Le Cronache Lucane

​COLDIRETTI ED ENEA PER LA COLTURA DELLA CANAPA

La sinergia porta a sviluppare una nuova coltivazione utile anche alla depurazione dei terreni inquinati

La Coldiretti Matera e il Terin, il Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili di Enea, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per valorizzare e promuovere la coltivazione multifunzionale della canapa finalizzata al recupero e al miglioramento di terreni inquinati ma anche alla produzione di biomasse destinate anche alle attività della bioedilizia. La coltivazione della canapa industriale è sempre più una realtà in Italia ed anche in Basilicata da qualche tempo si è ripreso a parlare di canapa industriale. C’è una legge regionale, la 42 del 2018, che prevede la messa in campo di azioni a sostegno dello sviluppo di coltivazioni e filiere produttive. A far crescere il settore, fiorentissimo nei primi decenni del ‘900 ed abbandonato a causa dello strapotere rappresentato dalla “plastica” . La duttilità della pianta garantisce una molteplicità di utilizzi: produzione di fibre, tessuti, materiali per la bioedilizia, alimenti, cosmetici, e può rappresentare un importante strumento per la bonifica dei terreni inquinati grazie alla fitodepurazione. La collaborazione tra Coldiretti ed Enea è un primo passo per progettualità future. Per il presidente provinciale di Coldiretti Matera Gianfranco Romano la partnership sprona a proseguire la sperimentazione dell’utilizzo della canapa per risolvere problematiche di inquinamento di terreni agricoli e non solo attraverso la fitodepurazione. Queste tecniche di bonifica di terreni inquinati sono di gran lunga meno costose, più efficienti e meno impattanti di quelle convenzionali. Un accordo, dunque, volto alla tutela dell’ambiente e alla valorizzazione del territorio. La filiera della canapa con il coinvolgimento di imprese agricole e aziende di trasformazione, garantirà importanti ricadute anche in termini di occupazione. L’attività di fitobiodepurazione potrebbe essere utilizzata in contesti locali ed in particolar modo nel sito SIN della Valbasento.

 

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com