Le Cronache Lucane

ALL’ORDINE DEI GIORNALISTI ELEZIONI INFINITE IN CORSO

Grande risultato degli indipendenti. Miss preferenze al ballottaggio la Costanza, in pole per la presidenza

POTENZA. Gli esami non finiscono mai, anche le elezione all’ordine dei giornalisti a quanto pare. I pubblicisti, infatti, saranno chiamati la prossima settimana a tornare a votare per la terza volta. Dopo il primo turno dove non si è raccolto il quorum dei votanti, la seconda volta non è stato raggiunto il quorum delle preferenze per l’elezione diretta dei consiglieri regionali. Ma andiamo per ordine.

GLI ELETTI E IL PROSSIMO BALLOTTAGGIO

Sono risultati eletti, per il consiglio nazionale, Oreste Lo Pomo (professionisti) e Margherita Agata (pubblicisti). Per il consiglio regionale, sono stati eletti i giornalisti professionisti Sissi Ruggi, Loredana Costanza, Mario Restaino, Alfonso Pecoraro, Emilio Oliva, Rino Cardone.
Eletti, per i revisori dei conti, i giornalisti professionisti Antonino Palumbo e Carmela Cosentino e il giornalista pubblicista Antonio Corbo. Sempre per il consiglio regionale, vanno invece al ballottaggio i giornalisti pubblicisti: Antonella Inciso, Maristella Montano,Vito Bubbico, Giovanni Martemucci, Salvatore Santoro e Piero Miolla.

LA REGINA DELLE PREFERENZE AL BALLOTTAGGIO
È Loredana Costanza al ballottaggio la regina delle preferenze tra i giornalisti professionisti di Basilicata. E se il combinato disposto tra consenso ed esperienza non verrà accantonato, toccherà a lei la carica di Presidente. Non è la prima volta, infatti, che entra in consiglio e, rispetto all’altra donna che ce l’aveva fatta al primo turno, e’ toccato a lei nell’ultima tornata il ruolo di tesoriere nel periodo più triste mai statoci per le casse dei giornalisti lucani. Distacca anche il candidato designato alla successione di Sammartino, Restaino che al ballottaggio deve accontentarsi del secondo posto. E poi e’ il tempo di una donna presidente.

OTTIMO RISULTATO DEGLI INDIPENDENTI Buona anche la performance di Mary Fasano, che non viene eletta per una manciata di voti (6), ma che concorreva come indipendente. Era pure indipendente Salvatore Santoro che si piazza molto bene al Consiglio regionale conquistando il ballottaggio. Per i due, un enorme risultato visto che non avevano il vantaggio di stare rispettivamente nelle sestine dei professionisti e nelle terzine dei pubblicisti. Anche perché erano gli unici due indipendenti. Tutti gli altri facevano parte delle liste che ovviamente giravano con le preferenze bloccate. Ottimo il risultato anche del pubblicista Andrea Mattiacci, vice presidente dell’Ussi, il quale è il primo fotoreporter a sfiorare il ballottaggio. Nota positiva anche la candidatura a revisore di Antonio Rondinone per i pubblicisti. Anche se non è riuscito a battere l’uscente Antonio Corbo, quantomeno questa volta c’è stata una candidatura in contrapposizione che ha raccolto un certo consenso. Considerato che di solito in quel ruolo di fatto non c’è stata mai concorrenza. E poi bene finalmente un radiofonico che almeno ci prova.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com