Le Cronache Lucane

GUARINO, SOPRALLUOGO AD ACERENZA E FORENZA

Due incontri ad hoc si sono svolti nei comuni interessati, così come preannunciato nei giorni scorsi


Ad inizio settimana le vicende della viabilità dell’Alto Bradano avevano interessato cittadini e amministratori oltre che la stessa Provincia. Oggi, il sopralluogo che aveva preannunciato nei giorni scorsi il Presidente Rocco Guarino è realtà.

«Sono la Potenza-Melfi-Forenza e la Acerenza-Forenza, i principali interventi sulla rete viaria che la Provincia di Potenza metterà sotto osservazione nelle prossime settimane e nei prossimi mesi» comunica Guarino a latere dell’incontro sul territorio, voluto proprio per «fare il punto degli interventi previsti e valutare ulteriori piccole manutenzioni, ma anche in merito alle sollecitazioni che erano venute nei giorni scorsi».

Così il Presidente della Provincia ha tenuto due incontri ufficiali accompagnato dai tecnici dell’Ente, prima presso la Casa Comunale di Acerenza e poi nel territorio di Forenza.

Ad Acerenza, nel corso del colloquio con il Sindaco Fernando Scattone ed alcuni consiglieri comunali del luogo, «è stato verificato il progetto che interesserà l’intero territorio dell’Alto Bradano e del comune stesso, partendo dal progetto della Potenza-Melfi-Forenza che prevede uno stanziamento in appalto di 15 Milioni di euro a cui si aggiungono gli 8 milioni di euro per la Acerenza-Forenza». In merito Guarino asserisce: «Si tratta di interventi cospicui e di grande rilievo che puntano a risolvere definitivamente le precarietà e le difficoltà di mobilità, da e per la Potenza Melfi, e nei collegamenti tra i comuni stessi. Interventi che inevitabilmente scontano i tempi utilizzati per proporre i progetti, ottenere i finanziamenti e i trasferimenti da Governo a regione e quindi all’Ente attuatore e per i quali stiamo sollecitando il nostro ufficio tecnico a tenere una tabella di marcia molto rigida». Eguale attenzione, «se pur condizionata dai limiti degli impegni economici assunti e dalle risorse disponibili, invece, sono venuti agli interventi sulle strade provinciali minori, oggetto di risorse già impegnate sulla SP 122 (sul ponticello di Fiumarella) per 250 mila euro e finanziamenti pari a 80 mila euro in totale per i quali si è ridefinito il programma stesso oltre a 38 mila euro a disposizione per un intervento minore su una frana nella strada verso Forenza».

Proprio nel successivo incontro con il Sindaco di Forenza, Franco Mastandrea, «ci si è posti l’interrogativo di quali opzioni scegliere per risolvere l’accesso al comune – spiega Guarino- provenendo sia da Acerenza che presenta avvallamenti e frane lungo quasi tutto il percorso e sulle ulteriori strade che riguardano il collegamento verso la Potenza-Melfi attraverso San Giorgio».

«Si tratta anche qui – hanno evidenziato infine Guarino, Scattone e Mastandrea – di interventi radicali da mettere in campo per tirare fuori le nostre comunità da una sorta di isolamento verso il capoluogo di regione e le arterie più importanti che conducono a Nord della Basilicata, che significa riattivare quei percorsi turistici di cui avvertiamo una grande bisogno in questa fase di ripartenza. Senza strade efficienti, non possiamo garantire la sopravvivenza delle nostre piccole realtà e soprattutto attivare circuiti virtuosi di cui questa regione avverte il bisogno proprio per compensare vuoti istituzionali nei settori cardini dello sviluppo locale».

A latere dell’incontro tra il Presidente della Provincia Rocco Guarino e il Sindaco di Acerenza Fernando Scattone, che ha visto interessate le strade provinciali che attraversano il territorio comunale acheruntino, il primo cittadino traccia un resoconto del sopralluogo.

«Solo qualche giorno fa il capogruppo di maggioranza consiliare, Giuseppe Cillis, aveva sollecitato, attraverso un comunicato, la Provincia di Potenza ad effettuare gli interventi, oramai non più procrastinabili, su alcuni tratti stradali provinciali intorno al centro abitato di Acerenza e dell’Alto Bradano -asserisce il primo cittadino-Il capogruppo, in particolare chiedeva alla Provincia di impegnarsi con un adeguato programma e una serie di interventi di messa in sicurezza della rete viaria provinciale da anni in sofferenza. Ringrazio il Presidente della Provincia -sottolinea Scattone- per la tempestività del sopralluogo e ribadisco che solo grazie al lavoro di sinergia tra gli Enti, si possono raggiungere risultati importanti per il territorio e per i cittadini».

«La sicurezza delle strade del nostro territorio -conclude il Sindaco di Acerenza- oltre ad essere di fondamentale importanza per i tanti pendolari e lavoratori acheruntini che le percorrono giornalmente, rappresentano il vero biglietto da visita per i tanti turisti che scelgono di visitare Acerenza e le sue bellezze.

Viaggiare su strade sicure è un requisito essenziale nell’esperienza di vivere e visitare lo splendido territorio dell’Alto Bradano. Consapevoli delle grandi difficoltà degli Enti -conclude Scattone- compreso le Provincie, gli impegni assunti durante l’incontro e il sopralluogo rappresentano un primo passo verso un cronoprogramma possibile di interventi».

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com