Le Cronache Lucane

GIUSEPPE SARLI – UIL GIOVANI BASILICATA – HA PARTECIPATO A CESENATICO ALLA 3ª EDIZIONE UIL CAMP

Tra i temi trattati, oltre alla transizione ambientale sostenibile, al sistema fiscale, al dumping salariale e contrattuale, anche la previdenza e l’assistenza, la sicurezza sul lavoro e il lavoro precario

CESENATICO 3ª EDIZIONE UIL CAMP


Nel week-end si è tenuto “Uil camp”: tre giorni di formazione al Camping Cesenatico

È finalmente ritornato, in presenza, Uil Camp, la tre giorni di formazione rivolta ai giovani che aspirano ad impegnarsi nel sindacato e che si è tenuto dal 9 all’11 settembre 2021, si è svolto presso Camping Village Cesenatico (viale Giuseppe Mazzini, 182 – Cesenatico).

Sospeso a causa della pandemia, Uil Camp ricomincia con una terza edizione rinnovata, più interattiva grazie anche al coinvolgimento di Terzo Millennio, la nuova piattaforma della Uil dove sono stati resi disponibili tutto il materiale distribuito ai 65 partecipanti provenienti da tutta Italia.
Inoltre, a ciascuno è stato fornito un tablet attraverso il quale è stato possibile interagire e comunicare, in tempo reale, durante i momenti formativi con i segretari confederali, le proprie impressioni.

In cattedra, per il Uil Camp 2021:

il segretario generale Uil, Pier Paolo Bombardieri; i segretari confederali Uil, Ivana Veronese (contratti) e Domenico Proietti (fisco e previdenza), il coordinatore nazionale della Uil Artigianato, Mauro Sasso e il segretario generale Uil Emilia Romagna e Bologna, Giuliano Zignani.
Presente anche Maria Pisani, presidente Consiglio nazionale dei Giovani (intervento alle 9.30).

Ospite d’onore, in un confronto con il segretario generale Uil Pier Paolo Bombardieri, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

Fisco, pensioni, contrattazione, artigianato, sostenibilità: il perimetro entro cui i ragazzi che hanno partecipato al Uil Camp si sono mossi.
Quattro filoni che sono stati declinati in dumping fiscale o contrattuale, transizione ecologica, continuità occupazionale, lavoro flessibile, salario minimo e sicurezza sul lavoro, agganciandosi alla campagna nazionale #Zeromortisullavoro

Tra i 65 giovani che hanno preso parte a Cesenatico, provenienti da tutto il Paese, alla terza edizione della tre giorni di Uil Camp, per la Uil Giovani Basilicata c’era Giuseppe Sarli cha ha partecipato al confronto conclusivo con il segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri

Sospesa a causa della pandemia, la summer school Uil ha tenuto una edizione rinnovata, più interattiva grazie anche al coinvolgimento di Terzo Millennio, la nuova piattaforma della Uil e resi disponibili i materiali distribuiti ai partecipanti.

Un appuntamento annuale per tanti giovani, che quest’anno ha proposto approfondimenti e dibattiti sul mondo del lavoro e dell’economia, con particolare attenzione alle questioni di attualità sindacale.

Tra i temi trattati, oltre alla transizione ambientale sostenibile, al sistema fiscale, al dumping salariale e contrattuale, anche la previdenza e l’assistenza, la sicurezza sul lavoro e il lavoro precario.

Il programma

Giovedì 9 settembre 2021

Ore 14.30 – Inizio dei lavori

Ivana Veronese, segretaria confederale UIl

Domenico Proietti, segretario confederale UIL

Mauro Sasso, coordinatore nazionale Uil Artigianato

Venerdì 10 settembre 2021

Ore 10.30 – dibattito su Il Paese che vogliamo

Pier Paolo Bombardieri, segretario confederale Uil

Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna

Sabato 11 settembre 2021

Ore 9.30 – Incontro con i giovani

Pier Paolo Bombardieri, segretario generale Uil

Giuliano Zignani, segretario generale Uil Emilia Romagna e Bologna

I tre incontri sono stati trasmessi in diretta sulla pagina Facebook della Uil Emilia Romagna.

Il commento a caldo di GIUSEPPE SARLI : 

“Come giovani che abbiamo partecipato a queste iniziative di formazione e che già militano o puntano a impegnarsi nel mondo sindacale e dell’associazionismo abbiamo dato prova di una spiccata sensibilità e una grande capacità d’analisi sulle questioni sociali, economiche e del lavoro, che fanno ben sperare circa le prospettive del sindacato confederale.
Ritorniamo nelle nostre sedi di attività sindacali con una rinnovata voglia di partecipazione e di cambiamento e l’impegno ribadito dal segretario Bombardieri a dare spazio e opportunità ai giovani.

Al centro dell’impegno della Uil: determinare le condizioni per creare lavoro per i giovani. La Uil ha fatto propri questi principi e si sta muovendo perché siano affermati coerentemente nei comportamenti e nelle decisioni”

#sapevatelo2021 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com