Le Cronache Lucane

CON MAROTTA IN FERIE, LA NOMINA DEL DG OCCHI PUNTATI SU AQL: SARÀ VERA SVOLTA?

Previsto per oggi, il conferimento dell’incarico dall’Au Andretta: nella rosa dei 5 papabili, soltanto un lucano

Assunzione a tempo determinato del Direttore generale di Acquedotto lucano: nella più grande azienda pubblica della Basilicata, oggi l’Amministratore unico Andretta dovrebbe portare a termine il rinnovo della governance e, indirettamente, non solo cesellare un importantissimo tassello dello spoil system regionale, ma anche e soprattutto, liquidare la cronologia della Società per azioni, mandando in soffitta, con un girar di pagina, il pregresso targato centro-sinistra.
Non a caso, il quesito che freneticamente ha risuonato per tutta la giornata di ieri nei corridoi di via Verrastro è stato il seguente: sarà vera svolta?

L’USCENTE DG MAROTTA IN FERIE: L’AU ANDRETTA MANDA IN SOFFITTA IL CSX
L’Au di Aql è pronto a varare il conferimento incarico e, con ogni probabilità, lo farà proprio nella giornata odierna, poichè, ad imprimere una sorta di accelerata, in realtà Andretta aveva già esperito, per quanto di sua competenza, l’iter procedurale, le annunciate ferie dell’ormai prossimo alla “maggiore età”, in riferimento alla carriera professione, del Dg uscente Gerardo Marotta. A decorrere da oggi e fino a fine mese, il più longevo Direttore generale di Aql, verrebbe quasi spontaneo definirlo il pressocchè unico, dati e date lo esplicano in maniera più evidente, non sarà in servizio.
Quando rientrerà, non siederà più alla stessa poltrona che ha occupato dal gennaio 2019. Dal 2003 al 2005, direttore tecnico di Acquedotto lucano Spa, lo è stato anche della società d’ingegneria Acquedotto lucano progettazione Srl, ma questa è un’altra storia, poi dal luglio del 2005 al giugno del 2015, Direttore generale.
Acquedotto lucano, Marotta incluso, ma a parte, ha, dalla sua istituzione, sempre rappresentato un feudo indiscusso del centrosinistra. Ai vertici, tutti nomi d’area: Rosa Gentile, Giandomenico Marchese e Michele Vita. A volte con porte girevoli. Per esempio, l’attuale direttore del personale, Vito Marsico, da già dirigente di Aql, fu nominato dall’ex governatore Marcello Pittella, Dg al Dipartimento Presidenza della Giunta (Affari generali, Protezione civile, Cultura e Turismo). Marchese, invece, sempre durante il mandato di Pittella, Dg alle Politiche di sviluppo, La-voro, Formazione e Ricerca.

PELLETTIERI E L’EPISCOPIA NEANCHE CI PROVANO
Casualità o causalità, due dirigenti di Acquedotto lucano, Raffaele Pellettieri ed Eduardo Antonio L’Episcopia, sulla carta tecnicamente papabili per l’incarico di Dg, da quanto si apprende da ambienti regionali, non si sono neanche candidati.
L’Au di Aql può decidere se avere un Dg, come preferito da Andretta, o 2 di-rettori d’area. Proprio i 2 dirigenti di Aql, Pellettieri e L’Episcopia, sono stati rispettivamente, sempre in Acquedotto lucano, direttore tecnico e direttore amministrativo.
Entrambi, tuttavia, non si sono proprsti per l’incarico triennale dallo stipendio annuale da 119mila e 950euro più quel fino all’ incremento del 20% legato al raggiungimento di obiettivi specifici.
La selezione è stata affidata a una società esterna , Randstad, ma nell’ultimo tratto dell’iter procedurale, interviene la discrezionalità dell’Au nello scegliere la persona ritenuta più idonea al ruolo.

C’ERANO 1 PUGLIESE, 1 LUCANOE 1 LAZIALE, MA ANCHE 2 CALABRESI: E NON È UNA BARZELLETTA

Degli abbondantemente oltre 100 partecipanti all’an-nuncio Randstad, i sopravvissuti a una prima scrematura, poco più che 50. Da questi, selezionata la rosa di 5 nominativi proposti all’Au Andretta che li ha anche già auditi tutti. Sui nomi, bocche cucite in Regione: si conosce soltanto la provenienza geografica degli interessati: 2 calabre-si, di Cosenza e Vibo Va-lentia, 1 laziale, da Roma,1 pugliese, da Bari e, infine, 1 lucano. A 1 dei 5, oggi verrà conferito l’incarico di Direttore generale di Acquedotto lucano SpA.
Mentre Marotta abbandonerà il campo, caricando le valigie in macchina per partire per le ferie, in via Pasquale Grippo, l’Au Alfonso Andretta prenderà la penna per scrivere sull’atto del conferimento incarico, il nome del successore. Sarà vera svolta? L’attesa sta per finire.
Oltre al Dg, un cambio di rotta si prevede anche nel-le “faccende interne” di Aql: l’Au appare intenzionato a recidere quel senso di sfiducia, che pare abbia registrato, tagliando corto sulle “gelosie” e altro ancora, per arrivare a migliorate modalità lavorative. Non mancheranno, in merito, aggiornamenti.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com