Le Cronache Lucane

PRIMA I CAMPANI! BARDI CAMBIA LA FELPA A SALVINI

E’ ormai da due anni che per una coda neocoloniale e borbonica, la Basilicata si è ritrovata ad essere la meta preferita dei campani che qui vi hanno piantato i piedi delle loro costose ambizioni e giocato la carta di appartenenza al club:“Simme ‘e Napule e dintorni”. Ora che tale svolta antropologica, tutta anima e core, abbia prodotto qualcosa di positivo sarebbe da escludere visto lo sprofondo della Basilicata a guida centrodestra, ma sta di fatto che è riuscita a sbattere fuori dalla porta della governance i lucani che pure qualche diritto di titolarità e di merito avrebbero dovuto averlo. Eppure dopo l’ultima sfornata di nomine a targa laziale e campana all’Irccs Crob di Rionero in Vulture c’è da chiedersi che fine abbia fatto la felpa fashion “prima i lucani” con cui Matteo Salvini ha imbonito le piazze comunali e promesso il valore del cambiamento e che ora invece mostra a tutti l’inutilità di potere e d’autorevolezza del duo leghista Francesco Fanelli e Pasquale Pepe, sempre più assiepato ed ammutolito dinnanzi ai diktat del governatore campano della Basilicata, Vito Bardi. Ha detto un filosofo:“La politica è un maglione troppo largo per indossarlo da soli”.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti