Le Cronache Lucane

PROCEDURA OPERATIVA PER L’ORGANIZZAZIONE DELLE COMPETIZIONI NEL RISPETTO DELLE INDICAZIONI SANITARIE VIGENTI EMESSE PER CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19

Per il secondo anno successivo abbiamo fatto scuola, applicando, correttamente il protocollo per il contrasto e il contenimento del virus, con accorgimenti suggeriti ed adottati sul campo in real time, d’esempio per tutta Italia 🇮🇹


Avviso agli Organizzatori e ai Covid Manager
Aggiornato il protocollo per il contrasto e il contenimento del virus

AVVISO PER GLI ORGANIZZATORI E I COVID MANAGER

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO GENERALE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEL MOTORSPORT

A seguito delle modifiche intervenute con l’emanazione del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 la Federazione ha provveduto ad aggiornare le misure per il contenimento del Covid-19 nel Motorsport contenute nel “Protocollo generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus covid-19 nel Motorsport”, emanato il 18 giugno 2020.

Il Protocollo così aggiornato ha recepito le modifiche riguardanti la presenza di pubblico e l’ingresso al sito sportivo previa verifica della certificazione verde (Green Pass) in formato elettronico/cartaceo

Il documento rappresenta parte integrante del Regolamento di Settore per ciascuna delle discipline sotto l’egida di ACI Sport.

Scarica il protocollo.

Documenti:
   protocollo generale
(02/08/2021, 1,62 mb)

PROTOCOLLO GENERALE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEL MOTORSPORT

1. PREMESSA
1.1. DEFINIZIONI
2. I SISTEMI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
2.1. CLASSIFICAZIONE MASCHERE DI PROTEZIONE FACCIALE
2.2. INDICAZIONI PER UN CORRETTO UTILIZZO
2.3. OCCHIALI E VISIERE DI PROTEZIONE
2.4. GUANTIDI PROTEZIONE
3. I TEST SIEROLOGICI
4. REGOLAMENTAZIONE SANITARIA DURANTE LE COMPETIZIONI IN CIRCUITO E SU STRADA
5. ALTRE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE
5.1. UFFICIALI DI GARA E COMMISSARI SPORTIVI
5.2. PULIZIA E SANIFICAZIONE IN GARA
5.3. SOMMINISTRAZIONE CIBO E BEVANDE
5.4. SANIFICAZIONE DELLE VETTUREE DEGLI SPAZI DI ASSISTENZA TECNICA
5.5. SPOSTAMENTI INTERNI, RIUNIONI, EVENTI INTERNI E FORMAZIONE
5.6. GESTIONE DEL CASO SINTOMATICO
5.7. VIGILANZA
A CURA DEL COMITATO SCIENTIFICO DI ACI SPORT IN COLLABORAZIONE CON LIFENET

1. PREMESSE
Si ricorda a tutti che saranno valide le norme contenute nell’Annuario ACI Sport 2021, negli RDS di ogni singolo settore e nei successivi aggiornamenti pubblicati nel sito ufficiale Web ACI SPORT che andranno in vigore dalla loro data di pubblicazione. I Protocolli Generali e quelli di ogni specifico settore, riportati di seguito, ne saranno parte integrante.
Questo documento vuole contribuire, nel solco tracciato dall’FMSI (Federazione Medico Sportiva Italiana), quale referente in campo medico del CONI, ad identificare le linee guida mediche per la sicurezza di tutte le figure professionali e quelle a loro supporto afferenti allo sport automobilistico. Tali raccomandazioni diventano ancora più importanti, nel momento in cui, con la riapertura delle attività e quindi con l’incremento della popolazione circolante, il 10% circa delle persone, contagiate o presumibilmente immuni, entrerà in contatto con il restante 90% circa delle persone presumibilmente negative per il Covid-19. Questo dato evidenzia, contemporaneamente, quanto sia illusorio poter identificare dei percorsi a rischio zero e quanto comunque sia importante, al di là delle norme decretate, prendere coscienza dell’importanza del comportamento personale.
Queste misure saranno ovviamente aggiornate, in funzione delle evoluzioni medico-scientifiche e delle regolamentazioni in itinere, identificate a livello governativo, armonizzate con quelle dotate di ricadute specifiche sul motorsport. Lo scopo è di fornire a tutti gli addetti del settore informazioni e consigli, quanto più chiari possibili, per poter ripartire con l’organizzazione di competizioni sportive in circuito e stradali.
Il presente documento che prende spunto dalle Linee Guida il 4 maggio 2020 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri -Ufficio per lo Sport, definisce il protocollo sanitario per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2, cui sono allegati degli specifici protocolli di applicazione operativa per ogni specifica disciplina del motorsport e si fonda su alcuni principi cardine di seguito riportati.
Tali linee guida sono state aggiornate con il DPCM dell’11 giugno 2020, art.1 lettera e) e con i successivi DPCM del 7 maggio 2021 e 1 giugno 2021.
Il settore sportivo dell’automobilismo, sport individuale, in base all’analisi di rischio per discipline sportive, attualmente in fase di indagine da parte dell’FMSI in Italia e dall’omologa Associazione dello Sport in USA, evidenzia dei parametri di basso rischio di diffusione del virus, così come tutti i cosiddetti “contactless sports” e quindi proponibile per una ripresa delle attività, pur rispettando le norme di protezione per se stessi e gli altri. Le gare automobilistiche, per definizione “outdoor”, possono essere svolte su impianti fissi (Autodromi o Kartodromi) o su percorsi stradali, per quanto riguarda le specialità quali i rally, le gare in salita, ronde, slalom, fuoristrada, ecc..
Sia in circuito che su strada le manifestazioni si svolgono su ampi spazi aperti e con il tendenziale distanziamento naturale degli attori (piloti, meccanici, commissari di percorso, assistenza medica e paramedica, addetti ai servizi interni); solo a titolo esemplificativo il paddock di un qualsiasi autodromo italiano ed il parco assistenza di un Rally Nazionale è superiore a 30.000 m2. Tale aspetto, unitamente all’introduzione di una limitazione degli accessi, limitandoli al solo personale di servizio dei team, consente un rapporto spazio/persona molto elevato tale da garantire ampiamente il distanziamento sociale richiesto dalla normativa vigente e quello raccomandato dai recenti orientamenti medico-scientifici.

È stato calcolato un rapporto che in media varia da 10m2 a 20m2/persona a seconda dell’area ospitante.

L’utilizzo diffuso dei Dispositivi di Protezione Individuale da parte di tutti gli addetti, i controlli del rispetto delle disposizioni da parte di personale preposto e la presa di coscienza dell’importanza del comportamento sociale di tutti i presenti alla manifestazione consentono una ripartenza limitando i rischi di contagio.
La digitalizzazione di alcune attività proprie della gara (briefing con i piloti, verifiche sportive, albo di gara ecc.) elimina il rischio di concentrazione di persone così come l’utilizzo di App specificatamente sviluppate per il motorsport può essere preso in esame, nel rispetto della privacy, per il tracciamento temporaneo degli addetti anche per i 15 giorni successivi alla manifestazione.
La previsione di una sorta di triage all’ammissione all’Area Protetta secondo i dettami del protocollo con un controllo preventivo e durante la permanenza di tutta la manifestazione, consente l’individuazione, la mappatura, nonché il monitoraggio di tutti i partecipanti ed addetti alla gara.

1.1. DEFINIZIONI
Per operatore sportivo si intende sia l’atleta sia il personale di supporto presente nel sito sportivo in occasione della disputa della manifestazione.
Per sito sportivo si intende indifferentemente ogni luogo destinato allo svolgimento di attività sportiva eventualmente fornito di spogliatoi, di impianti igienici e docce ovvero ogni impianto che rappresenta un insieme di uno o più spazi di attività sportiva dello stesso tipo o di tipo diverso, che hanno in comune i relativi spazi e servizi accessori, individuati dall’organismo sportivo di riferimento.
Per area protetta si intende ogni area di lavoro dedicata allo svolgimento di eventi sportivi automobilistici, ed in particolare:
1) Paddock: nel caso di Circuito, di Kartodromo e di Minimpianti
2) Parco Assistenza: nel caso di Rally
3) Altre zone di lavoro: nel caso delle altre specialità (competizioni in salita, slalom, off-roads,
etc.)
Per area triage si intende l’area dove verranno accolti i partecipanti all’evento e verranno effettuate le operazioni previste all’articolo 4.

Per area isolamento si intende l’area dove verranno isolati gli operatori sportivi che svilupperanno sintomi durante l’evento.
Per covid manager si intende una persona
Per organismo sportivo (O.S.) si intende il CONI, il CIP, ogni Federazione Sportiva Nazionale (FSN), olimpica e paralimpica.
Per organizzazione sportiva si intende ogni soggetto tesserato alla Federazione Sportiva Nazionale (FSN) titolari di licenza di organizzatore; nuclei associativi (associazioni e società costituite ai sensi dell’art. 90 della L. 289/2002 e s.m.i. ed iscritte nel Registro Nazionale istituito ai sensi dell’art. 5, comma 2, lettera c) del D.Lgs. 242/1999 e s.m.i.; società di cui alla L. 91/1981; gruppi sportivi di cui all’art. 6 della L. n. 78/2000)

2. I SISTEMI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI
Di seguito si riportano alcune spiegazioni sulle varie tipologie di protezione, per fare chiarezza sulle loro indicazioni e limiti.

2.1. CLASSIFICAZIONE MASCHERE DI PROTEZIONE FACCIALE
che, individuata dall’Organizzatore, svolge funzioni di coordinatore per l’attuazione delle misure di prevenzione e controllo e con funzioni di avviare la procedura regionale sanitaria di un eventuale soggetto sintomatico”

2.2 INDICAZIONI PER UN CORRETTO UTILIZZO
FFP1:
Proteggono da polveri atossiche e non fibrogene. La perdita totale può essere al massimo del 25%.
FFP2:
Le maschere respiratorie della classe di protezione FFP1 sono adatte per ambienti di lavoro nei quali NON si prevedono polveri e aerosol tossici o fibrogeni. Queste filtrano almeno l’80% delle particelle che si trovano nell’aria fino a dimensioni di 0,6 μm e possono essere utilizzate quando il valore limite di esposizione occupazionale non viene superato di oltre 4 volte.
Nel settore edile o nell’industria alimentare, le maschere respiratorie della classe FFP1 sono quasi sempre sufficienti.
Le maschere respiratorie della classe di protezione FFP2 sono adatte per ambienti di lavoro nei quali l’aria respirabile contiene sostanze dannose per la salute e in grado di causare alterazioni genetiche. Queste devono filtrare almeno il 94% delle particelle che si trovano nell’aria fino a dimensioni di 0,6 μm e possono essere utilizzate quando il valore limite di esposizione occupazionale raggiunge al massimo una concentrazione 10 volte su periore. Le maschere
respiratorie della classe di protezione FFP2 vengono utilizzate quando i lavoratori vengono a contatto con aerosol, nebbie e fumi, che a lungo termine causano lo sviluppo di malattie respiratorie come il cancro ai polmoni e che aumentano in modo massiccio il rischio di patologie secondarie come una tubercolosi polmonare attiva.
FFP3: Si tratta di mascherine antipolvere a filtrazione batterica utili per gli operatori sanitari (facciale filtrante FFP3 NR), sono monouso a tre lembi con valvola di esalazione coperta (norma di riferimento: EN 149:2001+A1:2009) e Certificazione secondo la EN14683:2005 in classe II R, per la protezione da fluidi e schizzi e superamento della prova di efficienza batterica (filtrazione
batterica > 98%; resistenza respiratoria ≤ 5mm H2O/ cm2; resistenza agli schizzi > 120 mm/Hg).
Le maschere respiratorie della classe di protezione FFP3 offrono la massima protezione possibile dall’inquinamento dell’aria respirabile. Con una perdita totale del 5% max. Filtrano almeno al 99% dalle particelle con dimensioni fino a 0,6 μm, sono inoltre in grado di filtrare particelle tossiche, cancerogene e radioattive. Queste maschere respiratorie possono essere utilizzate in ambienti di lavoro nei quali il valore limite di esposizione occupazionale viene superato fino a 30 volte il valore specifico del settore.

Quindi, riassumendo:
1. Le maschere FFP2 e FFP3 proteggono dai virus, le FFP1 no
2. La normativa di riferimento è la EN149 CEE che ne disciplina l’efficacia filtrante 3. Se il dispositivo è MONOUSO sarà contraddistinto dal marchio “NR”
4. Se il dispositivo è RIUTILIZZABILE sarà contraddistinto dal marchio “R”
5. La “durata” del prodotto non è standard, ed è indicata dal produttore
6. La sigla FFP sta per “Filtering-face-piece”

Ricordiamo a tutti, come da indicazioni delle Linee Guida Internazionali dell’OMS, che le mascherine filtranti FFP2 e FFP3 DEVONO essere utilizzate solo ed esclusivamente da chi assiste pazienti
Altri tipi di mascherine
Ogni altra mascherina reperibile in commercio, diversa da quelle sopra elencate, non è un dispositivo medico né un dispositivo di protezione individuale; può essere prodotta ai sensi dell’art. 16, comma 2, del D.L. 18/2020, sotto la responsabilità del produttore che deve comunque garantire la sicurezza del prodotto (a titolo meramente esemplificativo: che i materiali utilizzati non sono noti per causare irritazione o qualsiasi altro effetto nocivo per la salute, non sono altamente infiammabili, ecc.). Per queste mascherine non è prevista alcuna valutazione dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’INAIL.
Le mascherine in questione non possono essere utilizzate in ambiente ospedaliero o assistenziale in quanto non hanno i requisiti tecnici dei dispositivi medici e dei dispositivi di protezione individuale.
Chi le indossa deve comunque rispettare le norme precauzionali sul distanziamento sociale e le altre introdotte per fronteggiare l’emergenza Covid-19.”

2.3 OCCHIALIEVISIEREDIPROTEZIONE
Per quanto riguarda i sistemi di protezione degli occhi, bisogna rimarcare l’importanza di indossare un paio di occhiali protettivi, per evitare una via di diffusione del virus, altrettanto importante di quella delle prime vie respiratorie. Non dimentichiamo che il virus è stato attenzionato per la prima volta da un oculista di Wuhan, il quale aveva osservato una forma anomala di congiuntivite, quale prima porta di accesso della virosi. Per questo motivo, è fortemente consigliabile adottare uno degli innumerevoli sistemi di protezione esistenti sul mercato. Come unica nota, ci permettiamo di segnalare e consigliare i classici occhiali anti infortunistici, a tutti coloro i quali hanno la necessità di indossare occhiali correttivi per la presbiopia. Questo perché, con quelli riportati nella figura, è possibile posizionarli al di sotto di quelli protettivi, senza limitazioni di sorta.
Le visiere di protezione integrale del viso in policarbonato possono essere delle valide alternative agli occhiali protettivi, anche se l’ambito lavorativo più consono è quello medico. Nella fattispecie, in caso di soccorso ad un pilota infortunato, in combinazione con la maschera facciale FPP1 o FPP2, permettono di eseguire in sicurezza la movimentazione del pilota dall’auto al mezzo di soccorso ed eventualmente, nel Centro Medico dell’Autodromo.

2.4 GUANTI DI PROTEZIONE
I guanti di protezione, generalmente in nitrile, lattice o latex free per i soggetti allergici, li distinguiamo grossolanamente in sterili e non sterili. I primi sono dedicati all’esecuzione di manovre che richiedono una condizione di sterilità, mentre i non sterili vengono impiegati per il controllo delle condizioni cliniche dell’infortunato o la sua movimentazione. È consigliabile in ogni caso adottare la tecnica del doppio guanto (doppio non sterile, sterile su non sterile), per aumentare il gradiente protettivo personale e verso gli altri.

GUANTI NON STERILI GUANTI STERILI 3. I TEST SIEROLOGICI
L’attuale situazione circa le indicazioni e, soprattutto, i limiti dei test attualmente disponibili, imporrebbero un’astensione quasi completa da una scelta precisa. Ciononostante, corre l’obbligo di fare un minimo di chiarezza per poter fornire delle indicazioni relative.
Pur essendo consci della fallibilità dei test sierologici, non possiamo, per quanto riguarda il nostro ambito sportivo, fare riferimento esclusivamente ai tamponi diagnostici, a causa dei tempi protratti per l’esecuzione e per l’attuale restrizione prescrittiva ai soli soggetti con sintomi accertati per il Covid-19 e spesso ospedalizzati.
Pertanto, possiamo illustrare le relative certezze ed i falsi miti dei test sierologici, in una fase storica nella quale la rincorsa al “patentino di immunità”, costituirebbe l’unico lasciapassare valido per il ritorno nel mondo reale. Purtroppo, a tutt’oggi, questo patentino non è rilasciabile, prima di tutto perché non è chiaro se gli anticorpi prodotti in risposta al virus Covid-19 garantiscano una protezione totale o parziale.
Come valore aggiunto,potrebbe essere utile un’applicazione, sul modello di quella utilizzata dal 2018, in occasione del Rally di Roma Capitale, in grado di seguire la persona che si registra sull’app. per una finestra di 15 giorni, appunto l’intervallo temporale massimo di sviluppo della virosi.

4. LA REGOLAMENTAZIONE SANITARIA DURANTE LE COMPETIZIONI IN CIRCUITO E SU TRACCIATO STRADALE



Come detto le attività sportive automobilistiche si svolgono in forma individuale e senza contatto tra i partecipanti, in aree aperte e con superfici molto ampie in Autodromi, Kartodromie Aree di lavoro per le gare che si svolgono su tracciati stradali (di seguito anche “Area/e Protetta/e”). Solo a titolo esemplificativo il paddock dell’Autodromo di Monza misura circa 40.000 m2, mentre quello dell’autodromo di Vallelunga circa 37.000 m2.

Tali spazi garantiranno, ampiamente, le distanze sociali previste dalla vigente normativa.

Coloro che vivono questo spazio sono i piloti, gli operanti (meccanici ed ingegneri) presso i team che supportano il pilota, ufficiali di gara, personale dell’Organizzatore, ecc. (di seguito anche “i Partecipanti”).
Altro aspetto fondamentale e da non trascurare per l’emergenza medica Covid-19 riguarda l’abbigliamento degli atleti. I piloti indossano tute ignifughe protettive, sotto casco e casco integrale, guanti ignifughi, quest’ultimi con esclusione del co-pilota.
Inoltre, al fine di garantire le distanze sociali ed evitare gli assembramenti, sono state attivate le seguenti iniziative:
1) Riduzione del numero di addetti per ciascun team/service presente nell’evento in modo da consentire il più ampio distanziamento sociale.
2) Implementazione di iniziative per evitare le possibili attività causa di assembramenti da parte degli operatori sportivi (verifiche, allestimenti, parco chiuso, briefing, premiazioni, etc.); molte di queste attività, utilizzando le attuali possibilità digitali, sono state riviste, altre sono state parzialmente ridimensionate.
3) A decorrere dal 1° giugno 2021 (dal 1° luglio anche per gli eventi che si svolgono al chiuso) ed esclusivamente nella cosiddetta Zona Gialla (e in Zona Bianca) le competizioni e gli eventi federali possono essere aperti al pubblico e dal 6 agosto 2021 con accesso consentito esclusivamente alle persone munite di certificazione verde (di seguito Green Pass) ed esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita è la seguente: in zona bianca, non superiore al 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso; in zona gialla, non superiore al 25% di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso. In base all’andamento epidemiologico e per eventi di preminente interesse nazionale e internazionale, tale capienza può essere modificata dal Sottosegretario con delega in materia di Sport, sentito il Ministero della Salute.
4) Nelle gare che si svolgono su strada l’Organizzatore farà azione di sensibilizzazione per il mantenimento del distanziamento sociale e dal rispetto della normativa sanitaria vigente. Su tali presupposti sono stati definiti alcuni punti fondamentali per garantire ulteriormente lo svolgimento della gara sia in circuito che su strada.
Con decorrenza 6 agosto 2021 è consentito l’accesso alle aree protette mostrando presso il Centro Accrediti (di cui al paragrafo successivo) il Green Pass (certificazione verde COVID-19) in modalità elettronica/cartacea o consegnando l’autodichiarazione cartacea.
Per verificare la validità e l’autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea gli Organizzatori devono necessariamente scaricare l’App VerificaC19 rilasciata dal Ministero della salute, che può essere utilizzata solo dai soggetti “verificatori” ovvero da coloro che sono deputati al controllo delle certificazioni verdi COVID-19 durante la gara. 

a) L’Organizzatore dovrà prevedere un Centro Accrediti prima dell’ingresso all’Area Protetta.
Al Centro Accrediti potrà accedere solo il referente di ogni partecipante (Concorrente/Service).
Al fine di ridurre possibili assembramenti, nel Centro Accrediti dovranno essere previsti: un accesso dedicato ai possessori del Green Pass elettronico/cartaceo nonché al referente del team in possesso dei QR code cartaceo dei partecipanti; un accesso dedicato ai possessori di autocertificazione cartacea nonché al referente del team in possesso di autocertificazione cartacea dei partecipanti.
L’Organizzatore provvederà a controllare che l’accesso venga regolamentato per mantenere il distanziamento sociale e posizionerà appositi dispenser di soluzione idro- alcolica per la disinfezione delle mani.
Coloro che accederanno nel centro accrediti dovranno disinfettarsi le mani ed indossare la mascherina.
Nel centro accrediti gli addetti dell’Organizzatore provvederanno a:
(i) identificazione del referente dei partecipanti (Concorrente/Service);
(ii) verifica della validità e autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea attraverso l’utilizzo della App VerificaC19 oppure ritiro delle autodichiarazioni dei
partecipanti in originale ed aggiornate;
(iii) consegna dei pass (utilizzare braccialetti);
(iv) consegna del materiale da utilizzare per la gara;
(v) misurazione della temperatura corporea;
b) All’ingresso di ciascuna Area Protetta saranno allestite specifiche strutture di accesso (“Area Triage”) presso le quali, alla presenza degli addetti dell’Organizzatore, dotati dei dispositivi di sicurezza, ciascun Partecipante:
(i) disinfetterà le mani utilizzando l’apposito dispenser di soluzione idro -alcolica predisposto dall’Organizzatore;
(ii) indosserà una mascherina chirurgica, fornita dall’Organizzazione nel caso in cui ne fosse sprovvisto;
(iii) rispetterà la distanza interpersonale di almeno un metro;
(iv) identificazione dei componenti del team/service attraverso l’esibizione del pass
precedentemente ritirato presso il Centro Accrediti;
(v) misurazione della temperatura corporea;
c) Nel caso in cui la temperatura corporea fosse >= 37,5° verranno attivate le seguenti procedure (in questo caso definito “il Caso Sospetto”):
(i) verrà inibito, al partecipante, l’ingresso vero e proprio all’Area Protetta;

(ii) il partecipante verrà isolato in un’area (“Area Isolamento”)distinta e separata dall’Area Triage;
(iii) verrà informato il Covid Manager che attiverà la procedura regionale sanitaria del soggetto sintomatico;
(iv) il partecipante elencherà al Covid Manager il nome dei Partecipanti con i quali è entrato in contatto (“gli Altri Sospetti”);
d) Nei casi diversi dal precedente punto c), il Partecipante, dotato di una dotazione di protezione individuale, come da norme sanitarie vigenti, adeguata per l’intera manifestazione, riceverà un dépliant con le principali raccomandazioni per il contenimento del rischio da Coronavirus (“il Kit Covid”) e sarà ammesso all’Area Protetta.
e) Nell’Area Triage e nell’Area Protetta i Partecipanti dovranno sempre:
(i) indossare una mascherina prevista dalle vigenti normative sanitarie;
(ii) mantenere la distanza interpersonale di 1 metro;
(iii) frequentemente lavarsi le mani con acqua e sapone o disinfettarsele;
(iv) evitare di portare le mani alla bocca, al naso ed agli occhi;
(v) l’Organizzatore predisporrà appositi dispenser di soluzione idro-alcolica nell’Area Protetta.

5. ALTRE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE
5.1 Ufficiali di Gara
Tutti gli Ufficiali di Gara presenti all’evento dovranno rispettare le disposizioni di cui all’art. 4. Qualora fossero sprovvisti di mascherina l’Organizzatore provvederà a fornirla.
Le aree in uso ai Commissari Sportivi e Tecnici dovranno essere sanificate secondo le successive disposizioni definite dall’art. 5.2.
5.2 Pulizia e sanificazione in gara
L’Organizzatore assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione contestuale alle necessità dei locali tecnici, degli ambienti di servizio, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni. Nel caso di presenza di una persona con COVID-19 all’interno dei locali dell’evento si procederà alla pulizia e sanificazione dell’area secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute, nonché alla ventilazione dei locali.
Sarà garantita la pulizia a fine giornata e la sanificazione di tastiere, schermi touch, mouse, con adeguati detergenti, sia negli uffici, sia nei locali comuni.
5.3 Somministrazione cibo e bevande
La somministrazione del cibo e delle bevande potrà avvenire nel rispetto delle vigenti normative di legge e sanitarie.

5.4 Sanificazione delle Autovetture e degli Spazi di assistenza tecnica
I Team, assicureranno la sanificazione giornaliera delle proprie vetture da gara e degli spazi di assistenza tecnica utilizzando prodotti chimici detergenti.
5.5 Gestione di un caso sintomatico
Nel caso in cui un operatore sportivo, durante l’evento, sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria come tosse, mal di gola oppure congiuntivite o diarrea o scomparsa del gusto e dell’olfatto o febbre, lo stesso deve dichiararlo immediatamente al Covid Manager e si dovrà procedere al suo isolamento (Area Isolamento) ed eventualmente a quello delle altre persone che sono entrate in contatto ravvicinato con il soggetto sintomatico, in locali preventivamente identificati dall’Organizzatore, in collaborazione con il Medico Capo di Gara.
Contestualmente verrà avviata la procedura regionale di comunicazione del caso sospetto.
5.6 Vigilanza
L’Organizzatore individuerà una persona che ricoprirà il ruolo di Covid Manager.
Il Covid Manager, provvederà durante l’evento a vigilare sulla corretta applicazione del presente regolamento e sul rispetto delle misure di sicurezza in esso contenute anche avvalendosi di specifiche figure definite negli specifici protocolli per ciascuna disciplina.
Eventuali infrazioni evidenziate dal Covid Manager saranno segnalate ai Commissari Sportivi per l’irrogazione di una sanzione fino all’esclusione dall’evento.

PROCEDURA OPERATIVA PER L’ORGANIZZAZIONE DELLE COMPETIZIONI NEL RISPETTO DELLE INDICAZIONI SANITARIE VIGENTI EMESSE PER CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19

Il presente documento contiene le Norme Generali comuni a tutte le discipline automobilistiche.
I regolamenti specifici delle singole discipline devono essere redatti per consentire lo svolgimento delle prove e delle competizioni nel rispetto dei vigenti protocolli sanitari e devono tenere conto di queste norme.
Fasi
Tipologia
Modalità
Dove/Come
Iscrizione Manifestazione
on-line

Ogni partecipante dotato di licenza italiana, accedendo alla propria “Area Riservata” del sito della Federazione www.ACISport.it effettua la pre-iscrizione alla gara, controllando che i propri dati anagrafici, le indicazioni e le scadenze relative alla patente di guida, alla tessera ACI ed al certificato medico siano esatte (vedi anche http://acisport.it/it/acisport/news/comunicati/61329/preiscr izioni-online-alle-gare-automobilistiche).
I Concorrenti/Conduttori dotati di licenza straniera devono scaricare i moduli dal sito www.acisport.it o dal sito dell’Organizzatore, compilarli debitamente ed inoltrarli via mail insieme ai seguenti documenti:
– Licenza in corso di validità
– Fiche Medica
– Autorizzazione ASN di appartenenza
– Documento d’identità
– Patente di guida (no nelle gare in circuito chiuso)
In caso di pilota minorenne, certificato patria potestà, e copia dei documenti di identità dei genitori.

Pagamento Iscrizione Manifestazione
Il pagamento deve essere effettuato nelle modalità previste dall’Organizzatore.
L’iscrizione si intende perfezionata quando la tassa sarà stata pagata.

Elenco Partecipanti (Concorrenti o Service)
on-line
Il Concorrente PG o PF dovrà inviare un elenco riportante il nominativo del referente che si recherà presso il centro accrediti ed i restanti nominativi di coloro che dovranno accedere all’Area Protetta sulla base del numero indicato nei rispettivi protocolli (conduttore/i, meccanici, etc.).
I Service (Gommisti, Fornitori di Carburante, Ufficiali di Gara, Cronometristi, Media, Operatori TV, Fotografi,

Tracking e personale dell’Organizzazione) dovranno inoltrare, con le stesse modalità di cui sopra, il loro referente e l’elenco del proprio personale.

Centro accrediti
L’Organizzatore dovrà prevedere un centro accrediti.
I referenti dei partecipanti saranno gli unici che potranno accedere al centro accrediti; l’Organizzatore provvederà a controllare che l’accesso venga regolamentato per mantenere il distanziamento sociale. Nel centro accrediti gli addetti dell’Organizzatore provvederanno a:
(i) Identificazione del referente dei partecipanti (Concorrente/Service);
(ii) verifica della validità e autenticità dei Green Pass
in modalità elettronica/cartacea attraverso l’utilizzo della App VerificaC19 oppure ritiro delle autodichiarazioni dei partecipanti in originale ed aggiornate;
(iii) consegna dei pass (utilizzare braccialetti);
(iv) consegna del materiale da utilizzare per la gara;
(v) misurazione della temperatura corporea;

Ingresso Area Protetta / Area Triage
In prossimità dell’ingresso di ciascuna Area Protetta saranno allestite specifiche strutture di accesso (“Area Triage”).
Tale area sarà delimitata e controllata dall’Organizzatore che consentirà l’ingresso ai soli partecipanti in possesso di regolare pass braccialetto.
In tale area non sarà consentito l’ingresso al pubblico fino a nuove disposizioni governative.
Presso l’Area Triage, alla presenza degli addetti dell’Organizzatore, adeguatamente protetti, ciascun Partecipante:
(i) disinfetterà le mani utilizzando l’apposito dispenser di soluzione idro-alcolica predisposto dall’Organizzatore;
(ii) indosserà una mascherina chirurgica, fornita dall’Organizzazione nel caso in cui ne fosse sprovvisto;
(iii) rispetterà la distanza interpersonale di almeno un metro;
(iv) identificazione dei componenti del team/service attraverso l’esibizione del pass precedentemente ritirato presso il Centro Accrediti;
(v) misurazione della temperatura corporea;

In caso di documentazione incompleta e/o non corretta non viene consentito l’ingresso in Area Protetta.

Sistemi di protezione individuale
Tutti coloro che richiederanno di accedere nell’Area Protetta devono essere in possesso dei sistemi di protezione individuali, previsti dalla normativa vigente, in misura adeguata atta a garantire la copertura integrale dell’intera manifestazione.
N.B.: non sarà consentito l’ingresso in Area Protetta alle persone sprovviste dei sistemi di protezione individuale.

Allestimento Strutture assistenza tecnica
L’Area Protetta verrà gestita garantendo il rispetto delle normative sanitarie vigenti (strutture distanziate per garantire la distanza sociale, etc.). Tutto il personale dovrà essere, obbligatoriamente, provvisto delle protezioni sanitarie previste. Ogni struttura di assistenza tecnica dovrà essere distanziata di almeno un metro dalla struttura successiva.

Sanificazione vetture da gara ed aree assistenza
I Team, assicureranno la sanificazione giornaliera delle proprie vetture da gara e degli spazi di assistenza tecnica utilizzando prodotti chimici detergenti.

Sanificazione Aree Comuni
L’Organizzatore assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione contestuale alle necessità dei locali tecnici, degli ambienti di servizio, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni. Nel caso di presenza di una persona con COVID-19 all’interno dei locali dell’evento si procederà alla pulizia e sanificazione.

Comunicazione Organizzatore
L’organizzatore comunica le applicazione delle disposizioni più recenti delle Autorità Sanitarie relative al propria Manifestazione Sportiva, da osservare, con coscienza, durante tutto l’evento.
In tale comunicazione verrà riportato il nominativo del Covid-Manager.
Tale comunicazione dovrà essere consegnata al centro accrediti, essere pubblicata nell’albo di gara ed esposta nei luoghi comuni.
Le eventuali trasgressioni sono sanzionate dai Commissari Sportivi.

Albo di Gara
L’Organizzatore deve prevedere un albo di gara fisico ed un albo di gara virtuale.
La documentazione inserita nell’albo virtuale di gara deve essere in pdf e scaricabile (es. RPG, Decisioni, Classifiche, etc.).

Farà fede l’orario di esposizione scritto sul documento che viene pubblicato.
12 Verifiche Sportive – Partecipanti con Licenza Italiana:
Coloro che si sono iscritti seguendo la procedura on-line avranno già effettuato le loro verifiche sportive.
L’Organizzatore può richiedere eventuali integrazioni in caso di documentazione mancante o scaduta (es. certificato medico, etc.).

– Partecipanti con Licenza Straniera:
La verifica, nel rispetto delle vigenti norme sanitarie, verrà effettuata presso la Segreteria di Gara. L’Organizzatore può richiedere eventuali integrazioni in caso di documentazione mancante o scaduta (es. certificato medico, etc.).
L’elenco dei verificati viene pubblicato sull’albo di gara virtuale.
Non è consentito l’accesso all’Area Protetta a coloro che non risultino essere verificati.

Verifiche Tecniche
È messa a punto una procedura di Certificazione Tecnica Annuale che permette di ridurre le verifiche tecniche ante-gara.
Eventuali ulteriori verifiche tecniche (punzonature, etc.) potranno essere disciplinate dai regolamenti di ogni singolo settore.
Le eventuali verifiche a campione di fine gara, previste dalla procedura di cui sopra, vengono effettuate nei locali verifiche rispettando le normative sanitarie vigenti.
I locali adibiti alle verifiche tecniche potranno rispettare un orario di apertura che è pubblicato nell’informativa ai partecipanti.

Briefing
Il Briefing con i conduttori e con gli Ufficiali di Gara da parte del Direttore di Gara potrà essere effettuato con le seguenti modalità:
– video conferenza dedicata;
– in sala briefing nel rispetto del distanziamento sociale e
quindi frazionando il numero dei piloti in più turni.
Le note relative al briefing saranno pubblicate sull’albo virtuale di gara. In alternativa potrà essere distribuito in materiale cartaceo presso il centro accrediti.

Segreteria di Gara
Devono essere rispettati i protocolli sanitari vigenti. Dovranno essere adottate delle protezioni in plexiglass per separare gli operatori dell’Organizzatore dalle persone che vi faranno accesso.
16 Direzione Gara Devono essere rispettati i protocolli sanitari vigenti. Solo il personale autorizzato può accedervi munito dei dispositivi di protezione individuale.

Inoltre, per comunicare con il direttore sportivo di ciascun Team,si potranno utilizzare sistemi quali: whatsapp, radio, etc.

Addetto ai Concorrenti
Deve essere prevista la presenza di almeno un Addetto alle Relazioni con i Concorrenti, di comprovata esperienza, che svolga un ruolo di mediazione in ogni momento tra la direzione gara ed i partecipanti.

Collegio Commissari Sportivi
Devono essere rispettati i protocolli sanitari vigenti. Solo il personale autorizzato può accedervi munito dei dispositivi di protezione individuale.
L’Organizzatore deve prevedere locali separati per la Segreteria e per il Collegio dei Commissari Sportivi/Giudice Unico e se necessario predisporre delle separazioni in plexiglass come avviene in negozi, uffici, etc.
Il numero max di persone che possono essere presenti nella stanza sarà stabilito in osservanza del distanziamento sociale e delle vigenti normative sanitarie.
Tale numero dovrà essere sempre rispettato anche quando ci saranno attività che prevedono la presenza di partecipanti alla competizione (max 2).
Dove non fosse possibile prevedere locali adeguati alle normative vigenti l’Organizzatore dovrà prevedere l’utilizzo di più stanze e collegarle con sistemi digitali adeguati per garantire la presenza degli aventi diritto.

Attività nell’Area Protetta
Durante tutta la manifestazione devono essere rispettati i protocolli sanitari vigenti (mantenere le distanze sociali, utilizzare le mascherine e gli altri dispositivi di protezione individuale).

Servizio di cronometraggio
L’Organizzatore deve prevedere spazi adeguati nel rispetto delle norme sanitarie vigenti in relazione anche alla distanza sociale tra individui.
I Cronometristi devono essere muniti dei dispositivi di protezione individuale, devono essere in possesso del Green Pass oppure devono consegnare l’autodichiarazione relativa al proprio stato di salute in riferimento al rischio Covid-19 (Allegato C) e devono essere sottoposti alla misurazione della temperatura corporea nell’area accoglienza oppure in altra circostanza prevista dall’Organizzatore.

Parco Chiuso Le vetture, al termine delle prove ufficiali e delle gare, devono essere portate in parco chiuso.

La movimentazione dei piloti deve essere effettuata su disposizione dei commissari e allo stesso modo deve essere effettuato il ritiro delle vetture.
Deve essere organizzato affinché ogni partecipante, dopo aver parcheggiato la propria vettura seguendo le indicazioni degli Ufficiali di Gara addetti, possa lasciare velocemente l’area mantenendo le necessarie distanze interpersonali con gli altri piloti.
I piloti, quando toglieranno il casco, devono indossare immediatamente la mascherina.

Premiazioni
La premiazione, essendo un momento di grande assembramento ed al fine di garantire il distanziamento sociale, non può essere effettuata nei modi fin qui adottati.
La distanza tra ciascun premiato deve essere non inferiore ad un metro.
I premi di onore verranno posizionati in modo da essere raccolti direttamente dai piloti premiati.
L’Organizzatore dovrà prevedere un’area media alla quale potranno accedere un numero massimo di operatori fotografici/tv tali da garantire il rispetto delle distanze sociali.

Disallestimento Strutture
Il disallestimento dell’Area Protetta dovrà essere gestito garantendo il rispetto delle normative sanitarie vigenti. Il deflusso, effettuato in sicurezza, dovrà essere vigilato al fine di evitare assembramenti.

Ufficiali di Gara: certificazione stato di salute e dotazione DPI
Tutti gli Ufficiali di Gara devono essere muniti dei dispositivi di protezione individuale, devono essere in possesso del Green Pass oppure devono consegnare l’autodichiarazione relativa al proprio stato di salute in riferimento al rischio Covid-19 (Allegato C) e devono essere sottoposti alla misurazione della temperatura corporea nell’area accoglienza oppure in altra circostanza prevista dall’Organizzatore. L’Organizzatore dovrà dotare tutti gli Ufficiali di Gara dei sistemi di protezione individuali in vigore, secondo le ordinanze della regione dove si svolge la manifestazione, ed in misura adeguata atta a garantire la copertura integrale dell’intera manifestazione.

Incidente
In caso di incidente verrà definita la procedura per il recupero della vettura e del pilota. I piloti comunque, se dovessero togliere il casco, dovranno indossare immediatamente la mascherina.

Strutture provvisorie ospitanti pubblico

Le competizioni e gli eventi federali possono essere aperti al pubblico con accesso consentito esclusivamente alle persone munite di certificazione verde (di seguito Green Pass) ed esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale.

L’Organizzatore dovrà provvedere alla verifica della validità e autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea attraverso l’utilizzo della App VerificaC19 e dovrà vigilare sui divieti di accesso al pubblico nelle Aree Protette.

PROCEDURA OPERATIVA PER L’ORGANIZZAZIONE DELLE COMPETIZIONI NEL RISPETTO DELLE INDICAZIONI SANITARIE VIGENTI EMESSE PER
CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19

I documenti riportati di seguito contengono le Norme specifiche di ogni Settore
Indice
Nr.
1 Rally – Cross Country Rally
2 Velocità in Circuito
3 Velocità in Salita
4 Karting
5 Slalom
6 RallyCross – Autocross
7 Regolarità Fuoristrada
8 Velocità Fuoristrada
9 Drifting
10 Trial 4X4
11 Regolarità AutoStoriche e Grandi Eventi
Automobilistico.
Settore
Da Pag.
A Pag.
21 23 24 26 27 27 28 29 30 30 31 32 33 33 34 34 35 35 36 36 37 40
20

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO RALLY – CROSS COUNTRY RALLY
Per quanto non espressamente previsto nel presente docu mento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute.Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.
Fasi Tipologia

Dove/Come
Iscrizione alla gara
La chiusura delle iscrizioni deve avvenire entro le ore 24 del mercoledì della settimana precedente il rally.
Entro la data di chiusura delle iscrizioni ogni concorrente dovrà inviare all’organizzatore l’elenco completo del proprio staff, indicando il nominativo del referente e degli altri operatori sportivi.
Ogni vettura che partecipa ad una gara avrà un massimo di pass (braccialetti) come riportato di seguito:
– Vettura iscritta da un Concorrente P.G.: nr. 8 operatori sportivi – Vettura iscritta da un Concorrente P.F.: nr. 6 operatori sportivi
Entro il lunedì precedente il rally l’organizzatore dovrà obbligatoriamente avvertire il concorrente dell’eventuale mancanza o irregolarità dei documenti.
Shakedown
Il perfezionamento della partecipazione allo shakedown dovrà avvenire con l’integrazione della tassa di iscrizione con quella relativa dello shakedown.
Il mancato pagamento non consentirà la partecipazione allo shakedown. L’Organizzatore stilerà un elenco di coloro che saranno autorizzati a parteciparvi.
Consegna Road Book e ricognizioni con vetture di serie
Il conduttore ritirerà il Road Book prima delle ricognizioni nel luogo indicato dall’Organizzatore che può coincidere con il centro accrediti. Nel rispetto delle normative sanitarie vigenti, relative al distanziamento sociale al fine di evitare contatti tra le persone, le schede di ricognizione non verranno controfirmate dagli Ufficiali di Gara preposti al controllo delle ricognizioni, i quali però compileranno un modulo con sopra riportato gli estremi dei passaggi dei concorrenti.
Durante le ricognizioni solo l’equipaggio è consentito nella vettura.
Centro Accrediti
Dovrà essere prevista una fascia oraria nella quale presentarsi e l’organizzatore dovrà predisporre un controllo per l’accesso uno alla volta dei conduttori o dei referenti.
Il referente del partecipante ritirerà il materiale di gara (numeri di gara, le targhe ufficiali di gara, pass (braccialetti) per il proprio staff, circolari informative, briefing cartaceo, etc.).

In questa fase il referente provvederà a far verificare la validità e autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea del proprio staff oppure provvederà alla consegna delle autodichiarazioni dei partecipanti in originale ed aggiornate; inoltre consegnerà l’autocertificazione relativa al possesso della patente di guida.
Coloro che hanno già contratto l’infezione dovranno essere in grado di dimostrare di essere guariti dall’infezione stessa.
Anche tale documentazione dovrà essere consegnata all’Organizzatore.

In caso di documentazione mancante, incompleta e/o non corretta non verrà consentito l’ingresso all’Area Protetta.
Verif. tecniche ante gara
Le eventuali punzonature si effettueranno, sotto le rispettive strutture, come da normativa vigente nel rispetto delle attuali norme sanitarie.
Abbigliamento protettivo dei conduttori
I conduttori dovranno utilizzare l’abbigliamento protettivo previsto dalla normativa sportiva vigente.
In caso di utilizzo di casco aperto dovrà essere integrato con visiera o con gli occhiali di protezione.
Il sottocasco dovrà essere indossato correttamente a protezione della bocca.
Parco Partenza (se previsto)
È consentito prevedere un eventuale parco partenza solo nel caso in cui l’area sarà autorizzata ai soli operatori sportivi dotati di pass (braccialetto).
Partenza e arrivo finale gara
Le partenze e gli arrivi finali delle gare dovranno essere previsti all’interno del parco assistenza o, in alternativa, in un’area ben delimitata e protetta, senza presenza di pubblico.
Allestimento partenza e arrivo finale
Nel caso le partenze e gli arrivi siano previsti all’interno del parco assistenza è raccomandata la predisposizione di archi di partenza e striscioni.
Parchi assistenza (Area Protetta)
Si dovrà svolgere a porte chiuse con accesso limitato ai soli operatori sportivi muniti di pass e dovrà essere situato in un luogo bene delimitato, facilmente controllabile e dove sia possibile il controllo degli accessi di ingresso e di uscita, separati tra loro. L’Organizzatore sensibilizzerà tutte le persone presenti al mantenimento del distanziamento sociale ed al rispetto della normativa sanitaria vigente.
Il parco dovrà essere di dimensioni idonee a ospitare le strutture dei Team nel rispetto delle distanze sociali, e nel rispetto di almeno un metro tra una struttura e l’altra.
Zona controllo pneumatici
Una zona riservata al controllo pneumatici deve essere prevista dopo il controllo orario di fine parco assistenza ma comunque all’interno della delimitazione dello stesso

Zona refueling (nelle gare che prevedono un refuelling area)
Le zone di refueling devono essere poste dopo il controllo orario di fine parco assistenza ma comunque all’interno della delimitazione dello stesso o in altra area purché la stessa sia delimitata e vietata al pubblico. La zona dovrà essere oggetto di sanificazione da parte degli organizzatori o da parte del fornitore unico di carburante qualora sia presente.

Riordini

I riordini saranno previsti all’interno della zona recintata del parco assistenza, prima del C.O. di entrata Parco o subito dopo il C.O. di uscita Parco.
Nel caso in cui i Riordini non fossero previsti all’interno del parco assistenza questi si dovranno svolgere, senza presenza di pubblico, e con il solo accesso limitato agli operatori sportivi, muniti di pass, e dovranno essere situati in un luogo bene delimitato, facilmente controllabile e dove sia possibile il controllo degli accessi.

Verifiche tecniche finali
Tutto il personale presente dovrà essere abbigliato essere dotato delle protezioni sanitarie vigenti e mantenere la distanza sociale.

Sala Stampa

La sala stampa dovrà essere prevista all’interno dell’edificio della Direzione Gara o all’interno del Parco Assistenza.
Tutti gli addetti ai lavori che vi faranno accesso dovranno essere dotati di braccialetti pass e dei sistemi di protezione individuale; è comunque consigliato massimizzare l’utilizzo delle comunicazioni tramite WEB.


Al suo ingresso dovrà essere previsto, obbligatoriamente, un dispenser con materiale per la disinfezione cutanea.
Tutti dovranno rispettare rigorosamente le disposizioni più recenti delle Autorità e dell’Organizzatore, in tema di mantenimento della distanza di sicurezza, delle mascherine di protezione e delle regole di igiene delle mani.
Richiesta e rilascio pass.

Per il rilascio braccialetti/pass valgono i consueti criteri generali riportati nel Cahier des Charges 2021.
Il numero dei braccialetti sarà limitato ad un solo inviato per testata e per agenzia foto giornalistica.
La richiesta dovrà essere inviata all’organizzatore almeno dieci giorni prima di ogni gara. L’organizzatore comunicherà al richiedente l’accettazione della domanda.
La persona accreditata si dovrà recare presso il centro accrediti per sottoporsi a quanto stabilito per i partecipanti alla manifestazione.

Il numero dei braccialetti pass concessi, assolutamente personali, sarà a discrezione degli organizzatori con il controllo della Direzione Comunicazione di ACI Sport. L’addetto stampa sarà responsabile del rispetto di tutte le norme previste.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO VELOCITÀ IN CIRCUITO

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Tipologia
Dove/Come
Iscrizione Campionato (ove prevista)
ACI Sport: I moduli potranno essere compilati sul portale on-line della Promozione: https://iscrizioni.acisport.it/.
Altri Promotori: vedi sito Promotore
Pagamento Iscrizione Campionato (ove previsto)
ACI Sport: La tassa di iscrizione al Campionato dovrà essere pagata, tramite bonifico, ad ACI Sport SpA. L’IBAN è reperibile nei moduli di iscrizione e nei Regolamenti dei singoli Campionati. I partecipanti, in assenza del pagamento, non saranno ammessi alla manifestazione.
Altri Promotori: vedi sito Promotore
Documentazione logistica
Il modulo logistico potrà essere scaricato dal sito di ACI Sport/Promotore/Organizzatore. Tale modulo dovrà essere inoltrato ad ACI Sport/Promotore/Organizzatore. Eventuali richieste di Box dovranno essere inoltrate, nei tempi e modi previsti nella comunicazione ai partecipanti, ad ACI Sport/Promotore/Organizzatore.
Il modulo dovrà essere scaricato dai siti di ACI Sport/Promotore/Organizzatore. Sarà previsto un numero massimo di componenti del team per ciascun Campionato/Trofeo/Serie. Di seguito viene riportato il numero massimo di persone del team per la presenza di una vettura. A ciascuna persona verrà consegnato un braccialetto pass.
Fasi

Elenco partecipanti
Vetture G.T. Gare Sprint: max 10 persone + 2 piloti= 12
Vetture G.T. Gare Endurance: max 12 persone + 3 piloti= 15 Formule Internazionali: max 7 persone + 1 pilota = 8
Formule Nazionali: max 6 persone + 1 pilota = 7
Vetture Turismo Gare Sprint: max 6 persone + 1/2 piloti = 7/8 Vetture Turismo Gare Endurance: max 7 persone + 1/2 piloti = 8/9 Prototipi Gare Sprint: max 5 persone + 1/2 piloti = 6/7
Prototipi Gare Endurance: max 7 persone + 1/2 piloti= 8/9
Trofei di Marca Gare Sprint: max 5 persone + 1 pilota= 6
Trofei di Marca Gare Endurance: max 7 persone + 1/2 piloti= 8/9 Auto Storiche: max 5 persone + 1 pilota= 6
Altre categorie: max 5 persone + 1 pilota= 6
Montaggio struttura
Il paddock verrà gestito garantendo il rispetto delle normative sanitarie vigenti (strutture distanziate per garantire la distanza sociale, etc.). Tutto il personale dovrà essere, obbligatoriamente, provvisto delle protezioni sanitarie previste. Sono confermate le normative paddock vigenti, inoltre ogni struttura dovrà essere distanziata da almeno un metro dalla struttura successiva.

Prove Libere – Acquisto
Il modulo per l’acquisto delle prove libere potrà essere scaricato dal sito dell’Organizzatore. Le prove libere dovranno essere acquistate tramite bonifico bancario.
Il mancato pagamento non consentirà la partecipazione alle prove libere. L’Organizzatore stilerà un elenco di coloro che saranno autorizzati a partecipare alle prove libere.

Prove Libere
Scarico Responsabilità di
Lo scarico di responsabilità potrà essere scaricato dal sito dell’Organizzatore.
Dovrà essere inoltrato, debitamente compilato, via mail, all’organizzatore e consegnato in originale al Centro Accrediti. In mancanza non si potrà partecipare alle prove libere.

Verifiche Tecniche
La prima verifica tecnica annuale ante-gara verrà effettuata presso la struttura dei partecipanti. Quest’ultimi potranno utilizzare le attrezzature site nei locali delle verifiche tecniche nel rispetto delle normative sanitarie vigenti. Le verifiche di fine gara verranno effettuate nei locali verifiche rispettando le normative sanitarie. I locali adibiti alle verifiche tecniche rispetteranno un orario di apertura che sarà pubblicato nell’informativa ai partecipanti. Dopo tale orario non sarà possibile utilizzare le attrezzature presenti (pesa, piano di riscontro, etc.).
Direzione Gara
Dovranno essere rispettati i protocolli sanitari vigenti. Solo il personale autorizzato potrà accedervi. Le comunicazioni verranno diffuse utilizzando il monitor dei tempi ed avranno il valore di notifica. Inoltre, per comunicare con il direttore sportivo di ciascun Team potranno essere diffuse con altri sistemi (whatsapp, radio, etc.).

Collegio Commissari Sportivi
L’Organizzatore doterà la sala del Collegio dei Commissari Sportivi di monitor grandi in cui mostrare eventuali video. L’autodromo deve predisporre un collegamento video (su schermi adeguatamente grandi per essere visualizzati a distanza) tra la Direzione Gara e i CCSS per poter irradiare, in tempi estremamente rapidi e semidiretti, le immagini sotto inchiesta.
Per la visualizzazione di eventuali schede SD (on board/camera car) l’autodromo deve garantire la possibilità di collegare computer e monitor (ad esempio attraverso cavo HDMI) per poter garantire la possibilità di visualizzare con i concorrenti le immagini video del PC in cui viene visualizzata la scheda SD.
In base alle normative vigenti previste dal protocollo sanitario valutare quali iniziative sono necessarie vista l’alternanza all’interno della stanza delle varie persone nel corso della medesima giornata.

Attività nel paddock

Dovranno essere rispettati i protocolli sanitari vigenti (mantenere le distanze sociali, utilizzare le mascherine, etc.). Catering: la somministrazione del cibo e delle bevande potrà avvenire nel rispetto delle vigenti normative di legge e sanitarie.

Griglia di Partenza
Griglia di partenza; solo il personale autorizzato (compreso i piloti) potrà accedervi (verrà previsto un numero max di persone per ciascuna vettura che sarà pubblicato nelle note del briefing).
Attività in pista (Prove e Gare)
Solo il personale autorizzato (compreso i piloti) potrà accedere alla Pit Lane ed in Pit Wall (verrà definito un numero massimo di persone che potranno essere presenti al muretto box). Al muretto box dovrà essere rispettato il distanziamento sociale; sono vietate qualsiasi forme di abbracci.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO VELOCITÀ IN SALITA

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.
Tipologia
Dove/Come
Documentazione logistica
L’Organizzatore prevederà un modulo logistico che potrà essere scaricato on-line. Tale modulo, debitamente compilato con le esigenze logistiche (spazi tecnici all’interno dell’Area Protetta), dovrà essere inoltrato all’Organizzatore, nei tempi e modi previsti nella comunicazione ai partecipanti.
Fasi 1

Elenco Partecipanti (Concorrenti o Service)
L’Organizzatore pubblicherà un modulo, per elencare i componenti del team, che potrà essere scaricato dal proprio sito. Il numero massimo di persone ammesse, ai quali verrà rilasciato un pass (braccialetto) per ciascuna vettura:
E2SC-E2SS-Monoposto/Biposto Storiche: sarà di 4+1 pilota;
altre vetture: sarà di 3+1 pilota;
N.B.: nel caso in cui le vetture siano più di una, il numero di persone ammesse verrà aumentato nel seguente modo:
E2SC-E2SS- Monoposto/Biposto Storiche: sarà di 3 + 1 per ciascuna vettura in più.
altre vetture: sarà di 2 + 1 per ciascuna vettura in più.
Il modulo logistico ed il modulo elenco componenti del service dovranno essere scaricati dal sito dell’Organizzatore. Per ciascuna tipologia di servizio saranno rilasciati max 3 pass (braccialetto).

Montaggio struttura
L’Organizzatore prevederà un orario per l’ingresso dei team nell’Area Protetta. Tale Area verrà gestita garantendo il rispetto delle normative sanitarie vigenti (strutture distanziate per garantire la distanza sociale, etc.). Tutto il personale dovrà essere, obbligatoriamente, provvisto delle protezioni sanitarie previste.
Allineamento vetture
Solo il personale autorizzato (compreso i piloti) potrà accedervi: il numero max sarà di 1 persona, oltre il pilota, per ciascuna vettura ed il pilota dovrà allacciarsi da solo le cinture. ll Personale dovrà essere dotato delle protezioni sanitarie vigenti e mantenere la distanza sociale.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO KARTING
Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.
Fasi 
Tipologia
Dove/Come
Iscrizione Campionato (ove prevista)
ACI Sport: I moduli potranno essere compilati sul portale on-line della Promozione: https://iscrizioni.acisport.it/.
Altri Promotori: vedi sito Promotore
Pagamento Iscrizione Campionato (ove previsto)
ACI Sport: La tassa di iscrizione al Campionato dovrà essere pagata, tramite bonifico, ad ACI Sport SpA. L’IBAN è reperibile nei moduli di iscrizione e nei Regolamenti dei singoli Campionati. I partecipanti, in assenza del pagamento, non saranno ammessi alla manifestazione.
Altri Promotori: vedi sito Promotore
Iscrizione Manifestazione
Ove non fosse possibile, per motivi di forza maggiore, utilizzare quanto riportato nel protocollo generale, eccezionalmente, si potrà fare l’iscrizione, ed il relativo pagamento, presso la Segreteria di Gara con accesso consentito uno per volta, indossando le protezioni di sicurezza e mantenendo le distanze sociali.

Verifiche Sportive
Ove non fosse possibile, per motivi di forza maggiore, utilizzare quanto riportato nel protocollo generale, eccezionalmente sarà prevista una sessione di verifiche supplementare per coloro che, per causa di forza maggiore non abbiano potuto utilizzare il sistema on-line; tali verifiche verranno effettuate presso la Segreteria di Gara con accesso consentito uno per volta, indossando le protezioni di sicurezza e mantenendo le distanze sociali. L’elenco dei verificati verrà pubblicato sull’albo di gara virtuale al termine di quest’ultime verifiche. Non sarà consentito l’ingresso in circuito a coloro che non risulteranno essere in regola con le documentazioni richieste.
Elenco Partecipanti (Braccialetti colorati)
Ciascun team dovrà inoltrare, via mail, il nominativo del referente e dei componenti. Il numero massimo di pass per ogni pilota è 5: Conduttore – Concorrente – 1° Meccanico – 2° Meccanico – Accompagnatore.
Assistenza Service
Ciascun service (Promoter, Gommisti, Motoristi, etc.) dovrà inoltrare, via mail, il nominativo del referente e dei componenti. L’Organizzatore prevederà un numero massimo di componenti per ciascuna tipologia di servizio.
Albo di Gara
L’accesso all’albo di gara dovrà prevedere, al fine di mantenere il distanziamento sociale, un percorso con un ingresso ed una uscita separati.

Verifiche Tecniche
Le verifiche tecniche ante-gara verranno effettuate presso le strutture dei partecipanti. Quest’ultimi potranno utilizzare le attrezzature site nei locali delle verifiche tecniche nel rispetto delle normative sanitarie vigenti. Le verifiche di fine gara verranno effettuate nei locali verifiche rispettando le normative sanitarie. I locali adibiti alle verifiche tecniche rispetteranno un orario di apertura che sarà pubblicato nell’informativa ai partecipanti. Per la punzonatura del materiale di gara sarà previsto l’utilizzo degli stickers consegnati dall’Organizzatore. Questi stickers saranno applicati direttamente dai dai team sotto la propria responsabilità prima delle prove cronometrate. I Commissari Tecnici verificheranno durante le prove cronometrate il materiale punzonato.
Collegio Commissari Sportivi
La notifica e la consegna delle decisioni avverrà a mezzo runner direttamente alla tenda del team oppure con invio a mezzo whatsapp o mezzo similare.
Griglia di Partenza
Griglia di partenza; solo il personale autorizzato (compreso i piloti) potrà accedervi (verrà previsto un numero max di persone per ciascun kart). ll Personale dovrà essere abbigliato secondo le normative vigenti, essere dotato delle protezioni sanitarie vigenti e mantenere la distanza sociale. Dove sarà possibile l’ingresso in pre-griglia avverrà direttamente senza il transito dal parco chiuso per evitare assembramenti.
Attività in pista (Prove e Gare)
I meccanici potranno utilizzare il “muretto meccanici” solo se ci saranno gli spazi per garantire la distanza sociale. Gli altri meccanici aspetteranno all’interno del parco chiuso mantenendo le distanze sociali. Il Personale dovrà essere abbigliato secondo le normative vigenti, essere dotato delle protezioni sanitarie vigenti e mantenere la distanza sociale.
Svolgimento delle Prove e delle gare
I Regolamenti ed i programmi di gara saranno redatti per consentire lo svolgimento delle prove e delle gare nel rispetto dei vigenti protocolli sanitari.
Parco Chiuso
I kart, al termine delle prove ufficiali e delle gare, dovranno essere portati in parco chiuso. La movimentazione dei piloti dovrà essere effettuata su disposizione dei commissari e allo stesso modo dovrà essere effettuato il ritiro dei kart. Le operazioni di peso saranno regolamentate nel rispetto della distanza sociale. I controlli tecnici saranno regolamentati in accordo tra i Commissari Tecnici e Sportivi programmando prima della fine di ogni gara e comunque il prima possibile i numeri di gara da controllare liberando il parco chiuso dagli altri kart il prima possibile. L’Organizzatore individuerà una figura (potrà essere anche un Commissario Tecnico) che vigilerà che tutti rispettino le prescrizioni di prevenzione contagio Covid 19. Questa figura potrà segnalare eventuali comportamenti scorretti ai Commissari Sportivi che potranno sanzionarli fino all’esclusione dalla gara. (sarà importantissimo evitare assembramenti)

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO SLALOM

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Fasi
Tipologia
Dove/Come
Premessa
Per limitare l’impatto delle manifestazioni sulle località di svolgimento e per non protrarne eccessivamente la durata, si consiglia di concentrare il programma in un’unica giornata valutando il numero di manches da effettuare in funzione di una previsione

Elenco componenti team e pass
Entro la data di chiusura delle iscrizioni ogni concorrente dovrà inviare all’organizzatore l’elenco completo del proprio staff, indicando il nominativo del referente e degli altri operatori sportivi.


Ogni vettura che partecipa ad una gara avrà un massimo di tre pass (braccialetti).

Parco piloti al traguardo
Dopo il traguardo deve essere previsto uno spazio sufficientemente ampio da permettere la sosta delle vetture adeguatamente spaziate;

i piloti devono rimanere nelle immediate vicinanze della propria vettura, rispettando rigorosamente le distanze interpersonali previste dai DPCM e le indicazioni degli Ufficiali di Gara addetti.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO RALLYCROSS – AUTOCROSS

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.
Fasi
Tipologia
Dove/Come

Circolazione nel paddock
Al di fuori della propria area assistenza è necessario indossare i guanti e la mascherina .
Nell’utilizzo dei lavaggi auto è obbligatorio tenersi in prossimità della propria vettura; è vietato avvicinarsi a meno di un metro ad altre persone ed intrattenersi in conversazione.
In area pregriglia è consentita la presenza di un solo meccanico che deve tenersi in prossimità della propria vettura; è vietato avvicinarsi a meno di un metro ad altre persone ed intrattenersi in conversazione.
2
Accesso al paddock
Per accedere al paddock nel Campionato Italiano Rallycross bisogna compilare la procedura on line di registrazione nella sezione dedicata al paddock sul sito di riferimento: https://www.rxitalia.com/. Senza previa registrazione il personale di controllo non permetterà l’accesso all’area.
Solo i mezzi di assistenza potranno parcheggiare all’interno dell’area paddock, entro i confini delle piazzole assegnate, che non dovranno essere modificati.
Ogni team riceverà 1 pass auto. La vettura potrà essere parcheggiata nell’apposita area vicino al paddock. Tutti gli altri mezzi (auto private, camper ecc.) dovranno sostare nelle zone destinate al parcheggio o campeggio.
I mezzi parcheggiati al di fuori delle zone destinate verranno rimossi tramite carro attrezzi o mezzi analoghi.

Orari di apertura del paddock
L’orario di ingresso verrà stabilito per ogni singolo round e comunicato preventivamente ai promoter.
Durante gli orari di apertura sarà possibile uscire ed entrare dal paddock muniti di pass.
Ogni team ha diritto ai seguenti bracciali-pass (nominativi) da indossare per tutta la durata dell’evento:
n.1 pass pilota
n.1 pass direttore sportivo
n.4 pass meccanico
Si fa presente che i pass sono nominativi e i dati anagrafici degli stessi ed eventuali altri documenti richiesti a seguito dell’emergenza Covid-19 dovranno essere inseriti nella procedura online, allegando la planimetria della propria area di assistenza secondo i layout previsti dall’Organizzatore/Promoter.

Verifiche tecniche
Le operazioni di verifica tecnica verranno effettuate dai Commissari Tecnici designati nel parco Piloti, direttamente presso i box/hospitality dei singoli Concorrenti, con le modalità rese note da Circolari informative predisposte a riguardo.

Draw
Estrazione griglia di partenza: realizzazione di video esplicativo e pubblicazione delle griglie di partenza sulla specifica piattaforma di distribuzione.

Zona lavaggio
Nell’utilizzo dei lavaggi auto è obbligatorio tenersi in prossimità della propria vettura; è vietato avvicinarsi a meno di un metro ad altre persone ed intrattenersi in conversazioni.

Zona pregriglia
In area pregriglia è consentita la presenza di un solo meccanico che deve tenersi in prossimità della propria vettura; è vietato avvicinarsi a meno di un metro ad altre persone ed intrattenersi in conversazioni.

Interviste pre/durante/post gara
Tutte le interviste avverranno nel rispetto del vigente protocollo sanitario e coinvolgeranno al massimo 1 atleta, 1 giornalista ed 1 operatore.
Le consuete conferenze stampa pre e post gara saranno caratterizzate dall’intervista di un singolo pilota per volta, sempre mantenendo le distanze di sicurezza.
32

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO REGOLARITÀ FUORISTRADA

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Fasi
Tipologia
Dove/Come
1
Partecipazione alla manifestazione
Alla manifestazione potranno partecipare:
 i componenti dell’equipaggio regolarmente iscritto
 ogni Team potrà essere così composto: 4 persone
compreso l’equipaggio
 salvo disposizioni diverse, durante le Verifiche Tecniche
(vedi punto 2), dovrà essere nominato il “responsabile concorrenti”, che avrà il compito di far apporre la firma in originale in calce ai documenti relativi all’iscrizione
 tutto lo staff dell’organizzazione

Abbigliamento di gara
Oltre ai normali dispositivi di sicurezza personale, qualora l’equipaggio fosse composto da pilota/navigatore, questi saranno obbligati all’utilizzo di “caschi integrali con visiera”.

Direzione di gara
La direzione Gara comunicherà a tutti gli equipaggi gli orari della manifestazione così come riportati nel Programma di massima e nel RPG, fatto salvo eventuali circolari informative che lo dovessero modificare. Queste circolari informative entreranno a far a tutti gli effetti del RPG, così come previsto. La Direzione Gara sarà allestita in funzione del campo di gara, visto la particolarità della disciplina della Regolarità Fuoristrada, che prevede il NON utilizzo di strutture permanenti equiparabili ad impianti fissi. Qualora il posto individuato preveda la permanenza in loco di una e/o più persone (si pensi all’Organizzatore stesso, ad un Capo Prova o un Pilota che avesse necessità di conferire con il Giudice Unico), i soggetti in causa, dovranno indossare mascherina e guanti e dovranno mantenere obbligatoriamente la distanza di sicurezza di almeno 1 metro. Ricordiamo che sono comunque vietati gli assembramenti, limitando ad una sola persona alla volta la propria presenza.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO VELOCITÀ FUORISTRADA

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Fasi
Tipologia
Dove/Come

Partecipazione alla manifestazione
Alla manifestazione potranno partecipare:
 il/i componente/i dell’equipaggio regolarmente iscritto
 ogni Team potrà essere così composto: 3 se con solo 1 pilota,
4 se con pilota e navigatore.
 salvo disposizioni diverse, durante le Verifiche Tecniche (vedi
punto 2), dovrà essere nominato il “responsabile concorrenti”, che avrà il compito di far apporre la firma in originale in calce ai documenti relativi all’iscrizione

Abbigliamento da gara
Oltre ai normali dispositivi di sicurezza personale, qualora l’equipaggio fosse composto da pilota/navigatore, questi saranno obbligati all’utilizzo di “caschi integrali con visiera”.

Direzione gara
La direzione Gara comunicherà a tutti gli equipaggi gli orari della manifestazione così come riportati nel Programma di massima e nel RPG, fatto salvo eventuali circolari informative che ne dovessero modificare il contenuto. Queste circolari informative entreranno a far parte a tutti gli effetti del RPG.
La Direzione Gara sarà allestita così come previsto dai regolamenti in essere, anche in assenza del Collegio. Qualora il locale individuato preveda la permanenza in loco di una e/o più persone (si pensi all’Organizzatore stesso, un Commissario di Percorso o un Pilota che avesse necessità di conferire con il Giudice Unico), i soggetti in causa dovranno indossare mascherina e guanti e dovranno mantenere obbligatoriamente la distanza di sicurezza di almeno 1 metro. Ricordiamo che sono comunque vietati gli assembramenti, limitando ad una sola persona alla volta la propria presenza.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO DRIFTING

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.
2 Accrediti Ogni concorrente/conduttore potrà ottenere l’accredito al massimo di n.2 assistenti più un direttore sportivo.
Fasi
Tipologia
Dove/Come

Comunicazioni dell’organizzatore
L’organizzatore dovrà costituire un gruppo WhatsApp – o sistema equipollente –includendo tutti i concorrenti/conduttori e la Direzione gara.

DPI in abitacolo
Il concorrente/conduttore, essendo solo nell’abitacolo della vettura da corsa, potrà indossare il casco integrale o aperto (tipo jet) e non utilizzare la mascherina in abitacolo

Giudici di merito
Nell’ambiente dell’autodromo dedicato alla terna di giudici di merito potranno accedere al massimo 4 persone oltre ai giudici: direttore di gara, giudice unico, un incaricato dell’organizzatore ed un operatore video.

Classifiche
Le classifiche della fase di qualificazione e le griglie dei partenti della gara verranno trasmessi tramite WhatsApp e/o sistema equipollente a tutti i concorrenti/conduttori.

