Le Cronache Lucane

SANREMOSOL SI SDOPPIA, GLI STUDENTI SARANNO PRESENTI A FINE MARZO

Ad una settimana dall’inizio del Festival di Sanremo in definizione gli ultimi dettagli, Grande: «Faremo in modo che per gli studenti sia un’esperienza unica e indimenticabile


Ad una settimana dall’inizio del Festival di Sanremo e di SanremoSol, si stanno definendo gli ultimi dettagli. In particolare il format che parla tanto lucano, ha tra le sue attività quello di coinvolgere le scuole e far partecipare gli studenti ad una serie di iniziative culturali. Per via del Covid e per l’impossibilità di svolgere le attività in totale sicurezza, quest’anno si è deciso di rinviare la partecipazione degli oltre 300 ragazzi a fine marzo. Gli istituti scolastici coinvolti sono quelli di Senise, Corleto Perticara, Venosa e Policoro.

E’ da sette anni, ormai, che gli studenti sono presenti a SanremoSol. La prima edizione del format, vide già la presenza del liceo musicale di Venosa con la sua dirigente Mimma Carlomagno. Successivamente il progetto si è arricchito con l’adesione dell’istituto “Sinisgalli” di Senise, presente tutti gli anni, assieme alla dirigente Rosa Schettini. Nuove arrivate le scuole di Policoro, ed in particolare il liceo “Fermi” con la dirigente Giovanna Tarantino, e il comprensivo di Corleto Perticara, con la dirigente Michela Antonia Napolitano.

Quest’ultimo istituto, con il coinvolgimento dell’amministrazione comunale, ha implementato le attività con gli studenti, che hanno contribuito alla produzione dei video sulla promozione del paese; questa una possibilità in più volta alla crescita e al potenziamento dello studente. «Le attività programmate a Sanremo per gli studenti a fine marzo – spiega Giuseppe Grande, direttore di SanremoSol – saranno con relatori di alto profilo e personaggi della tv. Faremo in modo che per gli studenti sia un’esperienza unica e indimenticabile».


Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti