Le Cronache Lucane

Matera, «sollecito ripristino dei locali comunali a presidio di dignità e decoro»

Municipio, manutenzione condizionamento d’aria da 173mila euro ma la stazione dei vigili urbani è ancora fatiscente: Casino (FI) a Cronache

MATERA. La recente determina dirigenziale n° 1228/2021 recante come oggetto la dicitura “Lavori urgenti di straordinaria manutenzione centrale di condizionamento uffici comunali”, ha messo in evidenza come da un riscontro di mancato funzionamento dei compressori di raffreddamento dell’impianto di condizionamento degli uffici comunali, rilevato in sede di manutenzione ordinaria, si è repentinamente attivata in straordinaria manutenzione la procedura di ripristino di parte dell’impianto stesso, prevedendo una spesa di 173mila euro. Qualche “malpensante” ci ha segnalato la cosa, sospettando che il rapido intervento sia l’ennesima “cortesia” per gli ospiti del G20 visto che è risaputo a livello internazionale che l’Italia è spesso criticata soprattutto dagli anglosassoni per le temperature non sufficientemente “glaciali” come loro gradirebbero, nei nostri edifici nei periodi estivi. Quindi ci vorrà da parte delle nostre autorità istituzionali, un’accoglienza calorosa, ma in ambienti e locali “gelidi”. Cronache Lucane ha interpellato in merito il consigliere Nicola Casino, esponente di Forza Italia, e si è in effetti realizzato che si è trattato solo di un pensiero di “malelingue” visto che, spiega Casino: «Si tratta comunque di un rimodernamento programmato dovuto al fatto che gli impianti comunali di condizionamento, ormai vecchi e non più funzionanti, necessitano di migliorie». Non perdiamo però, in tema di manutenzione, l’occasione di sottolineare, cosa cui Casino tiene molto, «che i locali del palazzo municipale occupati dai Vigili urbani, magari ora potranno avere l’aria condizionata a “palla”, ma continuano a versare nelle più volte segnalate condizioni di disagio, insicurezza e fatiscenza strutturale». Vero è, pure, che a livello di programmazione e quindi anche di medio-lungo termine, precisa Casino: « L’amministrazione ha inteso inserire la questione della sede del comando di polizia municipale all’interno del “Piano triennale delle opere pubbliche” che vedrà realizzare nello spazio antistante al comune, dove ci sono i giardinetti che danno su via Aldo Moro, due cubi di cemento uno dei quali sarà destinato all’ aula consiliare, alla “hall” con una serie di servizi al cittadino.

Ma, per realizzare un progetto simile occorreranno anni, per cui, argomenta Casino: «Io, nelle more, ho fatto presente che questi vigili nel frattempo non possono languire all’interno di locali vetusti e obsoleti e sotto certi aspetti anche profondamente insicuri e quindi ho sollevato in consiglio una questione a cui speravo si desse una risposta immediata e chiedevo l’utilizzo temporaneo di altri locali in condizioni decisamente migliori di cui il Comune pure dispone. Considero soprattutto conclude il consigliere Casino che la polizia locale rappresenta un presidio naturale di legalità e che tutto ciò che attiene al decoro e soprattutto alla dignità di tutti i dipendenti comunali, necessita interventi rapidi e risolutivi».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com