Le Cronache Lucane

POLICORO, CRISI MAGGIORANZA. MAIURI: “LIBERATE QUESTA CITTA”

Durante l’ultimo Consiglio Comunale svoltosi il 30 di Aprile, si è discusso in alcuni punti di alcune problematiche relative alla

Durante l’ultimo Consiglio Comunale svoltosi il 30 di Aprile, si è discusso in alcuni punti di alcune problematiche relative alla crisi della Maggioranza ed alla questione relativa all’immondizia.
Il Consigliere Comunale Giuseppe Maiuri, capogruppo consiliare di “Policoro Futura” ha espresso in merito a questi argomenti alcune riflessioni, condividendo il suo intervento in Consiglio sui social.
«Attualmente abbiamo nove consiglieri di minoranza, ed otto di maggioranza – dichiara Maiuri – soprattutto, siamo di fronte ad una maggioranza che di fatto non esiste.»
«Vi sono ragazzi, che nei confronti del Patrimonio Culturale – continua il consigliere – che hanno delle aspettative, questo, deve essere affidato alla Comunità e Di Cosola non può restare indifferente alle varie richieste. Bisogna dare delle opportunità – continua Maiuri – senza occupazione non possiamo andare avanti. Siete una maggioranza allo sbando».
Per quanto riguarda la gestione dell’immondizia, giudicata come superficiale sia da Ranù, ex Presidente del Consiglio e Mitidieri, l’ attuale presidente, Maiuri ha affermato che «già il Ministero dell’Ambiente, nel protocollo n°21560, aveva ribadito al Comune che “ogni forma di affidamento interno del piano di disposizioni costituisce una violazione delle disposizioni contenute nelle direttive europee” e quindi attualmente “ in attesa di provvedimenti” ».
«Liberiamo questa città, essere seri vuol dire questo – ha concluso poi il Consigliere – andiamo dal notaio, organizziamoci, l’amministrazione deve essere mandata a casa».
In risposta a Maiuri, e a Ranù e Mitidieri, il vicesindaco Gianluca Marrese, ha affermato, condividendo anche lui il suo intervento in consiglio sui social, che «nel percorso politico di un’amministrazione può succedere che ci sia una crisi della maggioranza, ma non ci sto quando viene gettato del fango sulle persone. E’ facile parlare da una scrivania. Questa città, come affermano alcuni, non è ferma».
«Non è vero che molte questioni – continua Marrese – non vengono prese in considerazione dall’amministrazione. Il Sindaco si interfaccia ogni giorno con le dirigenti scolastiche. Tutto quello che avevamo detto che sarebbe stato fatto lo stiamo facendo. Per la questione dell’immondizia, quando proposi di modificare il contratto relativo all’appalto, ho convocato Bianco, Maiuri. Ogni cosa è stata condivisa insieme».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com