Le Cronache Lucane

OLTRE 40CITTADINI PER RIPULIRE MONTE LI FOJ

Il Monte Li Foj fa parte di un gruppo montuoso, posto nel cuore dell’Appennino lucano, con un altopiano la cui cima maggiore misura 1.365 metri sul livello del mare, dominando le valli dei fiumi Marmo e Melandro. Tra le bellezze naturali si annoverano il piano della Nevena e il lago Romito. In questo scenario naturalistico, tra flora e fauna si annida una grave insidia: l’abbandono dei rifiuti. Anche qui, in un posto che parrebbe essere incontaminato, purtroppo la mano dell’uomo è giunta ad arrecare scempio, ma per fortuna, altre mani, quelle volenterose ed attente di cittadini ed Associazioni, sono giunte in soccorso per ripulire l’area boschiva del Monte che ricade tra i comuni di Ruoti e Picerno.

«Una giornata di condivisione del rispetto; Alcuni cittadini sporcano, usano il bosco come discarica, altri cittadini puliscono- spiegano i volontari- le comunità di Ruoti e Picerno si uniscono contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti».

La collaborazione si è svolta tra le associazioni: Ruoti Terra Nostra, A.Ge.Pi Picerno, Volontari Ambiente, Asd Il Riccio Picerno, Ruotiamoci, Associazione Culturale Amici di Monte Li Foj, Associazione Insieme Onlus e Asd Shiva Yoga Namaste.

I circa 40 cittadini hanno riempito oltre 20 sacchi in cui si annoverano in prevalenza bottiglie di vetro e plastica, contenitori in Pet, polietilene tereftalato ovvero una materia sintetica appartenente alla famiglia dei poliesteri, ombrelli rotti, cassette in plastica, lamiere, ferrame e molto altro.

Al termine della giornata di raccolta nel Piano della Nevena, un ampio altipiano a conca situato all’interno di un bosco di faggio ad alto fusto, si è svolto un omaggio rigenerante con l’insegnante di Yoga Marcantonio.

Insomma una giornata dedicata all’ecologia, al corpo e alla mente per cittadini ed associazioni che hanno dato una mano all’ambiente di tutti.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti