Le Cronache Lucane

“LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO” POTENZA COME UN UNICO, GRANDE SET

Si è svolto nei giorni scorsi, in piazza Mario Pagano, il casting per il film del regista Aleandri: la produzione
era alla ricerca di 40 figure speciali. Top secret la sceneggiatura, ma l’autore è il “lucanissimo” Di Consoli

Anche Potenza, con il suo centro storico e le sue luminarie natalizie, sarà set cinematografico. Come vi abbiamo raccontato, il capoluogo è stato scelto dalla Clipper Media, produttore del film in collaborazione con Rai Cinema, come location per “La notte più lunga dell’anno”, regia di Simone Aleandri. Il casting, nel pieno rispetto della normativa Covid su distanziamento sociale e utilizzo di dispositivi di protezione e sicurezza, si è svolto sabato presso il Teatro Stabile ed ha chiamato a raccolta aspiranti comparse tra i 18 ai 65 anni. Sono 40 le figure speciali che si cercano, la maggior parte verrà utilizzata in particolar modo per scene di massa. Entusiasmo tra i partecipanti, qualcuno anche con grandi ambizioni. Il film, per cui si è reso indispensabile prorogare la permanenza delle luminarie natalizie nel centro cittadino, così come specificato dall’assessore alla Cultura D’Ottavio che abbiamo ascoltato nei giorni scorsi proprio sulla questione “casting”, ruoterà attorno ad un cast d’eccezione: Ambra Angiolini, Alessandro Haber, Massimo De Francovich, Anna Ammirati e Massimo Popolizio .

Verrà girato nel maestoso salotto di piazza Mario Pagano ma anche in alcuni quartieri della città, portando il capoluogo ad avere una sua notorietà ed una sua identità grazie a spazi e luoghi inediti che possono contribuire a dare lustro ad una città che per troppo tempo è rimasta nell’ombra.

UNA TRAMA “TOP SECRET”: L’AUTORE È DI CONSOLI

La trama al momento è top secret. Sappiamo solo che si tratta di 5 storie apparentemente diverse e distanti tra di loro che si svolgono in una notte a ridosso del Natale, con personaggi che si sfiorano senza mai toccarsi realmente e che frequentano gli stessi luoghi senza sapere di essersi incrociati. Ma non solo il setting sprizza “Potenza” e “Basilicata” da tutti i pori: anche la complessiva sceneggiatura ha il marchio “lucano doc”. Infatti, la sceneggiatura è frutto del grande talento lucano Andrea Di Consoli, attore, scrittore, giornalista e curatore delle ormai “angolari” “Lettere Lucane” che quotidianamente Cronache Lucane pubblica. E per questo permarrà anche l’identità lucana, con le inflessioni locali, la spontaneità dell’essere potentino.

Infatti, come sottolineato a Cronache dalla D’Ottavio, «è una grande opportunità per Potenza: il film è girato in città, con un focus particolare nel centro storico ma poi si sposterà anche in altri quartieri della città. Ma Potenza non fa solo da sfondo: il film ci racconta una storia che nasce e si sviluppa nel capoluogo, con gli attori che interpreteranno dei cittadini di Potenza». I luoghi, dunque.

Quelli principali della città, ritenuti magari anonimi ma che invece sono piaciuti molto alla produzione. «Una promozione incisiva del territorio – ha sottolineato D’Ottavio a Cronache nei giorni scorsi che consente in maniera potente di operare sul rilancio del ruolo della città di Potenza come capoluogo di regione, in modo che si possa far fuoriuscire da un certo “anonimato” le sue indubbie bellezze». Le luminarie potentine, sobrie e d’effetto, saranno dunque al centro di un film le cui riprese inizieranno tra qualche giorno e si protrarranno fino a Pasqua.

«UN’OPPORTUNITÀ DA COGLIERE»

Ha le idee chiare l’assessore comunale D’Ottavio, che aveva di già con noi discusso del film: «Se continuiamo a cavalcare questa onda e ci tengo a sottolineare un particolare molto importante: “La notte più lunga dell’anno” è girato interamente all’interno della città di Potenza, quindi questo ci darà modo di poter guardare sul grande schermo la nostra città a partire dal centro storico sino a finire anche all’interno di determinati quartieri. Continuiamo ha specificato D’Ottavio con la volontà dell’amministrazione di centrare un obiettivo, quello di sciogliere un po’ questo questo approccio timido che ha la città capoluogo all’interno della scena e sulla scena nazionale. Quindi l’opportunità che ci offre oggi Clipper Media insieme con Rai Cinema è un’opportunità che dobbiamo assolutamente cogliere nel migliore dei modi e lavorare sempre in questa direzione» ha asserito la D’Ottavio.

POTENZA ERA «L’UNICA CITTÀ POSSIBILE»

Sandro Bartolozzi, produttore Clipper Media, ha sottolineato quanto la scelta del capoluogo non fosse esattamente “casuale”, ma frutto di una precisa volontà dell’autore della sceneggiatura, Di Consoli. «Questo è un film il cui progetto, nato circa 3 anni e mezzo fa da un soggetto proprio di un lucano, Andrea di Consoli. Quando lui l’ha scritto – ha specificato ai nostri microfoni Bartolozzi il soggetto, Quindi prima ancora che diventasse una sceneggiatura, è stato appunto pensato su Potenza. Può sembrare strano ma Di Consoli è un grande conoscitore della Basilicata tutta e quindi anche di questa città ed ha trovato che per quelle storie, che lui voleva rappresentare, Potenza fosse la città adatta. Per far questo, non ha nascosto il fatto che eravamo a Potenza, tant’è che i cognomi che stanno all’interno della sceneggiatura e anche le inflessioni, anche se non è un film in dialetto chiaramente, fanno sentire d’essere in una cittadina nel sud e in particolare, in alcuni tratti, si sente ed è riconoscibile una inflessione potentina».

E in modo concreto, Angelo Viggiano, Sirio Studios, ci ha spiegato cosa lo ha colpito del capoluogo e dove si svolgerà il film: «Del “Serpentone” siamo rimasti molto colpiti dalla pulizia, dal sistema logistico. Ma anche il ponte attrezzato, il ponte Musumeci, via Pretoria quindi Piazza Mario Pagano e infatti le luminarie sono ancora qui per il nostro film che è ambientato a cavallo tra il 22 al 23 dicembre. Poichè ci sono molte scene in esterni, apparirà anche il multipiano, il parcheggio che al San Carlo, la zona di Macchia Romana e tanti altri spazi di Potenza».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com