Le Cronache Lucane

È SALVATORE VENAZIO IL RE DELLO SLALOM RAPOLLA MELFI : BIS DI VENAZIO ALL’8º VULTURE MELFESE

CAMPIONATO ITALIANO SLALOM 8ºTROFEO Vulture Melfese Città di MELFI e RAPOLLA 5º MEMORIAL Gerardo Mossucca

È SALVATORE VENAZIO IL RE DELLO SLALOM RAPOLLA MELFI : BIS DI VENAZIO ALL’8º VULTURE MELFESE 
Partito lo Slalom Vulture Melfese
La manche di ricognizione della competizione valida per il Campionato Italiano Slalom vede Michele Puglisi, su Radical SR4 Suzuki, siglare il miglior tempo davanti a Salvatore Venanzio su vettura gemella.

Terzo crono per Fabio Emanuele al volante di una Osella PA 9/90 Alfa Romeo.

Nella domenica che, forse, potrebbe essere la più calda dell’anno, si è da poco conclusa la manche di ricognizione dei 3500 metri del percorso del Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla, sesta prova del Campionato Italiano Slalom di scena in Basilicata.

A siglare il miglior tempo, puramente indicativo e che non tiene conto di eventuali penalizzazioni fatte segnare nelle quindici barriere di rallentamento, è il siciliano Michele Puglisi che, su Radical SR4 Suzuki, ferma il cronometro sul tempo di 2’34” e 90, ventotto centesimi più veloce del campano Salvatore Venenzio, il vincitore della passata edizione, anche lui al via su Radical SR4 Suzuki.

Terzo tempo con 156,91 punti per il molisano Fabio Emanuele su una potente Osella PA 9/90 Alfa Romeo.

Dietro di lui, entrambi su Radical, Emanuele Schillace, attuale leader di campionato, seguito da Michele Poma, il più veloce tra gli Under 23 in gara.
Luigi Vinaccia, al volante di una Osella PA 9/90 Honda, sigla il sesto tempo davanti a Gianluca Miccio su Radical e a Giuseppe Bocchetta, il più veloce tra le Gruppo E2 SH, su Fiat 127 Proto.

Completano la top ten della manche di ricognizione del Vulture Melfese, nell’ordine, Domenico Palumbo su Radical e Antonio Di Matteo, primo tra le formula in gara su Gloria C8.
Luigi Vinaccia firma la prima manche del Vulture Melfese
Il pilota campano, su Osella PA 9/90 Honda, è il più veloce di tutti al termine della prima salita dello slalom valido per tricolore della specialità.

Secondo tempo per Michele Puglisi su Radical SR4 Suzuki.
Terzo Fabio Emanuele su Osella PA 9/90 Alfa Romeo.

Con il tempo di 2’31” e 44 centesimi, Luigi Vinaccia, su Osella PA 9/90 Honda, mette la sua firma al termine della prima manche di gara del Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla, sesta prova del Campionato Italiano Slalom di scena in Basilicata.

Con il percorso che va via via gommandosi, il pilota campano è bravo a sfruttare la potenza della sua due litri lasciandosi alle spalle il giovane Michele Puglisi, secondo a 65 centesimi, su Radical SR4 Suzuki.

Terzo tempo e gradino più basso del podio di manche per Fabio Emanuele che, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo, taglia il traguardo dei 3500 metri del percorso di gara con 152,40 punti.

BUONA VISIONE START 1ª MANCHE 
https://www.facebook.com/domenicoleccese.dettomimmo/videos/269241587874261/?d=n

Emanuele Schillace, su Radical SR4 Suzuki, piazza il quarto tempo a 2″ e 37 centesimi dal momentaneo leader di classifica, seguito, a oltre sei secondi di distanza, da Gianluca Miccio, anche lui su Radical.

Giuseppe Bocchetta è sesto e, nella prima manche di gara come nella salita di ricognizione, si conferma il più veloce tra le Gruppo E2 SH su Fiat 127 Proto.
E come lui fa Antonio Di Matteo, settimo assoluto e, nuovamente primo tra le formula in gara su Gloria C8.
Chiudono la top ten della prima manche del Vulture Melfese, nell’ordine, Domenico Palumbo su Radical SR4 Suzuki, Angelo Parrini su Fiat 500 Proto Gruppo E2 SH e, nel medesimo gruppo, Antonio Varricchione su Fiat 126 Proto.

Salvatore Venanzio, il vincitore della passata edizione della competizione, piazza un gran tempo, l’unico a scendere sotto il muro dei 150 punti, ma paga trenta secondi di penalizzazione che lo precipitano in tredicesima posizione, una dietro ad Antonio Ragno, momentaneamente in testa alla classifica di Gruppo E1 Italia al volante di una Fiat 127.

Michele Russo è il più veloce in Gruppo A su Peugeot 106 Rallye, la stessa vettura con cui Ignazio Bonavires si piazza al comando del numerosissimo Gruppo N e Luca Fersini al comando del Gruppo Racing Start Plus.

Negli altri gruppi, miglior crono tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom per Luigi Tizzano su Fiat Ritmo, per Maurizio Fazio in Gruppo RS su Suzuki Swift Sport e per Antonio Scrocca, su Fiat X 1/9, tra i prototipi.

Salvatore Venanzio vince la seconda manche del Vulture Melfese
Il campione campano, su Radical SR4 Suzuki, è il più veloce di tutti al termine della seconda salita valida per la vittoria della competizione lucana su cui va in scena il sesto atto del Campionato Italiano Slalom.

Secondo tempo per Emanuele Schillace, anche lui su Radical. Gradino più basso del podio per Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 Honda.
Salvatore Venanzio firma la terza salita al Vulture Melfese

Dopo aver vinto la seconda manche, il pilota campano, su Radical SR4 Suzuki, mette la sua firma anche sulla terza salita valida per la vittoria del Vulture Melfese.

 

Dietro di lui due Osella PA 9/90 a completare il podio.
La prima, quella di uigi Vinaccia; la seconda quella di Fabio Emanuele.

Salvatore Venanzio, su Radical SR4 Suzuki, vince la terza e ultima manche del Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla, sesto appuntamento del Campionato Italiano Slalom.
Il campione campano ferma i cronometro sul tempo di 2’28” e 14 centesimi, unico tra i 75 piloti ammessi al via della competizione a scendere sotto il muro dei 150 punti.
Secondo gradino sul podio di manche per il corregionale Luigi Vinaccia che, su Osella PA 9/90 Honda, taglia l’ultimo traguardo dei 3500 metri con il tempo di 2’31” e 78, solo tre centesimi davanti a Fabio Emanuele, anche lui su Osella PA 9/90 ma, la sua, con motore Alfa Romeo.
Cinque le Radical che si susseguono in classifica dalla quarta alla ottava posizione: la prima quella di Gianluca Miccio; la seconda quella di Michele Puglisi, “appesantito” di dieci punti per un birillo toccato in traiettoria; la terza quella di Michele Poma, ancora una volta primo tra gli Under 23; la quarta quella di Emanuele Schillace, anche lui con dieci punti di penalizzazione; la quinta quella di Domenico Palumbo.

Nonostante un birillo di penalizzazione, Giuseppe Bocchetta, ancora una volta, si conferma il più veloce tra le Gruppo E2 SH su Fiat 127 Proto.

Chiude la top ten della terza manche del Vulture Melfese Davide Maglione, primo in Gruppo E2 SH, al volante di una Renault R5 GT Turbo.
Antonio Di Matteo, dodicesimo assoluto, conferma il suo passo vincente tra le formula in gara su Gloria C8.
Due Peugeot 106 conducono la classifica di manche dei rispettivi gruppi.
Una è quella di Antonino Mastellone in Gruppo A, l’altra quella di Joseph Martinelli nel combattutissimo Gruppo N.

Sempre con una “piccola” della Casa del Leone, Luca Fersini tiene il passo del migliore tra le Racing Start Plus.

Negli altri gruppi, miglior crono tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom per Luigi Tizzano su Fiat Ritmo, per Maurizio Fazio in Gruppo RS su Suzuki Swift Sport e per Antonio Scrocca, su Fiat X 1/9, tra i prototipi.

BUONA VISIONE “SALITA DI SERVIZIO” prima dello START 3ª MANCHE
https://www.facebook.com/domenicoleccese.dettomimmo/videos/511120236658462/?d=n
Bis di Salvatore Venanzio al Vulture Melfese

Il campione campano, su Radical SR4 Suzuki, vince per il secondo anno consecutivo la competizione lucana valida per il Campionato Italiano Slalom.


