Le Cronache Lucane

ARRESTI PER MALTRATTAMENTI E ATTI PERSUCUTORI

Due persone finite in carcere. Uno è un diciannovenne che ha aggredito i genitori.

Due arresti a Matera nell’ultima settimana nell’ambito del contrasto agli atti persecutori e maltrattamenti in famiglia. La notte di capodanno i Carabinieri hanno arrestato un diciannovenne responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza, resistenza e oltraggio a P.U. Dopo aver festeggiato la fine dell’anno con i propri genitori nell’abitazione di Miglionico, in stato di forte alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcol, avrebbe picchiato padre e madre. Il padre si sarebbe rivolto al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Matera per esser medicato alcune lesioni al volto ed ad un orecchio. Giunti in casa i militari hanno colto in flagranza il giovane mentre aggrediva la madre. Arrestato, è stato associato al carcere di Trani.

Il primo dell’anno invece arrestato un 45enne di Matera in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale cittadino. L’uomo è accusato di aver commesso atti persecutori nei confronti della moglie, reato reiterato già da gennaio dello scorso anno. Una serie di indagini ha permesso di accertare che tali atti persecutori non erano mai terminati, motivo per cui la Procura ha chiesto e ottenuto un nuovo provvedimento restrittivo nei confronti dell’uomo.

Le Cronache Lucane