Le Cronache Lucane

OPEN DAY DOMENICA 16 GENNAIO IN PIAZZA CON CLINICA MOBILE

Da mercoledì 12 gennaio la clinica mobile messa a disposizione dell’Azienda USL dal Gruppo Coesia è davanti a Palazzo d’Accursio ad accogliere i giovani dai 5 ai 20 anni non ancora vaccinati. Domenica 16 gennaio per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, tutti i giovani dai 5 ai 19 anni

GRAN BELLA INIZIATIVA
#vaccinpiazza

In Piazza Maggiore la clinica mobile di Coesia per le vaccinazioni ad accesso diretto.

Open Day 5-19 anni domenica 16 gennaio

Vaccinpiazza. In Piazza Maggiore la clinica mobile di Coesia per le vaccinazioni ad accesso diretto. Open Day 5-19 anni domenica 16 gennaio
Vaccinpiazza. In Piazza Maggiore la clinica mobile di Coesia per le vaccinazioni ad accesso diretto. Open Day 5-19 anni domenica 16 gennaio

13 gennaio 2022

 

Da mercoledì 12 gennaio la clinica mobile messa a disposizione dell’Azienda USL dal Gruppo Coesia è davanti a Palazzo d’Accursio ad accogliere i giovani dai 5 ai 20 anni non ancora vaccinati. Domenica 16 gennaio per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, tutti i giovani dai 5 ai 19 anni.

Con la riapertura delle scuole, al centro della città, un’altra occasione per scegliere la vaccinazione e contribuire a proteggere la comunità dal coronavirus.
Un’ulteriore opportunità, rivolta in particolare ai genitori dei più piccoli, finalizzata a semplificare e favorire l’accesso alla vaccinazione dei bimbi di età compresa tra i 5 e gli 11 anni la cui copertura ad oggi è pari all’11,7%.

A partire dal 12 gennaio, ogni giorno dalle 15 alle 19, la clinica mobile del Gruppo Coesia, messa a disposizione dell’Azienda USL di Bologna, in accordo con il Comune di Bologna, stazionerà davanti a Palazzo d’Accursio per tutto il mese di gennaio per offrire la prima dose di vaccinazione anti-covid ai bambini dai 5 anni in su e a tutti gli studenti non ancora vaccinati fino ai 20 anni compresi.

Disponibili 200 dosi al giorno, ad accesso diretto, senza necessità di prenotazione per residenti e domiciliati nel territorio dell’Azienda USL di Bologna (compresa, quindi, Castenaso. NdR).

 
👉Domenica 16 gennaio per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, tutti i giovani dai 5 ai 19 anni potranno infatti accedere al vaccino.
📍Nella Città metropolitana sono due i centri vaccinali a disposizione: l’hub Cicogna, in via Palazzetti 1 a San Lazzaro di Savena, e il Poliambulatorio dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di via Di Barbiano 1/10, nel capoluogo (Per il Rizzoli orario 10-18 e solo fascia 5-11).

Per garantire condizioni confortevoli a chi si vorrà vaccinare in Piazza Maggiore, oltre alla clinica mobile che conta una superficie di 45 mq riscaldati, il Comune allestirà due tensostrutture di 16 mq l’una, dotate di riscaldamento, per l’osservazione post-vaccinale.

❗Si ricorda che per la vaccinazione dei minori è necessario che sia presente un genitore che abbia il consenso dell’altro genitore o un maggiorenne delegato dai genitori con la modulistica occorrente, disponibile al link in fondo a questa pagina.

Nota a cura di AUSL Bologna

Link

Gli hub e i punti vaccinali dell’open day 5-19 anni di domenica 16 gennaio

Domenica 16 gennaio per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, in almeno un centro vaccinale per provincia, da Piacenza a Rimini, tutti i giovani dai 5 ai 19 anni potranno infatti accedere al vaccino secondo modalità organizzative che saranno comunicate dalle Ausl sui rispettivi siti internet aziendali.

L’unico obbligo è la presenza, nel caso dei minorenni, di un genitore o di chi ne fa le veci.

Piacenza

Sono due gli hub vaccinali a disposizione nel territorio piacentino: nel capoluogo la Pediatria di comunità, in piazzale Milano, aperto dalle 8.30 alle 13.30 ad accesso libero per la fascia 5-11 anni. A Castel Giovanni, al centro Palacastello in strada della Spadina 1, l’appuntamento è invece dalle 14 alle 20.30, riservato ai 12-19enni.

Parma

Nella città ducale la sede riservata alla vaccinazione libera degli under 19 è l’hub vaccinale dell’Ospedale Maggiore (ex centro prelievi), con ingresso da via Abbeveratoia.

Reggio Emilia

Nella città del Tricolore l’appuntamento è al tendone Iren di piazza della Vittoria: il mattino sarà destinato a chi ha tra i 5 e gli 11 anni, il pomeriggio ai 12-19enni.

Modena

A Modena la sede prescelta per l’openday è la Casa della Salute di via Rita Levi Montalcini (civico 200).

Bologna

Nella Città metropolitana sono due i centri vaccinali a disposizione: l’hub Cicogna, in via Palazzetti 1 a San Lazzaro di Savena, e il Poliambulatorio dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di via Di Barbiano 1/10, nel capoluogo (Per il Rizzoli orario 10-18 e solo fascia 5-11).

Imola

Per il Circondario Imolese la sede dell’open day è il Padiglione 12 dell’area ex Lolli a Imola.

Ferrara

A Ferrara sono due gli hub a disposizione, entrambi nel Comune capoluogo: la Casa della Salute Cittadella San Rocco in corso Giovecca 183 per i bambini tra i 5 e gli 11 anni, e l’Ambulatorio di medicina dello sport del Motovelodromo in via Augusto Bianchi 4 per i 12-19enni.

Ravenna

Nella città bizantina la sede designata è il piano terra del Centro Medicina e prevenzione di via Fiume Montone abbandonato 134.

Forlì

Per il territorio forlivese l’appuntamento è al primo piano della Pediatria di Comunità in via Colombo 11, nel capoluogo.

Cesena

A Cesena l’hub prescelto per l’open day è la Pediatria di Comunità di piazza Anna Magnani 146.

Rimini

A Rimini la sede delle vaccinazioni sarà la Pediatria di Comunità al piano terra del ‘Colosseo’, in via Coriano 38.

Versione 12. del 5/01/2022
ALLEGATO 1 AL MODULO DI CONSENSO VACCINAZIONE ANTI-COVID-19
NOTA INFORMATIVA COMIRNATY (BioNTech/Pfizer)

Cos’è Comirnaty e a cosa serve

Comirnaty è un vaccino utilizzato per la prevenzione di COVID-19, malattia causata dal virus SARS-CoV-2. Comirnaty viene somministrato agli adulti e agli adolescenti di età pari o superiore a 5 anni. Il vaccino induce il sistema immunitario (le difese naturali dell’organismo) a produrre gli anticorpi e le cellule del sangue attive contro il virus, conferendo così una protezione anti COVID-19. Poiché Comirnaty non contiene il virus per indurre l’immunità, non può trasmettere COVID-19.

Cosa deve sapere prima di ricevere Comirnaty

Comirnaty non deve essere somministrato se è allergico al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati di seguito).
Avvertenze e precauzioni
Si rivolga al medico o all’operatore sanitario del centro vaccinale prima di ricevere il vaccino se:
 ha avuto una grave reazione allergica o problemi respiratori dopo l’iniezione di un altro vaccino o dopoavere ricevuto Comirnaty in passato;
 è svenuto dopo un’iniezione;
 ha una malattia o un’infezione grave con febbre alta. Tuttavia, se ha una febbre lieve o un’infezione delle vie
respiratorie superiori (come un raffreddore) potrà comunque ricevere la vaccinazione;
 ha un problema di sanguinamento, una tendenza alla formazione di lividi, o se usa medicinali per prevenire la
formazione di coaguli di sangue;
 ha un sistema immunitario indebolito, a causa di una malattia come l’infezione da HIV, o di medicinali che influenzano il
sistema immunitario, come i corticosteroidi.
Dopo la vaccinazione con Comirnaty sono stati segnalati casi molto rari di miocardite (infiammazione del cuore) e pericardite (infiammazione del rivestimento esterno del cuore), verificatisi principalmente nelle due settimane successive alla vaccinazione, più spesso dopo la seconda dose e nei giovani di sesso maschile. Dopo la vaccinazione è necessario prestare attenzione ai segni di miocardite e pericardite, quali respiro corto, palpitazioni e dolore toracico, e rivolgersi immediatamente al medico in caso di comparsa di tali sintomi.

Altri medicinali e Comirnaty

Informi il medico o l’operatore sanitario del centro vaccinale se sta usando, ha recentemente usato o potrebbe usare qualsiasi altro medicinale, o se le è stato somministrato di recente qualsiasi altro vaccino.

Gravidanza e allattamento

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza o se sta allattando con latte materno, chieda consiglio al medico prima di ricevere questo vaccino.
I dati relativi all’uso di Comirnaty in donne in gravidanza sono limitati. Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti su gravidanza, sviluppo embrionale/fetale, parto o sviluppo post-natale.
Il Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 per le donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre e per le donne che allattano, senza necessità di sospendere l’allattamento; relativamente al primo trimestre di gravidanza, la vaccinazione può essere presa in considerazione dopo valutazione dei potenziali benefici e dei potenziali rischi con la figura professionale sanitaria di riferimento.
Durata della protezione e limitazioni dell’efficacia del vaccino
La durata della protezione offerta dal vaccino non è nota; sono tuttora in corso studi clinici volti a stabilirla. Come per tutti i vaccini, la vaccinazione con Comirnaty potrebbe non proteggere tutti coloro che lo ricevono. I soggetti potrebbero non essere completamente protetti fino a 7 giorni dopo la seconda dose del vaccino.
È pertanto essenziale continuare a seguire scrupolosamente le raccomandazioni di sanità pubblica (mascherina, distanziamento e lavaggio frequente delle mani).
Come viene somministrato Comirnaty
Comirnaty viene somministrato dopo diluizione sotto forma di iniezione intramuscolare nella parte superiore del braccio. È previsto un richiamo ed è raccomandabile che la seconda dose dello stesso vaccino sia somministrata 3 settimane (e comunque non oltre 42 giorni) dopo la prima dose per completare il ciclo di vaccinazione.
È molto importante che venga eseguita la seconda somministrazione per ottenere una risposta immunitaria ottimale. Qualora dimenticasse di tornare alla data prestabilita per la seconda somministrazione si rivolga al suo medico curante o al centro vaccinale dove è stata somministrata la prima dose.
Nelle persone in condizioni di immunosoppressione clinicamente rilevante, al fine di assicurare una buona risposta immunitaria, è prevista una dose aggiuntiva (dose addizionale) dopo almeno 28 giorni dalla seconda dose. Una dose di richiamo (dose booster), a distanza di almeno 4 mesi dall’ultima vaccinazione, può essere somministrata anche nei soggetti a partire dai 12 anni di età.

Comirnaty può essere utilizzato come dose addizionale o come dose booster indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario (Comirnaty, Spikevax, Vaxzevria, Janssen).

Comirnaty può essere utilizzato per completare un ciclo vaccinale misto, nei soggetti di età inferiore ai 60 anni che abbiano già effettuato una prima dose di vaccino Vaxzevria, a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di questo vaccino. Tale utilizzo non è compreso nelle indicazioni del vaccino, ma l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), a seguito della Circolare del Ministero prot. n°. 0026246-11/06/2021-DGPRE, ne ha consentito l’impiego, attraverso l’inserimento del farmaco negli elenchi predisposti secondo la legge n. 648/961 nei soggetti di età inferiore ai 60 anni con precedente utilizzo di

Vaxzevria. Tale inserimento è stato reso possibile dalla recente pubblicazione di dati clinici che dimostrano una buona risposta anticorpale ed effetti collaterali gestibili a seguito della vaccinazione con ciclo misto.
La somministrazione di Comirnaty può essere anche concomitante con quella del vaccino antinfluenzale o di un altro vaccino del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, con l’eccezione dei vaccini vivi attenuati.
Possibili effetti indesiderati

Come tutti i vaccini, Comirnaty può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Effetti indesiderati molto comuni (possono interessare più di 1 persona su 10):
 nel sito di iniezione: dolore, gonfiore, arrossamento
 stanchezza
 mal di testa
 dolore muscolare
 brividi
 dolore articolare
 diarrea
 febbre

Alcuni di questi effetti indesiderati sono risultati leggermente più frequenti negli adolescenti di età compresa fra 12 e 15 anni rispetto agli adulti.

Effetti indesiderati comuni (possono interessare fino a 1 persona su 10):
 arrossamento nel sito di iniezione
 nausea
 vomito

Effetti indesiderati non comuni (possono interessare fino a 1 persona su 100):

 ingrossamento dei linfonodi
 malessere
 dolore al braccio
 insonnia
 prurito nel sito di iniezione
 reazioni allergiche quali eruzione cutanea o prurito

Effetti indesiderati rari (possono interessare fino a 1 persona su 1.000):

 paresi temporanea di un lato del viso
 reazioni allergiche quali orticaria o gonfiore del viso

Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

 reazione allergica grave
 infiammazione del cuore (miocardite) o infiammazione del rivestimento esterno del cuore (pericardite)che possono
causare respiro corto, palpitazioni o dolore toracico
 gonfiore esteso del braccio vaccinato
 gonfiore del viso (gonfiore del viso può manifestarsi in soggetti sottoposti in passato a iniezioni cosmetiche facciali a
base di filler dermici)
 reazione cutanea che causa macchie o chiazze rosse sulla pelle, che possono avere l’aspetto di un bersaglio o “occhio
di bue” con un nucleo rosso scuro circondato da anelli rosso chiaro (eritema multiforme)

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, anche se non elencati di sopra, si rivolga al medico curante o contatti il centro vaccinale.

Può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione (https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse).

Cosa contiene Comirnaty

Il principio attivo è un vaccino a mRNA anti-COVID-19.Gli altri componenti sono:
Comirnaty 30 microgrammi/dose concentrato per dispersione iniettabile (tappo viola): ((4-idrossibutil)azanediil) bis(esano-6,1-diil)bis(2-esildecanoato) (ALC-0315); 2-[(polietilenglicole)-2000]-N,N- ditetradecilacetammide (ALC-0159); 1,2-distearoil-sn-glicero-3-fosfocolina (DSPC); colesterolo; potassio cloruro;potassio diidrogeno fosfato; sodio cloruro; fosfato disodico diidrato; saccarosio; acqua per preparazioni iniettabili
Comirnaty 30 microgrammi/dose dispersione per preparazione iniettabile (tappo grigio): ((4- idrossibutil)azanediil) bis(esano-6,1-diil)bis(2-esildecanoato) (ALC-0315); 2-[(polietilenglicole)-2000]-N,N- ditetradecilacetammide (ALC-0159); 1,2-distearoil-sn-glicero-3-fosfocolina (DSPC); colesterolo; trometalolo; trometalolo cloridrato; saccarosio; acqua per preparazioni iniettabili.
Comirnaty 10 microgrammi/dose concentrato per dispersione iniettabile (tappo arancione): ((4- idrossibutil)azanediil) bis(esano-6,1-diil)bis(2-esildecanoato) (ALC-0315); 2-[(polietilenglicole)-2000]-N,N- ditetradecilacetammide (ALC-0159); 1,2-distearoil-sn-glicero-3-fosfocolina (DSPC); colesterolo; trometalolo; trometalolo cloridrato; saccarosio; acqua per preparazioni iniettabili.

1 La Legge n. 648/96 consente ai medici l’utilizzo a carico del SSN di farmaci che si sono dimostrati efficaci e sicuri nel trattamento diuna determinata patologia, ma che non sono autorizzati per quella specifica indicazione terapeutica

Le Cronache Lucane