Le Cronache Lucane

POTENZA, LA CARICA DEI 500

Studenti in piazza al grido di «pretendiamo una scuola di qualità»


Ieri mattina, l’Unione degli studenti è scesa in piazza, a Potenza così come in tutta Italia, per rivendicare un diritto allo studio realmente garantito, una revisione dei metodi della didattica e l’inclusione dell’educazione sessuale nella didattica. Gli studenti rivendicano anche il bisogno di maggiori investimenti nell’edilizia scolastica; investimenti nei trasporti affinché non siano inefficienti e sovraffollati e investimenti nel servizio di supporto psicologico. Anche l’Unione Degli Studenti di Basilicata si è mobilitata nel capoluogo di regione con un corteo studentesco che ha visto la partecipazione di oltre 500 studenti e studentesse da tutta la provincia.

«I fondi del Pnrr saranno la chiave per investire nell’istruzione e rilanciare un settore ormai abbandonato da anni. Sono un’occasione fondamentale e gli studenti devono avere il loro protagonismo- dichiara Armando Mastromartino, coordinatore dell’Unione Degli Studenti Basilicata- Al termine del corteo, siamo riusciti ad avere un incontro con dei rappresentanti della regione, tra cui il vicepresidente Fanelli.

Abbiamo preso l’impegno di convocare tavoli tecnici sulle varie tematiche per discutere concretamente delle problematiche e trovare le adeguate soluzioni». «C’è bisogno di una concreta riforma della scuola che ponga al centro i bisogni materiali dello studente- continua Donato Telesca, coordinatore dell’Unione Degli Studenti Potenza- pretendiamo un’istruzione di qualità garantita realmente a tutte e tutti»!


 

Le Cronache Lucane