Le Cronache Lucane

IO E MIA SORELLA AL CONCERTO DI NICK KAMEN

Lettere lucane

Mia sorella Marisa è più grande di me di quattro anni. Alla fine degli anni ‘80 uno dei suoi grandi amori era Nick Kamen, che in verità come cantante piaceva anche a me, tanto che canticchiavamo sempre “Loving you” e “I Promised Myself” – la mia preferita. Nel 1989 – credo proprio che fosse l’89, ma potrebbe anche essere l’anno prima – Nick Kamen, nel pieno del suo successo planetario – ma non mi si chieda come e perché – venne in concerto a Castrovillari, a 30 chilometri da Rotonda. La notizia fece letteralmente impazzire mia sorella, che all’epoca aveva diciassette anni. Poco fa mia sorella mi ha scritto per dirmi che Kamen è morto. Era del 1962, e perciò aveva poco meno di sessant’anni – dunque, quando venne a Castrovillari, ne aveva all’incirca 27. Non so come, ma mia sorella riuscì a convincere mio padre – che non era esattamente un uomo che amasse questo tipo di cose – a farsi accompagnare al concerto. Ovviamente anch’io pretesi di andarci, e infatti ricordo ancora nitidamente noi tre nella Opel Kadett blu dirigerci verso lo stadio comunale di Castrovillari. Mia sorella era felicissima, e strillava dalla gioia, dentro a quello stadio – nonostante fosse costretta ad avere al suo fianco un fratellino un po’ guardiano. Nick Kamen, invece, sembrava un dio. Ma non è di Nick Kamen che voglio parlare, bensì di mia sorella, che a differenza mia non è mai riuscita ad amare la Basilicata, perché era molto legata alla Svizzera, e soffrì molto il ritorno in Italia nel 1987. Per me Marisa è sempre stata un punto di riferimento, ma raramente ho compreso il suo dolore di adolescente strappata alle sue abitudini e alle sue amicizie svizzere – ancora oggi frequenta le sue amiche di Uster, la cittadina elvetica dove entrambi siamo nati. Ricordarla felice davanti a Nick Kamen mi rende felice, anche se so che raramente, a differenza mia, è stata contenta in Basilicata.

diconsoli@lecronache.info

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com