Le Cronache Lucane

COS’È QUESTA FOLLE CORSA VERSO IL FUTURO?

Lettere lucane

Spesso in Basilicata – e, in generale, al Sud – si parla di “digital divide”, ovvero dell’arretratezza di larghe fasce della popolazione per quanto riguarda l’utilizzo di internet. E spesso si sente dire – dai politici, dagli economisti, dai commentatori – che bisogna correre, innovare, guardare avanti, marciare spediti verso il futuro. Il futuro, ecco. È bello sognare il domani, migliorarsi, immaginare tempi e mondi migliori. Ma il futuro bisogna maneggiarlo con grande prudenza, perché il futuro, se non è frutto di elaborazioni meditate con serietà e intelligenza, rischia di diventare un salto nel buio. Non so chi stia premendo sull’acceleratore del mondo, ma chi è più maturo sa che se i tre tempi della vita – il passato, il presente e il futuro – non sono in equilibrio, il rischio è il disordine e un dolore ancora maggiore. Oggi il tempo dominante è il futuro, ma solo menti poco abituate al pensiero e alla meditazione ignorano che il futuro è anzitutto il tempo della morte. E non parlo solo della morte fisica, ma anche della morte di ciò che siamo, di ciò che abbiamo imparato, di ciò a cui ci siamo legati. Se tutto deve cambiare continuamente in questa folle corsa verso il futuro, con sempre maggiore velocità noi tutti verremo messi su binari morti non appena i nostri saperi risulteranno obsoleti – solo che questo processo di obsolescenza si sta sempre di più accelerando, tanto che ormai a 50 anni si è di fatto dei vecchi rottami. Si faccia attenzione, dunque, ad abbracciare questa voluttà di futuro. Siamo sicuri che ignorare e rimuovere il passato e vivere un presente continuamente proiettato verso il futuro ci faccia bene? Ai giovani vorrei dire questo: abbiate cura del passato e guardate al futuro con equilibrio e ponderazione. Perché la vita – quella sì – corre veloce, e in un attimo si passa da essere le star del “sistema” a ferrivecchi da compatire con fastidio.

diconsoli@lecronache.info

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com