Le Cronache Lucane

70 ANNI PENSIONATO E DA FUORI REGIONE CERCASI

Tacco&Spillo

Il ritardo con cui Giuseppe Fiengo è stato nominato commissario liquidatore del Consorzio Asi Potenza non solo ha fatto trepidare sui carboni accessi e per intere settimane lavoratori, sindacati e finanche il prefetto di Potenza Vardè, ma ha consegnato anche agli struzzi della politica che numerosi ed in libera convenienza affollano il centrodestra, l’identikit che ricerca ormai la Regione Basilicata per ripopolare le sue pertinenze istituzionali: settantenni pensionati e dai dintorni segnatamente campani. Ora che il governatore Vito Bardi lo faccia per legittimare la sua pur avanzata età è questione certa, ma che voglia mostrare come la perdita d’energia e quella di perfomance cognitiva ed ermeneutica degli stagionati sia solo lo sgambetto propagandistico ed irriverente di giovani più dotati è davvero operazione scapestrata che porta la Basilicata nell’imbuto della gerontocrazia e del deserto anagrafico. Eppure ai giovani toccherebbero possibilità diverse, sorti diverse come spendere i loro anni di capacità nella lotta certificata al bradipismo istituzionale che proprio Bardi ha fatto diventare un luogo elettivo e d’eccellenza. Dice un vecchio proverbio:“A settant’anni ogni giorno porta danni”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com