Le Cronache Lucane

“PICERNO IN AZIONE” E DISAGI CARENZA IDRICA

“Con Basilicata in Azione ribadiamo alla Regione e ad Acquedotto L. la necessità di un piano su infrastrutture idriche”

Sono cominciati in più comuni lucani gli avvisi di interruzione o sospensione idrica da parte di Acquedotto Lucano. Il caldo e l’estate nel pieno acuiscono la problematica.

Basilicata in Azione e Picerno in Azione, viste le quotidiane interruzioni del servizio idrico in gran parte della regione e in particolare nel comune di Picerno -asserisce Vito Picciuolo referente di Picerno in Azione-  ribadiamo la richiesta alla Regione Basilicata e ad Acquedotto Lucano di un piano sulle infrastrutture idriche.

La criticità e obsolescenza delle reti non consente ulteriori rinvii.
Noi di Picerno in Azione – prosegue il referente- già avevamo auspicato, grazie ai fondi europei, una programmazione tempestiva in merito. E’ arrivato il momento di intervenire sulle reti non in maniera approssimata per riparare danni alle condotte, come avviene nel 90% dei casi, ma programmare un serio piano di ammodernamento che consenta, inoltre, di abbattere considerevolmente lo spreco di acqua”.

“Siamo tutti d’accordo che per ripartire, dopo questa grave crisi, bisogna aumentare in maniera consistente gli investimenti nelle infrastrutture -dichiarava già Picciuolo lo scorso luglio2020 – Nel Mezzogiorno è necessario finanziare non solo nuove reti viarie e digitali, ma anche interventi nel settore idrico.
Dai dati di uno studio di Utilitalia emerge che al sud gli acquedotti presentano una percentuale di perdite superiore al 50%. Tutto questo è conseguenza del fatto che la maggior parte delle reti sono state costruite da oltre quarant’anni. Il loro grado di vetustità è molto alto, infatti la quasi totalità degli interventi non è programmato, ma avviene per riparare i guasti alle condotte.
In questo ultimo periodo le interruzioni nell’erogazione idrica, in tanti comuni della Basilicata, sono ormai continue e provocano, non più tollerabili, disagi alla popolazione.
La soluzione deve essere necessariamente quella di aumentare in maniera consistente i finanziamenti; investire nelle infrastrutture idriche ha un impatto non solo sociale, ma anche economico ed ambientale”.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com