Secondo gradino del podio per Emanuele Schillace anche lui al via su Radical.

Gradino più basso del podio per Luigi Vinaccia al volante di una Osella PA 9/90 Honda.

In una bella e calda, caldissima, domenica di primo agosto, forse quella che passerà alle cronache come la più calda dell’anno, Salvatore Venanzio su Radical SR4 Suzuki vince il Trofeo Vulture Melfese – Città di Melfi e Rapolla, sesto appuntamento del Campionato Italiano Slalom.

Il campione campano, per il secondo anno consecutivo, sale sul gradino più alto del podio allestito al termine dei 3500 del percorso di gara che da Rapolla sale al Melfi con il tempo record di 2’28” e 14 centesimi fatto segnare al termine della terza manche di gara.

Per Salvatore Venanzio, oltre alla soddisfazione per un primo posto che vale 15 punti in classifica di campionato, anche quella per un risultato arrivato a coronamento di una gara corsa in crescendo, unico tra i 75 piloti ammessi al via della competizione lucana a scendere sotto il muro dei 150 punti, e che avrebbe fatto sua anche con il tempo della seconda salita.

Sono contentissimo perché sono finalmente tornato ad essere competitivo dopo una serie di disavventure“, dichiara il vincitore a fine giornata.

Una gara, questa, molto combattuta, bella e tecnicamente molto impegnativa. Vincere è sempre bello ma oggi, per me, questa vittoria vale davvero tanto

Seconda piazza, con 150,95 punti fatti segnare nella seconda manche, per Emanuele Schillace su Radical SR4 Suzuki.

Il pilota siciliano è bravo ad interpretare il difficile percorso di una gara che affrontava per la prima volta nella sua giovanissima carriera e che gli consente di mantenere, allungando sugli avversari, la testa della classifica di campionato.

Sono contento del risultato ottenuto“, commenta Emanuele Schillace al termine delle sue fatiche.

Siamo ritornati sui passi giusti, quelli che mi hanno permesso di vincere a inizio stagione e che avevo un po’ smarrito nelle due gare precedenti per colpa di modifiche al setup della vettura che non hanno portato i risultati sperati. C’è ancora da lavorare ma la strada, credo, sia quella giusta

Gradino più basso del podio per il campano Luigi Vinaccia che, nonostante alcuni problemi alla sua Osella PA 9/90 Honda, sigla la prima manche e con quel tempo, 2’31” e 44 centesimi, conquista un meritato terzo posto finale.

Un bel risultato al termine di una bella gara“, commenta Luigi Vinaccia

È sempre bello ritrovarsi, dopo tanti anni, a competere con i più forti, protagonista tra i protagonisti

Sfiora, per una manciata di centesimi, il podio Fabio Emanuele al via su Osella PA 9/90 Alfa Romeo.

È stata una gara difficile, soprattutto per il fondo stradale che mal si adattava al tipo di gomma che utilizzo“, commenta il campione molisano.

Comunque, guardando al campionato, non posso lamentarmi perché, nonostante tutto, tra i tanti aspiranti al titolo, ci sono anche io

Tre le Radical SR4 Suzuki alle spalle di Fabio Emanuele.
La prima quella condotta dal giovane siciliano Michele Puglisi; la seconda quella di Michele Poma, primo tra i piloti Under 23 in gara; la terza quella di Gianluca Miccio.

BUONA VISIONE START 3ª MANCHE (1ªparte)
https://www.facebook.com/domenicoleccese.dettomimmo/videos/177112154358165/?d=n

Giuseppe Bocchetta, ottavo in classifica assoluta, conquista, dominandolo con tre vittorie in altrettante manches, il Gruppo E2 SH su Fiat 127 Proto.

Domenico Palumbo, su Radical SR4 Suzuki, è nono e precede sul traguardo Antonino Di Matteo, il vincitore tra le vetture formula in gara su Formula Gloria C8.

Davide Maglione al volante di una Renault R5 GT Turbo fa suo il Gruppo E1 Italia, gruppo in cui Jessica Scarafone arriva quarta su Citroën AX e vince la coppa delle dame allungando in testa alla classifica tricolore in rosa.

Tre le Peugeot 106 Rallye sul gradino più alto del podio di altrettanti gruppi.

La prima, in ordine di classifica, quella in Gruppo A di Antonino Mastellone, diciassettesimo assoluto; la seconda quella in Gruppo N, il più numeroso e combattuto, di Joseph Martinelli ventesimo assoluto;

la terza quella di Luca Fersini, dall’inizio alla fine, in testa al Gruppo Racing Start Plus.

Negli altri gruppi, miglior crono tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom per Luigi Tizzano su Fiat Ritmo, per Maurizio Fazio in Gruppo RS su Suzuki Swift Sport e per Antonio Scrocca, su Fiat X 1/9, tra i prototipi.

BUONA VISIONE START 3ª MANCHE (2ªparte)
https://www.facebook.com/domenicoleccese.dettomimmo/videos/6544622305563678/?d=n

CLASSIFICA GENERALE

1 3 ITA S.VENANZIO E2SC 148,14
Radical Sr4 1600
2 5 ITA E.SCHILLACE E2SC 150,95 2,81
Radical Sr4 1600
3 2 ITA L.VINACCIA E2SC 151,44 3,30
Osella Pa6/9 Honda 2000
4 1 ITA F.EMANUELE E2SC 151,81 3,67
Osella Pa9/86 Alfa Romeo 2000
5 4 ITA M.PUGLISI E2SC 152,09 3,95
Radical Sr4 1600
6 7 ITA M.POMA E2SC 157,88 9,74
Radical Sr4 1600
7 11 ITA G.MICCIO E2SC 158,55 10,41
Radical Sr4 1400
8 15 ITA G.BOCCHETTA E2SH 162,71 14,57
Fiat 127 Proto 1400
9 6 ITA D.PALUMBO E2SC 163,41 15,27
Radical Sr4 1600
10 12 ITA A.DI MATTEO E2SS 163,53 15,39
Formula Gloria C8 1600
11 16 ITA A.VARRICCHIONE E2SH 170,59 22,45
Fiat 126 Proto 1150
12 14 ITA A.PARRINI E2SH 171,15 23,01
Fiat 500 Proto 1400
13 25 ITA D.MAGLIONE E1ITA 173,02 24,88
Renault R5 Gt Turbo 1.6T.
14 21 ITA A.CUOMO E2SH 175,85 27,71
Lancia Y 1150
15 27 ITA A.MARZUILLO E1ITA 176,22 28,08
Renault Clio Rs 2000
16 33 ITA A.RAGNO E1ITA 177,77 29,63
Fiat 127 1400
17 46 ITA A.MASTELLONE A 179,04 30,90
Peugeot 106 1.6 16V 1600
18 18 ITA P.MASSARO E2SH 179,25 31,11
A 112 Yamaha 1150
19 45 ITA M.RUSSO A 180,83 32,69
Peugeot 106 1.6 16V 1600
20 72 ITA J.MARTINELLI N 180,97 32,83
Peugeot 106 1.6 16V 1600
21 47 ITA F.PARISI A 181,18 33,04
Peugeot 106 1.6 16V 1600
22 57 ITA A.TORTORA N 181,41 33,27
Renault Clio Rs 2000
23 23 ITA J.SCARAFONE E1ITA 183,29 35,15
Citroen Ax M1.150
24 37 ITA L.TIZZANO SS 183,90 35,76
Fiat Ritmo 105 Tc S/5
25 73 ITA I.BONAVIRES N 184,20 36,06
Peugeot 106 1.6 16V 1600
26 34 ITA R.TELESCA SS 184,20 36,06
Renault R5 Gt Turbo S/7
27 19 ITA D.CAPUTO E2SH 184,31 36,17
Fiat X19 1150
28 9 ITA A.CARBONE E2SC 184,92 36,78
Radical Prosport 1400
29 51 ITA A.ACQUAVIA A 185,38 37,24
Peugeot 106 R. 1.3 1400
30 59 ITA L.LEPORE N 185,73 37,59
Peugeot 106 1.6 16V 1600
31 24 ITA R.VUOLO E1ITA 185,79 37,65
