Le Cronache Lucane

FUMATA NERA DOPO IL PRIMO GIRO DI CONSULTAZIONI, LA CIVICA “MATERA TREPUNTOZERO” RILANCIA IL DIALOGO

Terminato senza apprezzabili risultati il primo giro di consultazioni “segrete” con le forze di maggioranza, il Sindaco Bennardi si è concessa una pausa, “rifugiandosi” in Toscana, dove ha partecipato alla “Settimana Lucana”. Tornato a Firenze e riflettendo sulle “cospirazioni” che assediano la sua amministrazione materana , Bennardi, avrà di sicuro ricordato la ”Congiura dei Pazzi”, e avrà riflettuto su quanto importante sia trovare le giuste alleanze per prevenire imboscate da parte dei “dissidenti” e dare stabilità e durevolezza al prosieguo del suo mandato politico-istituzionale che attualmente invece sta vacillando. Nel frattempo, sullo scenario politico materano, se il movimento “Volt”, i cui due assessori Acito e Corti traballano pericolosamente, si sta preparando alla discesa nelle piazze per riconquistare i consiglieri perduti e “Campo Democratico” prosegue inarrestabile la sua scalata verso la conquista dell’assessorato e del posto di terzo movimento di maggioranza, anche Scarciolla e Tosti, temendo di essere tagliate fuori dalle manovre, sono scese ufficialmente in campo annunciando che “Matera 3.0”, la lista di cui esse fan-no parte: «Si trasforma, in un vero e proprio Movimento Civico ispirato – sostengono le due consigliere – alla partecipazione diffusa, alla valorizzazione della intelligenza collettiva, al confronto costante con le istanze dei cittadini». Il nuovo progetto, innovativo e di cambiamento, hanno aggiunto Scarciolla e Tosti, si chiamerà “Movimento Civico Matera Trepuntozero”. Qualcuno sarcasticamente ha commentato: «Speriamo che l’innovazione non si limiti ad aver sostituito la scritta “3.0” da numeri in caratteri!», ma ironie a parte, Scarciolla e Tosti, sono sicure che il nuovo Movimento, «Sarà un contenitore ed incubatore delle istanze locali materane e si varrà anche dell’apporto di un gruppo di attivisti materani, nato dalla volontà di incidere in maggior misura sulle politiche di gestione del territorio, a partire dalle scelte portate avanti dall’amministrazione comunale, mettendo sempre, al primo posto, l’interesse dei cittadini». “Matera Trepuntozero”, dunque, pro-mette condivisione e partecipazione di tutti nei processi decisionali, due requisiti questi che, come detto in più occasioni dalle due consigliere, sono spesso mancati all’amministrazione. E’, infine, un’ampia apertura al dialogo quella che “Matera Trepuntozero”, offre per dare una via di uscita alla crisi amministrativa in atto. Intanto in vista del prossimo e ormai inevitabile rimpasto di giunta, il “toto-assessori” prosegue e Cronache Lucane ha raccolto le “indiscrezioni” più accreditate: si ipotizza il ritorno di Angelo Cotugno e Maria Pistone entrambi di “Campo Democratico”, fedelissimi di Paterino e tutti e due con il dente avvelenato nei confronti del PD che a questo punto rimarrebbe definitivamente all’opposizione. Il terzo assessore molto “papa-bile” sarebbe Valeriano Delicio che, dalla base solida del PSI andrebbe a stabilizzare l’amministrazione dando manforte a Tantone. Si tratterebbe dunque di tre figure assessorili di esperienza senza dubbio, ma in tutto questo però il “cambiamento” dove sarebbe?

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti