Le Cronache Lucane

MURO, BATTAGLIA VINTA CONTRO IL MEGA EOLICO

Setaro: «Su Monte Pisterola un risultato incredibile per la comunità, per il paesaggio e per le aziende agricole»

Il Sindaco di Muro Lucano Giovanni Setaro annuncia con soddisfazione la vittoria contro i giganti del vento di Monte Pisterola.

«All’alba del terzo anniversario della mia Amministrazione, con grande orgoglio vi comunico che è stata vinta una grande battaglia per la nostra comunità: alla terza conferenza di servizi della Regione Basilicata relativa al progetto dell’impianto di mega-eolico della WKN-ENEL Green Power che prevedeva 4 aerogeneratori in località Pisterola, il lavoro prodotto in questi anni e le conseguenti Osservazioni ci hanno portato ad ottenere l’eliminazione dei quattro ecomostri di 150 m di altezza previsti dal progetto alle spalle del nostro Castello».

Le torri eoliche infatti, visivamente, avrebbero svettato proprio alle spalle dell’acropoli murese.

«Un risultato incredibile per la nostra comunità, per il nostro panorama, per le nostre aziende agricole e soprattutto per i nostri figli, perché proteggere il nostro ambiente e il nostro paesaggio vuol dire garantire l’integrità di un’importante eredità, di un patrimonio che diventa strumento di vanto e di sviluppo dell’intero territorio – prosegue il primo cittadino– Salvaguardare i luoghi familiari della propria vita e poter decidere il futuro del nostro territorio è in assoluto la cosa più bella che potesse succedere in questo giugno 2021».

Soddisfazione sì, ma senza “abbassare la guardia”, difatti Setaro chiosa: «Che sia chiaro, continueremo ad essere sentinelle e guerrieri pronti a difendere il nostro territorioNon ci fermeremo, la mia comunità non si fermerà».

Il progetto eolico in oggetto, avrebbe impattato stagliandosi sullo sfondo di un panorama che accoglie “monumenti” culturali, storici e religiosi che intersecano la Storia locale a quella nazionale, cavalcando i secoli.

Facendo un passo a ritroso, lo scorso aprile, lo stesso Sindaco si era recato sul monte Pisterola «per effettuare un sopralluogo con un team di tecnici muniti di drone e realizzare dei rilevamenti al progetto di mega eolico» che tra le torri e i rotori avrebbero raggiunto i 180 m di altezza. L’impatto degli aerogeneratori non è soltanto relativo all’installazione degli stessi, ma anche «agli impianti connessi tra infrastrutture, scavi, manufatti, scassi, nuovi elettrodotti, chilometri di nuova rete stradale di servizio tra l’altro proporzionata all’accesso di mezzi di eccezionali dimensioni, che deteriorano l’integrità del paesaggio distruggendone il valore panoramico e facendone decadere le vocazioni turistiche senza alcun ritorno per la comunità» sottolineava Setaro.

A maggio del 2020 invece l’amministrazione comunale, in merito all’importante scrigno naturalistico di cui tutta la zona di Muro è custode, e «visto il Sito di Interesse Comunitario che ricade sul territorio», aveva già chiesto di «poter estendere l’area SIC all’intera zona di Monte Pisterola per salvaguardare in primis la coppia di Corvo Imperiale, ed in secondo luogo per tutelare l’intero patrimonio floro-faunistico presente in uno scenario naturalistico incontaminato». Ad oggi, dunque, l’habitat naturalistico è salvo, così come il patrimonio paesaggistico.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com