stampa indetta dal Segretario della Lega Sen. Roberto Marti ha riacceso un faro su una strada tutta in salita, ma non impossibile da percorrere; mi ha convinto definitivamente che la strada giusta non è certo quella degli slogan estremi di certi partiti, alla ricerca spasmodica di quella integrità etica e politica puntualmente e falsamente smentita con le scelte che gli stessi compiono ogni giorno».

«C’è invece chi ha fatto dell’integrità e della coerenza un valore, in cui mi ritrovo a pieno, anche a scapito delle proprie posizioni. A queste figure ho inteso legarmi sin dall’inizio di questo mandato. Non ho dunque remore ad affermare che, da interlocuzioni con il Vice coordinatore della Lega Basilicata Massimo Zullino e i vertici nazionali del partito, ho condiviso che il primo passo verso il vero cambiamento è quello della scelta» conclude Vizziello.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti