Le Cronache Lucane

MATTARELLA RICEVE I MEMBRI DEL GRUPPO ARRAIOLOS

I giornalisti potranno accedere nel Cortile d’Onore per assistere alle dichiarazioni alla stampa – previo accredito – dalle ore 15:45 del 15 settembre

Oggi, al Quirinale, il XVI incontro dei Capi di Stato del “Gruppo Arraiolos”

Il XVI incontro dei Capi di Stato del “Gruppo Arraiolos” o “Uniti per l’Europa” si tiene oggi a Roma. 

Le due sessioni di lavoro, una la mattina e l’altra nel pomeriggio, si svolgono al Quirinale

Il Gruppo “Uniti per l’Europa” o “Gruppo Arraiolos” – che riunisce i Capi di Stato di Italia, Bulgaria, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Croazia, Lettonia, Ungheria, Malta, Austria, Polonia, Portogallo, Slovenia e Finlandia – deve il proprio nome alla località dell’entroterra portoghese dove il 18 ottobre 2003 i Capi di Stato di Finlandia, Germania, Lettonia, Polonia, Portogallo e Ungheria si riunirono informalmente, su invito dell’allora Presidente portoghese Jorge Sampaio, per discutere delle problematiche europee attuali e complesse. L’eterogeneità di un formato che riunisce Paesi assolutamente diversi in quanto a dimensioni, situazione economica, collocazione geografica, e l’apprezzamento ricevuto, hanno fatto sì che negli anni il Gruppo si sia gradualmente allargato sino a raggiungere l’attuale dimensione.

L’Italia partecipa agli incontri dal 2006 quando l’evento fu organizzato a Dresda e ospitato a Napoli, nel giugno del 2009, il Gruppo Arraiolos.

PROGRAMMA ARRAIOLOS:

15 settembre 2021

Ore 10:15:  Arrivo scaglionato dei Capi di Stato e rispettive delegazioni (Cortile d’Onore);
A seguire: Incontro con il Presidente Mattarella (Salone delle Feste);
Ore 11:10: “Foto di famiglia”(Salone dei Corazzieri);
Ore 11:15: Prima sessione dei lavori (Salone dei Corazzieri);
Ore 13:15: Colazione offerta dal Presidente della Repubblica Italiana in onore dei Capi di Stato partecipanti alla XVI Riunione informale del Gruppo Arraiolos;
Ore 14:45: Seconda Sessione Lavori (Salone dei Corazzieri);
Ore 16:30:Dichiarazioni alla stampa (Cortile d’Onore);
Ore 17:30: Le Delegazioni lasciano il Palazzo del Quirinale;
Ore 19:30: Ritorno delle Delegazioni al Palazzo del Quirinale;
Ore 20:15:Pranzo ufficiale offerto dal Presidente della Repubblica Italiana, in onore dei Capi di Stato, consorti e delegazioni, partecipanti alla XVI Riunione informale del Gruppo Arraiolos;
Ore 21.30:Partenza delle delegazioni.

Host Broadcaster

RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA (RAI) è l’Host Broadcaster per il XVI Meeting del Gruppo Arraiolos in programma a Roma il 15 settembre 2021 al Palazzo del Quirinale.

RAI fornirà ai Paesi partecipanti, alle emittenti e alle agenzie stampa,materiale audiovisivo in occasione dell’incontro.

Copertura degli eventi dell’Host Broadcaster

RAI produrrà segnali News Exchange di EBU per i seguenti eventi:

Ore 10.00 Arrivo dei singoli Presidenti (Cortile d’Onore);

A seguireIncontro con il Presidente Mattarella (Salone delle Feste);

Ore 11:10 –  “Foto di famiglia” (Salone dei Corazzieri);
Ore 16: 30Dichiarazioni alla stampa (Cortile d’Onore);

Ore 19:30: Ritorno delle Delegazioni al Palazzo del Quirinale.

La Rai mette a disposizione i segnali News Exchange di EBU con più canali audio: :
• Canali 1-2 suono stereo internazionale, Canali 3 lingua italiana, Canale 4 lingua inglese.

La RAI inoltre mette a disposizione un iframe degeolocalizzato per i link al web, uno in inglese e uno in lingua italiana.  

Contatti:    

Prenotazioni servizi  

• Email  raiquirinale@rai.it

Telefono: + 39 06 36863124; + 39348 7302809; + 39 337 1125817.

Staff di produzione dell’Host Broadcaster  

• Emanuela Andreani Email: emanuela.andreani@rai.it

I giornalisti potranno accedere nel Cortile d’Onore per assistere alle dichiarazioni alla stampa – previo accredito – dalle ore 15:45 del 15 settembre.

Si informa che, in applicazione del Decreto Legge n. 105/2021,l’accesso alle sedi della Presidenza della Repubblica sarà consentito esclusivamente ai possessori del Green Pass.

Roma, 15/09/2021

Gallerie fotografiche

Risorse

Dichiarazioni alla stampa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della XVI riunione del gruppo Arraiolos

Palazzo del Quirinale, 15/09/2021

Un saluto cordiale alla stampa. Abbiamo concluso le due sessioni, mattutina e pomeridiana, ed è stata una bella occasione per riprendere, dopo un anno di sosta, la tradizione dell’incontro annuale del gruppo di Arraiolos.

Desidero anche qui rivolgere anzitutto un ricordo riconoscente al Presidente Sampaio, recentemente scomparso, che ha promosso la prima riunione del gruppo nel 2003. Abbiamo rinnovato al nostro amico Presidente Rebelo de Sousa il nostro cordoglio comune.

Abbiamo avuto due intense sedute di lavoro nel corso delle quali sono stati affrontati temi di grande rilievo per il futuro della comunità internazionale: l’Unione e la sua autonomia strategica e il ruolo dell’Unione europea per rafforzare il multilateralismo.

Si tratta di argomenti sui quali il dibattito è particolarmente intenso e vivo, e tutte le opinioni sono benvenute per arricchire il percorso di ricerca di posizioni convergenti.

Ho quindi realmente apprezzato lo scambio di idee che abbiamo avuto, uno scambio di idee che ha consentito a ciascuno di noi di verificare sensibilità e punti di vista rispettivi. Tutto è avvenuto nel consueto stile del gruppo di Arraiolos: l’ascolto reciproco e il dialogo sempre amichevole e costruttivo per far maturare opinioni e soluzioni convergenti e condivise.

Ci troviamo a un punto di svolta molto importante per l’Unione europea, un punto nel quale, a mio avviso, senza remore e senza temi intoccabili, dobbiamo prima di tutto impegnarci per completare tanti cantieri aperti nella nostra integrazione.

La nuova fase ha bisogno di basi molto solide: lo dobbiamo alle nuove generazioni di europei.

Come la pandemia ci ha dimostrato, nella drammatica tristezza del suo sopravvenire, le sfide di questi anni ci chiamano ad alzare il nostro livello di ambizione. Il Next Generation è il nostro orizzonte, la nostra strategia per il futuro. E il percorso per realizzarlo è l’autonomia strategica dell’Unione.

Sul fronte della politica estera di difesa, la recente vicenda in Afghanistan sprona e dimostra ulteriormente quanto sia ineludibile compiere un passo avanti per costruire una credibilità maggiore dell’Unione in termini di sicurezza; una credibilità ovviamente complementare con la Nato e tesa al rafforzamento della cornice del reciproco sostegno e rispetto tra gli Stati.

Di fronte a carenze e omissioni, vi sono tanti commentatori, tanti opinionisti e esponenti della società civile che si chiedono spesso dove sia l’Europa e come intenda muoversi. Sono interrogativi che chiedono una maggiore presenza dell’Europa.

Il nostro impegno deve essere, allora, colmare questo divario tra le attese e la risposta che l’Unione europea è capace di dare per costruire un futuro nel quale l’Unione sia protagonista e possa parlare autorevolmente, con un’identità precisa.

Credo che questo serva, fortemente, alla causa della pace internazionale e alla tutela degli interessi dei popoli dell’Unione europea.

Al Quirinale il XVI incontro dei Capi di Stato del gruppo “Arraiolos”

Si è svolto, al palazzo del Quirinale, il XVI incontro dei Capi di Stato del “Gruppo Arraiolos”

Le due sessioni di lavoro, una la mattina e l’altra nel pomeriggio, hanno avuto come temi: “Unione Europea sulla via dell’autonomia strategica: responsabilità e opportunità” e “Il contributo dell’Unione Europea al multilateralismo nel mondo post-pandemia”

Al termine dei lavori i Presidenti hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa.

Hanno preso parte alla riunione i Capi di Stato di Italia, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Croazia, Lettonia, Ungheria, Malta, Austria, Polonia, Portogallo, Slovenia e Finlandia.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com