Le Cronache Lucane

SOPRALLUOGO DELLA SOPRINTENDENZA AL CANTIERE DEL “CARRUBO” DI FIUMICELLO

MARATEA: Come annunciato da Cronache, chiesti approfondimenti sulla documentazione. Il Comune garantisce: «Vigileremo sui lavori»

POTENZA. La Soprintendenza archeologica delle belle arti ha fatto visita al cantiere a Maratea in località Fiumicello (Carrubo). Come annunciato ieri da queste colonne, ha voluto vederci chiaro sui lavori che la ditta dell’Hotel Santavenere ha avviato per costruire una struttura amovibile nel parco della zona di Fiumicello che è soggetta a vincolo paesaggistico. Da giorni, come riportato da Cronache Lucane nell’edizione di ieri, i cittadini della Perla del Tirreno avevano manifestato non poche perplessità per il sopraggiungere di camion e ruspe in una delle zone turistiche per eccellenza della Basilicata. Non solo. In molti avevano puntato il dito contro quei grandi piloni di cemento che hanno sfilato per le vie di Maratea e che dovrebbero essere posti proprio all’interno del parco. Una cementificazione che come mostrato da un video pubblicato sulla pagina social di Cronache Lucane, che in poche ore ha fatto numerose visualizzazioni, ha messo in allarme i marateoti. I malumori sono giunti come abbiamo raccontato fino alla Soprintendenza che colta anch’essa di sorpresa per l’avvio dei lavori di cui non conosceva l’esistenza, ha inviato una lettera al Comune di Maratea, alla Procura di Potenza, ai Carabinieri del nucleo ambientale e al dipartimento Ambiente della Regione Basilicata per informarli di «lavori eseguiti in assenza di autorizzazione paesaggistica in località Fiumicello-Santavenere». Ribadendo che la costa di Maratea, cosa ormai nota da anni, è soggetta a vincolo paesaggistico e come tale deve avere una serie di autorizzazioni per per-mettere lavori di costruzione o ammodernamento che non deturpino il paesaggio e l’ambiente circostante.
A parte la Soprintendenza anche il sindaco di Maratea Stoppelli ha voluto verificare di persona l’andamento dei lavori dopo i rumors e, contattato dalla nostra redazione, ha voluto rassicuare che: «L’amministrazione vigilerà non solo su questo cantiere ma anche su tutti gli altri. Il nostro obiettivo è monitorare costantemente tutto quello che succede nel nostro territorio. I nostri uffici sono composti da personale e tecnici competenti e scrupolosi. C’è una attenzione che nessuno ci può disconoscere».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com