Le Cronache Lucane

UN PATTO PER IL LAVORO E PER LA RIPRESA È IL DOCUMENTO PRESENTATO DA CGIL, CISL E UIL

La Triplice propone nuove visioni e nuovi progetti per rilanciare il Paese e la regione puntando sulle risorse del Pnrr

Una nuova pianificazione regionale, che deve prendere la forma di un vero piano per la crescita, l’ambiente, il lavoro e lo sviluppo sostenibile. Questo è l’obiettivo principale del “Patto per il lavoro e per il rilancio dopo la crisi”, il documento presentato ieri a Potenza dai segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Angelo Summa, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli.

Il patto contiene le visioni e i progetti per trasformare il Paese e la regione e indica gli obiettivi che vanno raggiunti per garantire alla Basilicata uno sviluppo in termini di tecnologia, industria, innovazione e digitalizzazione, con uno sguardo particolare alla semplificazione amministrativa.

Secondo Cgil, Cisl e Uil, questi obiettivi si possono raggiungere con le risorse del Pnrr: «La proposta fatta da Cgil, Cisl e Uil punta ad una visione nuova  afferma il segretario Uil Vincenzo Tortorelli  della Basilicata, del nostro Paese e della nostra regione. Serve una discontinuità, serve costruire un confronto concreto per portare la Basilicata fuori da questa situazione di grandi criticità. La pandemia purtroppo non arretra, come abbiamo visto, e quindi sappiamo che la fase che abbiamo davanti a noi è piena di tante criticità. Serve una proposta organica che metta al riparo la nostra regione, l’economia e l’assetto sociale della nostra regione».

«Oggi presentiamo il nostro documento – afferma Angelo Summa della Cgil Basilicata – “Il patto per il Lavoro” è un documento articolato che vuole dare una prospettiva, alla nostra regione, di sviluppo dopo i dati drammatici sull’economia. Abbiamo il 25 per cento della povertà relativa. cioè 90 mila lucani in povertà e il 7,7 per cento delle imprese che sono fallite, 11 mila lucani che sono andati via  e abbiamo una grande opportunità che sono le risorse del Recovery Fund che non possiamo sprecare. Per questa ragione crediamo che oggi bisogna aprire un confronto con tutte le forze democratiche e chiediamo alla Regione Basilicata di uscire dal suo solitismo e di aprire al confronto con le parti sociali e con i sindaci per costruire la Basilicata del domani».

Secondo Vincenzo Cavallo della Cisl Basilicata invece il documento presentato è «importantissimo perchè noi oggi ci giochiamo il futuro delle nuove generazioni. Non possiamo perdere l’occasione che il Pnrr ci darà  e quindi i, in questo manifesto noi chiediamo alle istituzioni di ascoltare le organizzazioni sindacali, di renderle partecipi di tutte le iniziative , di tutte le progettualità. In più, visto che l’altro giorno è stato approvato dal consiglio dei ministri la norma che prevede che il 40 percento delle risorse vengono utilizzate nel Meridione noi non possiamo perdere questa opportunità e chiediamo che nella Pubblica Amministrazione vengano fatte assunzioni, soprattutto negli enti locali»

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com