Le Cronache Lucane

GLI EFFETTI DEL COVID SULLA ZOOTECNIA

Per il consigliere Quarto occorre una nuova strategia per sostenere gli agricoltori e l’intero comparto

Gli effetti del Covid continuano a generare danni nell’economia lucana ripiegandosi anche sull’occupazione. Le istituzioni politiche, a tutti i livelli, sono chiamate ad avviare una fase di rilancio che permetta di superare le criticità. Per il consigliere di Fratelli d’Italia Piergiorgio Quarto, il settore indiscutibilmente più colpito è stato quello lattiero-caseario, tanto che da Coldiretti è giunta la richiesta di convocazione di un tavolo di filiera con l’assessore regionale all’Agricoltura Fanelli. Un tavolo di confronto che è uno strumento essenziale per cercare di porre un argine immediato alla crisi del settore, paradossalmente provocata anche dalla ripresa post- pandemica oltre che da atti speculativi. Lievitano- ricorda Quarto- i prezzi al consumo che se in pandemia era scesi vertiginosamente, ora subiscono l’improvviso aumento dei costi di produzione, così come gli alimenti per il bestiame e l’energia per i trasporti. Il settore zootecnico lucano è strategico non solo per l’economia regionale ma anche per la società lucana, essendo l’unico baluardo possibile contro lo spopolamento del territorio. E proprio su questo punto, come anche sul degrado territoriale, occorrono interventi puntuali e risolutivi chiamando a raccolta i protagonisti del mondo agricolo per evitare il deteriorarsi ed il peggioramento di una situazione che già non è semplice da gestire. Gli operatori di settore- conclude Quarto- vanno aiutati a superare le sistematiche difficoltà che si protraggono da tempo.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com