Le Cronache Lucane

FONDI DALL’ACCCORDO CON I MINISTRI

Saranno impegnati in Basilicata per lo sviluppo economico, coesione sociale e social card

Dopo l’intesa siglata prima di Natale tra Regione Basilicata, Ministero della Transizione Ecologica, Ministero dell’Economia e delle Finanze si dà il via agli interventi legati alle risorse del “Fondo per la promozione di misure di sviluppo economico e attivazione di una social card per i residenti nelle regioni interessate dalle estrazioni di idrocarburi. La misura è relativa al 2020 ed è pari a poco più di 34 milioni e 600 mila euro. Tre i settori individuati dalla Regione: sviluppo economico, coesione sociale e social card. Sul primo punto, si darà la possibilità agli operatori economici lucani di avere sostegni ed essere competitivi anche nei nuovi investimenti produttivi nell’ambito dei servizi gro-ambientali e produttivi. Si immagineranno pacchetti integrati agevolativi o contratti di sviluppo regionale e nazionale. L’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo, ricorda che tale misura offre la possibilità di ristrutturare le attività, rimodulare dal punto di vista organizzativo, attuare il trasferimento tecnologico e la riconversione produttiva nell’ambito dell’economia circolare e la transizione ecologica soprattutto nelle cosiddette aree ZES.

Sulla coesione sociale si guarderà al reddito minimo di inserimento, alla salvaguardia dei livelli occupazionali nei cantieri forestali.
Il terzo punto, quello che riguarda la social card interesserà le famiglie bisognose per il diritto all’educazione e all’istruzione.

 

 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti