Le Cronache Lucane

MURO, FIDAS INTITOLA LA SEZIONE A SCIVOLI

Una targa in memoria del cofondatore da poco scomparso, in presenza del figlio e delle Cariche Fidas locali e regionali

“La Fidas di Muro Lucano consegna questo tempio di vita alla memoria del socio fondatore Filippo Scivoli, per la sua squisita bontà d’animo e per i suoi nobili sentimenti”.

Tra commozione e ricordo, è stata così scoperta la targa intitolata al donatore e cofondatore della sezione locale, scomparso prematuramente lo scorso dicembre 2020, ma vivo nei cuori dei soci e di quanti lo hanno conosciuto.

Alla presenza del Presidente regionale Fidas, Pancrazio Toscano e della vicepresidente regionale Isabella Cammarota, del Presidente Locale Tonino Tirico e della Vice Dina Fasciglione, del direttivo e dei volontari donatori, del Sindaco Giovanni Setaro e dell’Assessore Maria Teresa Margiotta, Don Giuseppe ha proceduto alla benedizione della targa e dei presenti.

Parole profonde quelle del Presidente Tirico, che ha ringraziato «la famiglia Scivoli– rappresentata in presenza dal figlio Ugo- Una giornata che celebra anche i 10 anni di attività della sezione Fidas. Non potevamo non intitolare a lui la sede, uomo di grandi valori umani e morali, buono d’animo e pronto ad aiutare con le donazioni di sangue e plasma che furono numerose. Le sue doti si evincono anche negli scritti, romanzi e poesie. Il mio auspicio- ha concluso Tirico- è che questa targa possa dare a Filippo la memoria che merita».

 

A dimostrazione del suo essere empatico e prodigo, in Basilicata ricoprì l’incarico di Consigliere nel Direttivo Fidas regionale.

Ad entrare nel dettaglio della storia dell’Associazione la Vicepresidente Dina Fasciglione: «Nata il 2 giugno 2011, la sezione ha avuto nei primi anni giornate di raccolta sangue incoraggianti, ma non soddisfacenti, come tutte le novità che faticano ad imporsi. Con la caparbietà dei soci Cosimo Ponte e Pietro Cavallo, dopo circa un anno di attività con assemblea pubblica furono stilati lo statuto e decretato il direttivo. Da allora e fino al 2020 la carica di Presidente fu di Ponte a cui è subentrato l’attuale Presidente Tirico. A fine 2014, per interessamento del socio storico Scivoli, e del sindaco allora in carica, furono assegnati all’Associazione alcuni locali dismessi della ex comunità montana, ed il 2 gennaio 2015 è stata inaugurata la nuova e spaziosa sede di Muro Lucano, dove tutt’oggi operiamo e che dedichiamo proprio all’amico prematuramente scomparso. Oggi i risultati si commentano da soli. L’associazione è cresciuta di iscritti e donazioni, ed è presente sul territorio in numerose attività sociali e culturali».

A latere della cerimonia se n’è svolta un’altra altrettanto importante, con cui sono stati insigniti di attestati e medaglie d’oro, argento e bronzo, alcuni dei donatori meritevoli dell’onorificenza.

Sono stati premiati con medaglia di bronzo per aver raggiunto rispettivamente 15 donazioni per le donne e 25 per gli uomini : Lidia Crecium, Donatella Frenga, Antonietta Zampino, Maurizio Corrado, Gerardo Paciello, Domenico Rendina e Carmine Scaringi; proseguendo con l’argento 25 donazioni per le donne e 40 donazioni per gli uomini: Gerardina Capezio, Felicia Marcone, Maurizio Corrado, Antonio Discianni, Salvatore Mangone, Tonino Tirico e Angelicchio Marino; una sola medaglia d’oro per aver
raggiunto le 40 donazioni come donna Giuseppina Corrado.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com