Le Cronache Lucane

POTENZA: UNICEF PREMIA LA SCUOLA LUCANA

La Presidente Nazionale Pace: “In questi 30anni la Convenzione è stata determinante nel migliorare la vita dei bambini”

“Al termine di un anno scolastico difficile, segnato dalla pandemia, la
scuola lucana che ha saputo assicurare a distanza e in presenza la
sua opera educatrice alle giovani generazioni, ottiene un significativo
riconoscimento da Unicef Italia. La Presidente nazionale
Carmela Pace ha voluto personalmente premiare le scuole della
Basilicata che, nell’anno scolastico 2018/19, hanno partecipato al
concorso nazionale Unicef Ministero dell’istruzione “ #CRC 30: A te
la parola.”

L’evento al teatro Stabile di Potenza, domenica 13 giugno, in
occasione della cerimonia organizzata dalla Presidente regionale
Unicef Angela Granata per celebrare i 30 anni della ratifica della
Convenzione ONU sui diritti dei bambini e degli adolescenti da parte
dell’Italia.

Hanno ritirato il premio le dirigenti scolastiche degli Istituti Comprensivi di Avigliano centro
Adriana Formetta con l’insegnante Carmela Samela e di Lagopesole
Daniela Novelli con l’insegnante Teresa Palazzo, la professoressa
Francesca Corso per l’Istituto comprensivo di Picerno, la
professoressa Angela Rosati con le alunne Giorgia Iasi e Fedrica
Morace per la scuola media di Forenza dell’Istituto Comprensivo di
Palazzo San Gervasio , l’insegnante Mecca Donatella con gli alunni

Thomas Pucciariello e Gabriele Della Noce dell’Istituto Comprensivo
“Lorenzo Milani” di Potenza” spiega il Presidente del Comitato provinciale Mario Coviello.

“In questi 30 anni, la Convenzione è stata determinante nel
migliorare la vita di bambini, bambine e adolescenti, nel nostro
Paese e oggi vogliamo celebrarla insieme a loro. La Convenzione
ha contribuito a cambiare la percezione sull’infanzia e
l’adolescenza, garantendo a bambini e ragazzi un nuovo
protagonismo e introducendo per la prima volta il concetto del
bambino come titolare di diritti” — ha dichiarato Carmela Pace,
Presidente dell’UNICEF Italia. “Come UNICEF Italia ringraziamo
tutte le scuole e gli studenti che anche in Basilicata hanno
partecipato al concorso e il Ministero dell’Istruzione per aver
sostenuto questo progetto e per la proficua collaborazione che ci
vede impegnati da anni nelle scuole in tutta Italia.”

Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi , in un messaggio
augurale ha scritto: “ Invio un saluto affettuoso, pieno di stima, a
tutti coloro che in Basilicata hanno partecipato a questo grande
concorso, che ha visto coinvolte tantissime scuole. Con la
Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’ONU ha
proposto questo tema come un punto fondante della stessa capacità
dei Paesi del mondo di vivere insieme in pace. L’articolo 12 pone
particolare attenzione sul tema dell’ascolto, sentire con grande
rispetto quello che le bambine e i bambini dicono. È quello che
Ministero dell’Istruzione e UNICEF Italia hanno voluto fare con
questa importante iniziativa”.

Il concorso “#CRC30: a te la parola” è nato nell’ambito del
programma UNICEF “Scuola Amica dei bambini, delle bambine e
degli adolescenti” che Mario Coviello, presidente del Comitato
Provinciale Unicef di Potenza, porta avanti da cinque anni nelle
scuole lucane.

Le dirigenti e i dirigenti scolastici, le insegnanti e gli insegnanti , le
alunne e gli alunni con i loro racconti, disegni e video premiati
hanno promosso la conoscenza della Convenzione, fatto riflettere
sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza oggi, ed espresso la
loro opinione sulle diverse forme di negazione, esclusione e
discriminazione che i bambini e i ragazzi subiscono, in Italia e nel
mondo.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti