Le Cronache Lucane

LA REGIONE BASILICATA E LA RES CONFUSA

Tacco&Spillo

Nemmeno il 75° anniversario della nascita della Repubblica riesce a far toccare velocità alla Regione Basilicata che si è presentata, in differita e da ultima della classe, alla campagna vaccinale lanciata senza limiti d’età, ma con particolare riguardo ai maturandi, secondo la buona intenzione manifestata dal commissario all’emergenza Covid-19, il generale lucano Francesco Paolo Figliuolo. Ora, sia chiaro, non vogliamo che esercitare la dote del dubbio propositivo dinnanzi alle parole del governatore della Basilicata Vito Bardi che ha glorificato il primo posto in Italia per immunizzazioni (doppia dose), ma sarebbe corretto, per cittadini ed opposizione, citare quantomeno la fonte di rilevazione anche perché non vorremmo che il responso da primatista, come accaduto per altri, sia il risultato dell’elaborazione della Regione su dati GIMBE. Per questo fa bene il segretario della Uil pensionati di Basilicata, Carmine Vaccaro a mettere in fila ragionata innanzitutto i dati impietosi, compresi quelli sulle liste d’attesa e a fare domande utili ed incalzanti, salutare antidoto alla confusione della res pubblica. Ha scritto Clarice Lispector:“Finché avrò domande e non avrò risposte continuerò a scrivere”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com