Le Cronache Lucane

POTENZA, «DEI SIMPATICI ANIMALETTI A SAN GIOVANNI»: È ALLARME RATTI

Centro storico, diverse le segnalazioni di cittadini: «Spero si faccia qualcosa, la nostra città è diventata un vero degrado»

POTENZA. Il capoluogo di regione, come vi abbiamo più volte raccontato, vive periodi a fasi alternate, tra giungle verdi, discariche quasi fiori di campo e forme varie e “colorate” di degrado. Ebbene, Non sembra placarsi il torrente di segnalazioni che, nei giorni scorsi, ha invaso i social e non solo. Al centro, come sempre, la complessiva situazione di Potenza che, anche ad un occhio particolarmente attento, non si presenta esattamente in forma smagliantissima. E al centro, al solito, sono diverse “spine del fianco” della comunità potentina, tra rifiuti “pazzi” e degradi “variopinti”, anche se nella mesta “puntata” di oggi, ci soffermeremo su di una criticità che, periodicamente, viene segnalata dai cittadini. Parliamo dei “ratti”, parrebbe piuttosto “diffusi” nelle zone in prossimità del centro storico, quanto meno stando alle varie segnalazioni dei cittadini che abbiamo raccolto nel tempo e, in modo particolare, nella giornata di ieri. Le più recenti segnalazioni, due distinte, provengono da due cittadini di Potenza e hanno riguardato la zona in prossimità della porta di San Giovanni, ad un soffio dal centro storico. «Simpatici animaletti», così come li ha definiti un cittadino, probabilmente in un “mood” tragico fantozziano e degno del tanto abusato “ridere per non piangere”. Com’è lecito attendersi, i post hanno innescato veementi proteste e ira funesta in tantissimi cittadini, che hanno ovviamente invocato a gran voce una tempestiva azione delle autorità. Raggiunta dalla nostra redazione, una cittadina, autrice di una delle segnalazioni, ci ha poi confessato: «Spero che si faccia qualcosa …la nostra città è diventata un vero degrado tra immondizia , erba alta , strade dissestate e la sera specialmente in prossimità del centro storico bottiglie di vetro , cartoni di pizze e bicchieri e cose varie è qualcosa di sgradevole da vedere. Fa davvero male vedere così mal ridotta la nostra città» ci ha raccontato la cittadina.

«LA CITTÀ È SPORCA»

Ma, come detto, non sono gli unici casi: come vi riportammo nell’edizione dello scorso 21 maggio, altre segnalazioni erano giunte dai cittadini di Potenza. Due, in quel caso, sono state le segnalazioni riprese dai cittadini: una in zona Santa Croce e una via Nitti, quindi in zone non lontanissime dal centro di Potenza. Come vi riportammo all’epoca, dopo la segnalazione di ratti in via Nitti con un video girato da un cittadino, c’è stato l’interessamento e il consequenziale intervento del consigliere comunale Vincenzo Telesca che, alla nostra redazione, ha altresì specificato di aver inviato una Pec all’Acta, proprio sulle «molteplici segnalazioni di cittadini richiedenti interventi di derattizzazione» allegando alla mail il video di via Nitti, e richiedendo anche «i tempi e le modalità di intervento ad hoc sull’intero territorio cittadino». Una mail che, così come ci ha raccontato Telesca lo scorso 21 maggio, «dopo 15 giorni» non aveva ancora ricevuto risposta alcuna. Ma quella risposta, così come specificato dal consigliere comunale, non è mai giunta anche se, come ci ha raccontato Telesca, «ho avuto modo di affrontare la questione in commissione con il dg dell’Acta Naborre che aveva sottolineato come il servizio ad hoc di derattizzazione fosse stato affidato all’esterno e che sarebbe intervenuto di per-sona sulla situazione». Telesca, in aggiunta, ha altresì riportato altre due segnalazioni di cittadini, questa volta abitanti in pieno centro storico, che in alcuni vicoli hanno avvistato diversi ratti muoversi indisturbati. «Una situazione ha specificato Telesca che è la diretta conseguenza di diversi fattori: la città è sporca e, con le giuste aperture e il ripopolamento del centro storico, aumenta di conseguenza anche l’attività dei ratti e gli effetti della derattizzazione, che non si ha contezza se sia stata effettivamente svolta o meno, non si vedono». DONATO MARCHISIELLO

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com