Le Cronache Lucane

SE SABATO IL GOVERNATORE BARDI È A POTENZA

Tacco&Spillo

Dobbiamo riconoscere che dal modo con cui tale Gianmario Mariniello, patronimico campano di Aversa, è stato catapultato all’ufficio stampa della Regione, anche a seguito delle improvvisate dimissioni del giornalista napoletano Massimo Calenda, le sorprese non sono mancate. Ora che abbia peggiorato il già traballante appeal comunicativo dell’anziano governatore campano della Basilicata Vito Bardi può essere mostrato perfino ai più distratti, dalla trama arrotolata e surreale con cui la lotta istituzionale alla pandemia è stata raccontata, toccando momenti di perfezione comica come lo svolazzamento del razzo cinese sul flop materano di Astranight o la frenetica gittata social d’infografiche affettate in convenienza ed imprecisione sui finti record della campagna di somministrazione. Eppure, a dirla tutta, almeno una dote va riconosciuta alla penna di Mariniello che all’occorrenza della giornata celebrativa del merito, tenutasi sabato nella cornice del teatro Stabile, ha saputo funzionare da vero e proprio GPS titolando trionfalmente “Bardi a Potenza”, come se si trattasse di un evento unico quanto raro. Canta Sergio Caputo:“E in questo sabato qualunque un sabato italiano il peggio sembra essere passato”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com