Le Cronache Lucane

AUMENTANO I CONTAGI E ANCORA PROBLEMI GESTIONALI: ALLE TENDE DEL QATAR, MAXI ASSEMBRAMENTI E CODE INFINITE

Lunghe code in attesa della somministrazione. In tilt tutto il sistema organizzativo. Ma non si doveva mantenere la distanza di almeno un metro?


Come abbiamo più volte ribadito nei giorni scorsi, l’adozione del Super Green Pass ha dato un forte impulso alla campagna vaccinale. Un impulso talmente forte che ha mandato in tilt tutto il sistema organizzativo degli hub vaccinali. Nelle tende del Qatar situate presso l’ospedale “San Carlo” di Potenza, come si può vedere dalle foto, si creano maxi assembramenti tra le persone in attesa di vaccinazione.

Ma non si era detto che bisognava evitare gli assembramenti? Sono due anni che Governo nazionale, Governo regionale, sindaci, medici e farmacisti ripetono come un mantra che “il virus cammina con le nostre gambe”, “evitate gli assembramenti”, “mantenete la distanza di almeno un metro” e ora vediamo che proprio nei luoghi adibiti alla tanto famigerata e discussa campagna vaccinale dove dovrebbe esserci un minimo di rispetto delle prescrizioni del Ministero della Salute, non c’è distanziamento.

Tutti attaccati l’uno all’altro come se nulla fosse accaduto finora. Eppure in un momento tanto delicato, nel pieno della quarta ondata e con i contagi in aumento in tutta Italia sarebbe il caso di rispettarle le regole. C’è anche da dire che in quest’ultimo periodo le lunghe attese si sono create anche per la sovrapposizione di diverse categorie di cittadini da vaccinare.

Ci sono, infatti, gli over 60 che possono accedere alla somministrazione della terza dose senza prenotazione, gli over 40 che possono accedere alle terze dosi solo su prenotazione e poi ci sono tutti coloro a cui devono essere somministrate prime e seconde dosi, anch’essi ad accesso libero. È chiaro che in una situazione del genere qualcosa possa andare storto ma il tempo per organizzarsi al meglio e per prevedere ogni tipo di scenario, l’assessorato alla Sanità e le aziende sanitarie lo hanno avuto e a due anni dall’inizio della pandemia non sono più giustificabili immagini come queste.

Questo è l’ultimo weekend utile per mettersi in regola in vista delle nuove misure anti contagio che entreranno in vigore da lunedi. Si presume che l’affluenza sarà ancora alta nelle prossime settimane, vedremo come evolverà la situazione e come ci si organizzerà per far fronte alle richieste die cittadini.


 

Rosamaria Mollica

3331492781

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti