Le Cronache Lucane

LA BASILICATA FUOCO E FIAMME

Tacco&Spillo

Come se non bastasse dopo i flop collezionati sui campi più decisivi della politica regionale come sanità ed economia, s’è messo pure il fuoco ad arrostire la vanagloria con cui questo centrodestra, incapace e riottoso, sta ormai bullizzando la Basilicata di cattivi risultati e di nessuna speranza. Ora i dati che ci arrivano dall’European Forest Fire Information System (EFFIS) della Commissione europea sono i peggiori da quindici anni a questa parte e ci dicono che in Italia sono andati in fumo circa 158.168 ettari di boschi e foreste, con la nostra Basilicata che ha bruciato per ben 2.190 ettari sotto il caldo bollente dell’estate. Eppure al netto della dolosità e del business dell’antincendio che può ombreggiare sui roghi e su cui la cartografia giudiziaria magari svelerà la trama fitta degli interessi in gioco, il problema che rimane è quello della prevenzione e soprattutto del risk management che non pare godere della massima attenzione in Regione, nonostante il CNR abbia quantificato che le aree in pericolo della Basilicata sono il 55%, una valutazione di rischio territoriale tra le più alte d’Italia. Ha scritto Francesco Cossiga: “Questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l’incendio”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com