Le Cronache Lucane

“SUPERNOVE” AL BASILICATA WIKI FEST

La Compagnia “Gommalacca” di Potenza presenterà lo spettacolo divulgativo multimediale sull’impegno delle donne nella scienza

“Supernove” di Gommalacca Teatro alla prima edizione di Basilicata Wiki Fest.
Il 25 novembre a Venosa spazio al progetto teatrale multimediale su donne e scienza
sviluppato dalla compagnia teatrale di Potenza con il drammaturgo Andrea Ciommiento
In occasione della prima edizione di Basilicata Wiki Fest / Festival della conoscenza aperta,
rassegna in programma a Potenza, Matera, Venosa e Melfi dal 24 al 27 novembre 2021,
organizzata da Basilicata Wiki per raccontare l’impatto della conoscenza libera su educazione,
patrimonio culturale, promozione territoriale e industria creativa, la compagnia Gommalacca
Teatro di Potenza presenterà la sua ultima produzione “Supernove”, spettacolo divulgativo
multimediale che celebra l’impegno delle donne nella scienza, in scena giovedì 25 novembre alle
ore 16.00, presso il Castello “Del Balzo-Orsini” di Venosa.
Ideato da Carlotta Vitale, attrice e direttrice artistica di Gommalacca Teatro, e curato con Miranda
Masini e Lavinia Molinari, giovani allieve dei laboratori di ricerca scenica della compagnia, con
drammaturgia multimediale e direzione creativa di Andrea Ciommiento, “Supernove” si presenta
come il risultato performativo del progetto “Interviste alle SuperNòve”, vincitore del bando Wiki
Teatro Libero 2020 di Wikimedia Italia.

Partendo dalle nove donne più importanti nel mondo Open Source di Linux e passando dalle storie

di donne impegnate nell’ambito delle discipline STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e

matematica), lo spettacolo compie un’esplorazione emotiva nella vita di una ideale ragazza che
sogna di diventare una ricercatrice e nelle diverse fasi di consapevolezza del suo percorso,
sviluppando una narrazione multimediale attraverso tre postazioni video, tre performer e tre
storie intrecciate tra loro.

La performance sarà preceduta nella mattinata da un laboratorio di creazione multimediale, con
l’impiego di dispositivi digitali, rivolto a studenti e studentesse del Liceo Scientifico “Q. Orazio
Flacco” di Venosa, che saranno coinvolti in esercizi creativi di narrazione focalizzati sui temi dello
spettacolo: la diffusione della conoscenza libera e accessibile, il contributo delle donne al
progresso culturale e scientifico in particolare, le domande che l’universo femminile si pone sula
parità di genere nello studio e nel lavoro.

Lo spettacolo “Supernove” è il risultato di un lungo lavoro di co-ricerca, studio e scrittura, svolto
da gennaio a settembre di quest’anno, che ha preso il via attraverso una serie di interviste,
realizzate con l’utilizzo dei social network, a donne attive in tutto il mondo nel campo scientifico.
All’indagine sulle donne-scienziate del nostro tempo si è affiancata una raccolta di storie lontane
nel tempo e nello spazio sulle donne-scienziate rimaste nella storia.
Tutti i contenuti raccolti durante la ricerca sono stati rielaborati in modalità interattiva dal
drammaturgo Andrea Ciommiento, esperto di creazione performativa e mediazione artistica, con il
coinvolgimento di un gruppo di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 e i 20 anni, che hanno
avuto modo di narrarsi collettivamente attraverso smartphone, tablet e applicazioni.
“Supernove” è andato in scena con un pre-debutto lo scorso 24 settembre all’Istituto di
metodologie per l’analisi ambientale del Cnr di Tito, in occasione della Notte Europea dei
Ricercatori, mentre il 28 e 29 ottobre è stato presentato a Mantova all’interno del programma di
Segni New Generations Festival nella categoria “spettacoli sperimentali e tecnologici”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com