Renault R5 Gt Turbo 1.6T.
32 22 ITA A.SCROCCA PS 186,03 37,89
Fiat X19 P3
33 26 ITA A.SUMMA E1ITA 186,22 38,08
Renault R5 Gt Turbo 1.6T.
34 56 ITA R.CIOFFI N 186,61 38,47
Renault Clio Rs 2000
35 79 ITA C.PINTO N 186,70 38,56
Citroen Saxo Vts 1.6 16V 1600
36 42 ITA G.NARDOZZA SS 187,04 38,90
Fiat 127 S/2
37 88 ITA D.MURINO N 187,08 38,94
Peugeot 106 R. 1.3 1400
38 76 ITA G.RUSSO N 187,66 39,52
Peugeot 106 1.6 16V 1600
39 71 ITA N.ICUCHI N 188,33 40,19
Peugeot 106 1.6 16V 1600
40 39 ITA B.MANCINO SS 189,45 41,31
Fiat 127 S/4
41 75 ITA V.FUSCO N 189,89 41,75
Peugeot 106 1.6 16V 1600
42 54 ITA A.RAGNO N 190,44 42,30
Renault Clio 16V 2000
43 29 ITA A.PERILLO E1ITA 191,44 43,30
Peugeot 106 1600
44 82 ITA A.SABATO N 192,11 43,97
Peugeot 106 R. 1.3 1400
45 78 ITA G.RUOCCO N 193,14 45,00
Peugeot 106 1.6 16V 1600
46 53 ITA G.APICELLA N 193,27 45,13
Renault Clio 2000
47 87 ITA L.SAMPINO N 193,56 45,42
Peugeot 106 R. 1.3 1400
48 97 ITA M.FAZIO RS 194,11 45,97
Suzuki Swift Sport TB1.4
49 38 ITA A.VAGALI SS 195,94 47,80
Peugeot 205 R. 1.3 S/4
50 96 ITA D.KING RS 196,03 47,89
Mini Cooper Jcw TB1.6
51 83 ITA M.MAGLIANO N 196,67 48,53
Peugeot 106 R. 1.3 1400
52 74 ITA D.DAURIA N 197,04 48,90
Citroen Saxo Vts 1.6 16V 1600
53 99 ITA V.PONTOLILLO RS 197,37 49,23
Peugeot 106 1.6 16V 1600
54 35 ITA N.GALLINA SS 197,69 49,55
Renault Clio Rs S/6
55 84 ITA D.LAVIANO N 198,02 49,88
Peugeot 106 R. 1.3 1400
56 98 ITA E.OLIVA RS 200,50 52,36
Renault Clio Rs 2000
57 95 ITA G.DE CONTE RS 201,69 53,55
Mini Cooper Jcw TB1.6
58 32 ITA R.RINALDI E1ITA 201,89 53,75
Fiat 127 1400
59 31 ITA G.POPPA E1ITA 202,79 54,65
Peugeot 106 1400
60 85 ITA F.ISOLDI N 203,10 54,96
Peugeot 106 R. 1.3 1400
61 81 ITA V.LONATO N 203,50 55,36
Peugeot 205 R. 1.3 1400
62 86 ITA G.ZITO N 204,42 56,28
Peugeot 106 R. 1.3 1400
63 94 ITA L.FERSINI RSPL 208,27 60,13
Peugeot 106 R. 1.3 1400
64 55 ITA C.ESPOSITO N 210,08 61,94
Renault Clio Williams 2000
65 93 ITA G.CICCONE CARDONE RSPL 214,49 66,35
Peugeot 106 R. 1.3 1400
66 91 ITA A.PRATO RSPL 214,52 66,38
Citroen Saxo Vts 1.6 16V 1600
67 41 ITA R.NIGRO SS 219,62 71,48
A 112 Abarth S/3
68 92 ITA S.CIAMPI RSPL 235,97 87,83
Peugeot 106 R. 1.3 1400
RT 36 ITA M.BISOGNO SS
Peugeot 106 S/5
RT 48 ITA A.TERMINIELLO A
Peugeot 106 1.6 16V 1600
NP 49 ITA L.DE GREGORIO A
Peugeot 106 1.6 16V 1600
NP 77 ITA L.DE GREGORIO N
Citroen Saxo Vts 1.6 16V 1600
EX 89 ITA C.FIGLIOLIA N
Peugeot 106 R. 1.3 1400

CERIMONIA di PREMIAZIONE 

*


*


*

*


*


*


*


*


*

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com