Pre-griglia
L’organizzatore, sentito il Direttore di gara, notifica agli iscritti, tramite WhatsApp e/o sistema equipollente, i turni per l’accesso alla pista, suddiviso per gruppi e categorie, con indicazione dell’orario in cui il concorrente/conduttore deve presentarsi in pre-griglia per le varie fasi di gara.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO TRIAL 4X4

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Fasi
Tipologia
Dove/Come

Partecipazione alla manifestazione
Alla manifestazione potranno partecipare :
 il/i componente/i dell’equipaggio regolarmente iscritto
 un numero massimo di persone per ogni Team è pari a 3 se con un pilota, 4 se con pilota/navigatore
 salvo disposizioni diverse, durante le Verifiche Tecniche (vedi punto 2), dovrà essere nominato il “responsabile concorrenti”, che avrà il compito di far apporre la firma
in originale in calce ai documenti relativi all’iscrizione

Abbigliamento di gara
Oltre ai normali dispositivi di sicurezza personale, qualora l’equipaggio fosse composto da pilota/navigatore, questi saranno obbligati all’utilizzo di “caschi integrali con visiera”.

Direzione di gara (integrazione protocollo generale)
La direzione Gara comunicherà a tutti gli equipaggi gli orari della manifestazione così come riportati nel Programma di massima e nel RPG, fatto salvo eventuali circolari informative che lo dovessero modificare. Queste circolari informative entreranno a far a tutti gli effetti del RPG, così come previsto. La Direzione Gara sarà allestita in funzione del campo di gara, visto la particolarità della disciplina del TRIAL 4×4, che prevede il NON utilizzo di strutture permanenti equiparabili ad impianti fissi. Qualora il posto individuato preveda la permanenza in loco di una e/o più persone (si pensi all’Organizzatore stesso, ad un Capo Prova o un Pilota che avesse necessità di conferire con il Giudice Unico), i soggetti in causa, dovranno indossare mascherina e guanti e dovranno mantenere obbligatoriamente la distanza di sicurezza di almeno 1 metro. Ricordiamo che sono comunque vietati gli assembramenti, limitando ad una sola persona alla volta la propria presenza.

EMERGENZA COVID-19
PROTOCOLLO TECNICO SPORTIVO REGOLARITÀ E GRANDI EVENTI

Per quanto non espressamente previsto nel presente documento si rimanda al Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 nel Motorsport sopra riportato ed alle norme generali in esso contenute. Di seguito sono illustrate tutte le misure da adottare in ogni fase delle gare.

Fasi
Tipologia
Dove/Come

Area Protetta
Nelle gare di regolarità (compresi Grandi Eventi e Superclassiche)
le aree dove sostano le vetture devono essere adibite ad Area Protetta. L’area avrà accesso limitato ai soli possessori dei pass (braccialetti) e dovrà essere situato in un luogo bene delimitato, facilmente controllabile e dove sia possibile il controllo degli accessi. L’Organizzatore sensibilizzerà tutte le persone presenti al mantenimento del distanziamento sociale ed al rispetto della normativa sanitaria vigente.
All’interno dell’area protetta saranno predisposti appositi stalli di sosta per tutte le vetture iscritte. Gli stalli di sosta riservati devono portare l’indicazione del numero di gara del concorrente. Ogni stallo di sosta dovrà essere di dimensioni idonee ad ospitare la vettura nel rispetto delle distanze sociali, e nel rispetto di almeno 1,5 mt tra una vettura e l’altra.

Iscrizioni alla Gara
La chiusura delle iscrizioni deve avvenire:
– Entro le ore 24 del lunedì della settimana precedente la gara
per le gare che non prevedono ospitalità alberghiera inclusa
nella tassa di iscrizione;
– Entro le ore 24 del lunedì della seconda settimana precedente
la gara per le gare che prevedono ospitalità alberghiera inclusa
nella tassa di iscrizione;
È comunque facoltà dell’organizzatore anticipare ulteriormente la data di chiusura delle iscrizioni al fine di ottimizzare le necessità logistiche ed operative dell’evento.
I Concorrenti/Conduttori devono scaricare i moduli d’iscrizione
dal sito dell’Organizzatore.
I concorrenti dovranno inviare, entro la data di chiusura delle iscrizioni, i seguenti documenti relativi all’equipaggio:
1) La scheda d’iscrizione debitamente compilata
2) Il certificato medico in corso di validità
3) I documenti sportivi della vettura
4) Ricevuta dell’avvenuto pagamento della tassa di iscrizione Sarà cura dell’Organizzatore l’inserimento, nell’area riservata del sito di ACI Sport, dei dati di ogni equipaggio iscritto. Nel caso di dati mancanti e/o errati sarà compito dell’Organizzatore

richiedere l’integrazione o la correzione dei dati precedentemente trasmessi. Solo con il corretto inserimento dei dati nell’area riservata il concorrente risulterà iscritto.
Entro il lunedì precedente la gara l’organizzatore dovrà obbligatoriamente avver re il concorrente dell’eventuale mancanzaoirregolaritàdeidocumen .
Nelle gare di Regolarità, con esclusione dei Grandi Eventi, i Concorrenti potranno richiedere, per la propria assistenza tecnica, un “Kit Support Car. Tale “Kit Support Car” conterrà una copia del Road Book e nr. 2 pass (braccialetti) per i tecnici.
La richiesta dovrà contenere i nominativi degli operatori sportivi. All’Organizzatore dovrà essere riconosciuta, per il rilascio del “Kit

Support Car”, una quota di Euro 100,00. Questa quota non sarà comprensiva di eventuale ospitalità (pasti, alloggio, ecc).

Centro Accrediti – Verifiche Sportive
Dovrà essere prevista una fascia oraria nella quale presentarsi e l’organizzatore dovrà predisporre un controllo per l’accesso uno alla volta dei conduttori o dei referenti.
Il referente del team ritirerà i numeri di gara, le targhe ufficiali di gara ed i pass (braccialetti) per il proprio staff; inoltre il referente provvederà a far verificare la validità e autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea del proprio staff oppure provvederà alla consegna delle autodichiarazioni dei partecipanti in originale ed aggiornate.
Qualora ne avessero fatto richiesta al momento dell’iscrizione
provvederanno anche al ritiro del “Kit Support Car”: road book d i due pass (braccialetti) per l’assistenza tecnica.
Inoltre consegnerà l’autocertificazione relativa al possesso della patente di guida.
In caso di documentazione mancante, incompleta e/o non corretta non verrà consentito l’ingresso all’Area Protetta.

Verifiche tecniche ante- gara
Le verifiche tecniche si effettueranno, presso i rispettivi stalli di sosta, come da normativa vigente nel rispetto delle attuali norme sanitarie.

Abbigliamento protettivo dei conduttori
I componenti dell’equipaggio dovranno utilizzare le mascherine di protezione fintanto che resteranno in vigore le disposizioni eccezionali dettate dal Governo per l’emergenza COVID-19.

Partenza e arrivo finale gara/ tappa
Le partenze e gli arrivi finali delle gare dovranno essere previsti all’interno dell’area protetta o, in alternativa, in un’area
delimitata.
Nel caso di manifestazioni su più tappe il C.O. finale di tappa dovrà essere organizzato all’interno dell’Area Protetta per consentire la sanificazione delle vetture da parte dei concorrenti al termine della giornata, oltre che il parcheggio notturno delle stesse.

Nel caso di manifestazioni di regolarità (compresi Grandi Eventi e Superclassiche) con partenze/arrivi di tappa situate in località diverse, dovrà essere predisposta una o più zone protette anche nella località sede di tappa con le stesse modalità operative dell’aerea protetta principale (accessi controllati e limitati alle persone registrate e munite di “pass braccialetti”, misurazione
temperatura corporea, ecc).

Allestimento
Nel caso le partenze e gli arrivi siano previsti all’interno dell’area
protetta è raccomandata la predisposizione di archi partenza.
partenza e arrivo finale

Ospitalità: Pranzi e Cene


La somministrazione del cibo e delle bevande potrà avvenire nel rispetto delle vigenti normative di legge e sanitarie.

Ospitalità: Navette
L’utilizzo delle navette dovrà rispettare le vigenti normative di legge e sanitarie circa il mantenimento delle distanze sociali.

Verifiche tecniche finali
Tutto il personale presente dovrà essere dotato delle protezioni sanitarie vigenti e mantenere la distanza sociale.

Sala stampa
La sala stampa dovrà essere prevista all’interno dell’edificio della
Direzione Gara o all’interno del Parco Assistenza. Tutti gli addetti ai lavori che vi faranno accesso dovranno essere dotati di braccialetti pass e dei sistemi di protezione individuale; è comunque consigliato massimizzare l’utilizzo delle comunicazioni tramite WEB.
Al suo ingresso dovrà essere previsto, obbligatoriamente, un dispenser con materiale per la disinfezione cutanea.
Tutti dovranno rispettare rigorosamente le disposizioni più recenti delle Autorità e dell’Organizzatore, in tema di mantenimento della distanza di sicurezza, delle mascherine di protezione e delle regole di igiene delle mani.

Richiesta e rilascio pass.
Per il rilascio braccialetti/pass valgono i consueti criteri generali riportati nel Cahier desCharges 2020. Il numero dei braccialetti
sarà limitato ad un solo inviato per testata e per agenzia foto giornalistica.

La richiesta dovrà essere inviata all’organizzatore almeno dieci giorni prima di ogni gara. L’organizzatore comunicherà al richiedente l’accettazione della domanda. 

La persona accreditata si dovrà recare presso il centro accrediti per sottoporsi a quanto stabilito per i partecipanti alla manifestazione.
Il numero dei braccialetti pass concessi, assolutamente personali, sarà a discrezione degli organizzatori con il controllo della Direzione Comunicazione di ACI Sport. L’addetto stampa sarà responsabile del rispetto di tutte le norme previste.

Interviste post gara

Nelle gare titolate, all’interno dell’area protetta, sarà prevista un’area dedicata alle interviste post gara.

Sarà cura dell’addetto stampa prevedere la presenza dei primi tre
 classificati e dei vincitori di categoria/raggruppamento per consentire le interviste.

Tutte le interviste avverranno nel rispetto del vigente protocollo
 sanitario e coinvolgeranno al massimo 1 atleta, 1 giornalista ed 1 operatore.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com