Le Cronache Lucane

BASILICATA, SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA GIALLA

Tacco&Spillo

Non sappiamo se il giallo sia il colore preferito del governatore Vito Bardi, anche in ragione della sua passione per le fiamme gialle, mai sopita nemmeno da pensionato, ma sta di fatto che la Basilicata sarà una delle ultime regioni a prendere il biglietto bianco per l’estate post Covid e a riprendere fiato dopo mesi lunghi e disperati. Ora se dalla Lombardia alla Puglia oltre 40 milioni di persone, praticamente 2 italiani su 3, potranno festeggiare perché il Ministero della Salute fotografando l’andamento della pandemia ha promosso i territori in cui risiedono e rimandato quelli con i dati peggiori a tempi migliori, i lucani sapranno chi dover ringraziare per aver avuto una gestione dell’emergenza sanitaria così prolungata, confusa ed improvvisata. Eppure la Basilicata avrebbe potuto fare meglio di tutt’Italia, grazie ai suoi piccoli numeri invece Bardi e la corte miracolata del centrodestra hanno “detto” piuttosto che “fatto” ed i primati ed i meriti di cui si sono vantati, alla fine dei conti, si sono dimostrati retorici, inutili, lontani dalla realtà. Nel bel libro “La pazienza dell’arrostito” Guido Ceronetti ha scritto:“Il giallo è dissolvente. Un’umanità gialla è un’umanità spenta”.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti