Le Cronache Lucane

CONSIGLIO REGIONALE, LA SEDUTA DI DOMANI RISCHIA DI SALTARE

L’opposizione ha chiesto lo slittamento della discussione del Piano Strategico Regionale. La maggioranza potrebbe però approfittarne per sistemare le questioni interne


POTENZA. Il Consiglio regionale previsto per domani potrebbe slittare al fine settimana. La maggioranza di centrodestra, guidata dal governatore Bardi, potrebbe prendere la palla al balzo dopo la richiesta inviata dall’opposizione nelle scorse ore per la sola discussione del punto inerente il Piano Strategico Regionale, per sistemare le sue questioni interne. Dalle opposizione la richiesta è arrivata in modo congiunto, tra i motivi quello di permettere anche al consigliere regionale del Partito democratico Marcello Pittella di partecipare ai lavori dopo i numerosi motivi personali che lo hanno costretto ad assentarsi in questi mesi.

Tale richieste potrebbe tramutarsi, oltre che in un gesto di cortesia nei confronti di un collega, anche in chance per la maggioranza per mettere ordine prima di affrontare una seduta complessa del Consiglio. Non è un mistero infatti che con le dimissioni del consigliere regionale Giovanni Vizziello dal gruppo di Fratelli d’Italia (come spieghiamo nella pagina precedente ndr.) la maggioranza deve comprendere di che natura sono i nuovi equilibri che si stanno formando.

Non solo. Con le dimissioni di Vizziello da capogruppo FdI deve anche riorganizzarsi in termini di postazioni consiliari e nominare una nuova guida del gruppo. Azioni che richiedono un certo tempo e che vanno anche comunicate tempestivamente agli Uffici del Consiglio regionale. La maggioranza potrebbe quindi prendere questo usufruire di questo nuovo tempo a disposizione per riorganizzarsi e per provare ad arrivare compatti ad una seduta del Consiglio che oltre al Piano Strategico Regionale vede come punti all’ordine del giorno questioni molo importanti. Come primo punto infatti è prevista l’elezione dei tre delegati per l’elezione del Presidente della Repubblica.

Per prassi in Basilicata vengono designati il Presidente della Regione, il Presidente del Consiglio e un consigliere di opposizione. Proprio per l’individuazione di quest’ultimo rappresentante le opposizioni dovrebbero incontrarsi questa mattina. In pole ci sarebbe proprio Pittella con il suo collega di partito Cifarelli.

Ma all’ordine del giorno ella seduta del Consiglio regionale vi saranno anche due proposte di legge e il rinnovo dell’Ufficio di Presidenza. La maggioranza su questi ultimi punti vorrebbe essere certa di aver prima raggiunto una quadra al suo interno per evitare che i nuovi equilibri abbiano compromesso la possibilità di una votazione a sostegno. Per questo, i rumors raccolti in queste ore parlerebbero di un rinvio dei lavati a dopo il 14 gennaio per una seduta più “tranquilla”.


 

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti