Le Cronache Lucane

SPETTACOLO LUCANO IN LUTTO: SI È SPENTO CAUSA COVID TONY LORA

L’artista potentino ha rappresentato un importante pezzo di storia del teatro e della tv regionale: si è spento all’Ospedale di Cosenza

Artista di immenso talento e dalle mille abilità: si è ieri spento Tonino Candelora, in arte “Cocó” ma noto al pubblico lucano anche come “Tony Lora”, all’età di 65 anni. Una morte che, pare, sia purtroppo da correlare all’attuale emergenza pandemica: infatti, Candelora, di recente si era trasferito a Roseto Capo Spulico. dove avrebbe contratto il Covid e, dopo aver combattuto per giorni, si sarebbe spento per complicanze polmonari nella notte tra il 28 e il 29 all’Ospedale di Cosenza. Cantante, comico, attore: Candelora è stato un personaggio mitico negli anni 80′ con l’indimenticabile trasmissione “Fatt’ d’ingasa nostra…”, un vero e proprio spaccato delle realtà locali, che vinse addirittura un Telegatto. Negli anni, ha rivestito un ruolo di primaria importanza non solo nelle emittenti televisive locali, ma anche nel teatro indissolubilmente legato alla “potentinità”. Candelora, con Bavusi, Lagrotta e Caggiano (in foto), ha costituito un quartetto teatrale fenomenla e dove, tra tv e palcoscenico, ha elevato e portato, a mo’ di alfiere, il concetto stesso di potentinità, sfruttando un sapiente uso della tradizione classica della commedia legato all’irresistibile vernacolo del capoluogo. Negli ultimi anni, la sua fama era ulteriormente accresciuta anche oltre le mura di Potenza, grazie al suo ruolo di Speaker radiofonico a “Radio Potenza Centrale”, che gli ha consentito d’esser molto seguito anche fuori regione. La redazione di Cronache Lucane e di Cronache Tv, assieme all’entourage di Radio Potenza Centrale e di tutto il gruppo editoriale, esprimono il proprio profondo cordoglio alla famiglia.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com