Le Cronache Lucane

L’EIPLI È SEMPRE COMMISSARIATO TERMINA SOLO L’ERA GUGLIELMETTI

Al posto della commercialista di Domodossola, l’avvocato tarantino Fortunato: tra le prime “grane” la nomina del Dg

All’Eipli, l’Ente pubblico tristemente noto, tra le altre cose, come il più commissariato d’Italia, cambio al vertice. All’Ente per lo sviluppo dell’irrigazione e la trasformazione fondiaria in Puglia, Lucania e Irpinia, che ha sede legale a Bari, non è terminato il Commissariamento, ma è terminato il mandato della commercialista di Domodossola, Antonella Guglielmetti. Il Ministero vigilante, quello delle Politiche Agricole e Forestali, s’è ricordato che la nomina di Guglielmetti come Commissario, effettuata il 20 dicembre del 2019 era della durata annuale. Guglielmetti, pertanto, doveva essere sostituita già nove mesi fa.
Ma l’Eipli, ha i suoi tempi. Del resto Commissariato nel 1979, a metà 2011, è stato soppresso e messo in liquidazione, ma a tutt’oggi è in vita più che mai. Fino alla reale soppressione, la gestione liquidatoria dell’Ente mantiene i poteri necessari ad assicurare il regolare esercizio delle funzioni dell’Ente anche nei confronti dei terzi.
Ad ogni modo al posto della Guglielmetti che letteralmente volava per essere in sede, rimborsati anche i biglietti aerei, l’avvocato di Taranto, il Prof Nicola Fortunato. Per Fortunato, tra le prime “grane” burocratiche da sistemare, quella della nomina del Direttore generale, ruolo attualmente, e da mesi ormai, ricoperto da un facente funzioni. Guglielmetti non ha completato, con il conferimento incarico, l’esperito Avviso pubblico, proceduralmente completato l’iter con la redazione della graduatoria finale, risalente al luglio del 2020. Tante e altre questioni, però, sono da sistemare. Tra queste, personale e conti. A parte le particolarità contrattuali, l’anno scorso, a titolo esemplificativo, la voce costo per il personale, ha registrato un notevole incremento passando da 5milioni e 854mila euro del 2019, a 6milioni e 406mila euro. Raddoppiati, da 50mila euro a 100mila euro, i complessivi compensi di indennità e rimborsi all’organo amministrativo. Boom a rialzo, da 633 euro del 2019 a 53mila e 284 euro, per la voce “spese per ticket mensa”.
Sui conti, invece, lo schema del Bilancio 2020, per esempio, benchè predisposto e chiuso, risulta non ancora formalmente completo data la mancata acquisizione del parere ex lege del Collegio dei Revisori.
Da definire ancora, con i ministeri interessati, Agricoltura ed Economia, plurimi dettagli anche perchè l’ultimo rendiconto approvato dal Ministero vigilante è relativo all’esercizio 2014.
Tutti questi esempi, sono soltanto una parte, l’elenco completo è più corposo, delle “grane” a cui dovrà metter mano il nuovo Commissario dell’Eipli, Nicola Fortunato.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com