Le Cronache Lucane

«RISORSE NON USATE A FAMIGLIE BISOGNOSE»

Tari imprese, intervento del segretario Cisl Gambardella: «Programmazione rapida in favore delle fasce più deboli»

 


Tari Imprese: il segretario regionale della Cisl Basilicata Enrico Gambardella, è intervenuto sulla questione ipotizzando un utilizzo alternativo dei fondi residui. «Riteniamo che le somme, derivanti dal mancato utilizzo da parte delle imprese lucane dei fondi stanziati dalla Regione per il pagamento della tassa sui rifiuti, debbano essere dirottate su una misura di ristoro per le famiglie lucane più bisognose sotto forma di bonus sia per il pagamento della Tari che per le altre utenze essenziali, come luce, acqua e gas». Il segretario ha sottolineato che «non possiamo permetterci di accantonare risorse nel salvadanaio. Esse vanno al contrario rapidamente riprogrammate in favore di altre fasce sociali che questa crisi pandemica ha reso ancora più fragili e vulnerabili. Secondo Gambardella, «il mancato utilizzo dei fondi si ben considerare un insuccesso quasi annunciato per effetto, in prima battuta, di una procedura piuttosto complessa che ha scoraggiato e messo in difficoltà molte piccole aziende, oltre che l’indifferenza di molti Comuni, principali beneficiari insieme alle aziende della misura regionale, che non hanno attivato alcun servizio di promozione e assistenza per i soggetti destinatari della misura, nonostante il rischio incombente del dissesto alla luce dei mancati introiti della Tari».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com