Le Cronache Lucane

GIUSEPPE LUPO, LA STORIA VISSUTA COME UN SOGNO

Lettere lucane

Ho appena finito di leggere il nuovo saggio di Giuseppe Lupo, “La storia senza redenzione” (Rubbettino). Un saggio importante, che analizza in che modo gli scrittori del Sud – da Verga a Borgese, da Vittorini a Sciascia, da Alianello a Nigro – si siano approcciati alla Storia, ovvero all’idea di progresso e di identità nazionale. Conosco Lupo – che è originario di Atella – da molti anni, e devo dire che di lui ho sempre ammirato la mente ordinatrice. Una volta fui ospite a casa sua a Milano e, quando mi portò nello studio, mi mostrò due distinte scrivanie: su una scriveva i saggi, sull’altra i romanzi. Quel giorno capii molte cose. Lupo è rimasto profondamente legato al Sud – a un sud angioino, non aragonese – ma questa sua fedeltà meridionale è profondamente orientata dall’assimilazione del progressismo nordico, e da un’idea progettuale – vittoriniana – di letteratura. Tra i suoi lavori più importanti ci sono sicuramente quelli dedicati al rapporto tra industria e letteratura, mentre il figura che parrebbe sintetizzare al meglio la sua idea di uomo nella società è quella di Adriano Olivetti. Eppure Lupo è un progressista anomalo, perché la sua idea di futuro si alimenta molto dell’utopia, ovvero del sogno della Storia. È come se la sua follia creatrice, tenuta a bada attraverso una mente ordinatrice, avesse trovato una sua concreta “sistemazione” all’interno di una visione progressiva dell’uomo nella Storia. Giuseppe ama i visionari che sanno sognare il futuro o il passato, e tutti quegli scrittori che antepongono a un’ispirazione arcadica o poco consapevole da un punto di vista storico-culturale un’idea progettuale di letteratura. Ecco, la parola-chiave per capire questo strano lucano-lombardo è “progetto”. Senza “progetto” il mondo è solo un coacervo di istinti e di sensazioni epidermiche. La fiducia che Lupo ha nella letteratura è davvero commovente.

diconsoli@lcronache.info

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com