Le Cronache Lucane

BRIENZA TRA GRANDI EVENTI TREKKING E COPROGETTAZIONE

NATURARTE 2021 Innovazione, partecipazione e musica con “Convivium Park” e le grandi performance dal vivo

A Brienza, nell’ultima settimana “Convivium Park” ha caratterizzato le attività all’interno del programma NaturArte 2021. Un percorso di RicercAzione del Dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata, coordinato da Chiara Rizzi, con il supporto di Silvia Parentini. Il processo di coprogettazione con la comunità locale di Brienza ha portato alla realizzazione di un laboratorio per la produzione di manufatti, anche grazie al-la collaborazione dell’Università di Reggio Calabria. Una vecchia panchina di un campo da calcio trasformata in uno strumento per la didattica, lampade della pubblica illuminazione che si trasformano in contenitori per le piante, semplici bancali che diventano arredamento e zona relax immersi nella natura. Sono questi alcuni dei risultati dell’attività che, grazie al connubio f-lice tra ricercatori e comunità locali, hanno portato ad una rigenerazione urbana necessaria, nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. «Sono soddisfatto, emozionato e particolarmente coinvolto dalle iniziative organizzate nell’ambito del ricco programma di NaturArte 2021» ha commentato l’Assessore Regionale all’ambiente Gianni Rosa.
«La consegna del manufatto alla comunità – ha proseguito -, che ci riporta al tema della rigenerazione e del riciclo, elementi fondanti delle politiche ambientali, sono un esempio di buona pratica e prototipo di processi che devono entrare nel novero delle azioni necessarie se vogliamo continuare e prenderci cura della natura che abitiamo e che ci ospita. La Regione Basilicata, con NaturArte, continua a promuovere il territorio e a coordinare tutti i Parchi regionali e nazionali, nel segno del brand Ambiente Basilicata». «Un lavoro di gruppo – ha aggiunto Antonella Logiurato, Rup del progetto NaturArte (Direzione artistica Luigi Esposito) – tra Parchi, Regione, Apt Basilicata, associazioni e soprattutto le generose comunità locali, coinvolte nei pro-cessi di rigenerazione umana e culturale, che ci porta in una nuova dimensione di benessere e futuro»
E a chiudere la settimana di grande fermento, il concerto del flautista Roberto Fabbriciani, il laboratorio di organetto e il concerto della Conturband una street band o anche chiamata marching band costituita da 15 elementi tra fiati e percussioni. La strumentazione prevede tipicamente solo ottoni, legni e percussioni, ossia strumenti in grado di fornire un certo rendimento all’aperto ed in grado di permettere eventuali movimenti del corpo. L’ideale per cercare un connubio sempre più stretto tra uomo e natura.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com